Prima Categoria

Cornale gol, Marola in vetta. Lo Junior lotta ma cade 2-0

Scritto da Delfino Sartori

Girone C

Due Monti-Le Torri Bertesina 3-1 in arrivo il servizio di Irene Caldaro
Poleo Aste-Malo 1-1
Junior Monticello-Marola 0-2 Ecco il servizio di Delfino Sartori
R.S. Zeno Arzignano-Montebello- 0-0
Grisignano-Montecchio Precalcino 3-2
Alto Astico Cogollo-Monteviale 0-2 in arrivo il servizio e le foto di Chiara Diletta Rizzato
Pedemontana-Sovizzo 3-0  in arrivo il servizio e le foto di Gianfranco Scalzotto
Stanga – Dueville 2-4

Classifica: Marola 54 Montebello 52, Malo 44, Pedemontana 43, Le Torri 42,  Monteviale 39, Sovizzo 33, Due Monti 32  Montecchio Prec. 28,  Alto Astico Cogollo 27 , Grisignano 26,  Poleo 25, Real San Zeno 24,  Dueville 23, Junior Monticello 20, Stanga 3

JUNIOR MONTICELLO – MAROLA 0-2

JUNIOR MONTICELLO: Rossi, Bressan, Brunato (st. 30’ Mattioli), Pettenuzzo, Tresso (st. 45’ Frigo), Giust, Tosato, Carlana, Piga, Piccolin (st. 26’ Cauzzi), Pertile (st. 34’ Ronga). All. Angiolini.

MAROLA: Loria, Brazzale (st. 28’ Bruzzo), Lopez, Costa, Maruzzo, Visentin, Moresco, Zen, Cornale (st. 28’ Zocca), Pavan (st. 23’ Basso), Bagnara (st. 23’ Pengo). All. Zuccon.

ARBITRO: Martinelli Matteo di Verona

GOL: pt. 12’ e 30’ (rigore) Cornale

NOTE: calci d’angolo: 8-4 (4-3), ammoniti: Giust. Spett. 200 circa.

Testo e foto di Delfino Sartori

“Lasciate ogni speranza voi che entrate” – scrisse Dante nella Divina Commedia. Sono trascorsi oltre 500 anni da allora ma nulla è cambiato e dalle parole spesso si passa ai fatti. Lo Junior due settimane fa aveva raggiunto la sponda del baratro ora, con la sesta sconfitta consecutiva e con il concomitante successo del Dueville, è sceso nel girone degli inferi e non si vede come potrà uscirne. Dall’altra parte, ecco, il coriaceo Marola in paradiso. Infatti, la squadra di mister Zuccon dopo aver assaporato il primo posto alla 15° di campionato ora, dopo il pareggio del Montebello, si trova con il sesto successo consecutivo solo in vetta con due punti di vantaggio sugli avversari.

Le statistiche delle due squadre in ogni caso parlano chiaro: Junior in 6 partite ha segnato due gol e subiti 8, il Marola ne ha segnati 12 e subiti uno con Cornale che sale, con la doppietta realizzata a 11 gol mentre Piga dello Junior resta fermo a nove. Insomma da una parte c’è molta allegria, dall’altra tanta delusione e amarezza.

E si che la partita era iniziata con uno Junior pimpante che al 5’ vede Piga offrire una bella palla a Pertile che calcia sulla rete esterna sulla sinistra di Loria e sempre con Pertile che all’8 calcia centrale.

Ma la 12’ arriva l’amara realtà che vede come da tempo avviene, la difesa dello Junior essere penetrata come una lama nel burro. Palla per Moresco sulla destra che ha la meglio su Brunato e serve per Cornale che spunta come un falco alle spalle di Tresso. Per l’attaccante è un gioco mettere dentro.

Lo Junior rimane disorientato mentre il Marola avanza senza difficoltà e al 22’ c’è una punizione su cui svetta Maruzzo e Rossi ci deve mettere di suo per non capitolare nuovamente. Cosa che avviene al 30’. C’è un ingenuo fallo di mano in area di Tresso è l’arbitro Martinelli, ottima la sua gara, non rimane che applicare il regolamento e assegnare il rigore. Dal dischetto segna nuovamente Cornale.

Lo Junior cerca di reagire con Piga che al 33’ calcia bene ma bravo è Loria a mettere in angolo. Quindi al 40’ si fa vedere Lopez con un tiro che scorre raschiando la traversa per alcuni metri e il tempo si chiude con Pertile che al 42’ fa filtrare una bella palla ma al centro non c’è anima viva.

Nella ripresa il Marola, superiore sul lato posizionale controlla la partita ma ci sono lo stesso alcune azioni da segnalare. Al 6’ lancio per Pavan sulla sinistra che ha la meglio sul suo controllore Bressan e il suo tiro sfiora l’incrocio dei pali. Al 27’ ecco un corner ed in mischia Rossi risolve la situazione deviando un tiro a terra.

Lo Junior in ogni caso insiste, seppur senza idee chiare, alla ricerca del gol che era già segnato in agenda al 38’. Su sviluppi di un’azione la difesa del Marola si ferma pensando al fuorigioco di Ronga che si trova così solo a due metri solo davanti a Loria. L’attaccante ha tutto il tempo di pensarci e la logica dice gol. In pratica l’attaccante calcia centrale, altino, senza forza e Loria non ha nessun problema a deviare sopra la traversa.

Stesso discorso per Basso che al 45’ si fa ipotizzare da Rossi.

Domenica prossima il Marola riceverà in casa il Poleo Aste invischiato nella zona rossa mentre lo Junior va a far visita all’assetato Montebello. Come finirà. Tutto sembra scritto ma come sempre sarà il campo a dare il responso finale.

Sull'Autore

Delfino Sartori