Seconda Categoria

Gara equilibrata ma la Plateolese s’impone. San Lazzaro a 7 punti. Risultati e classifica del girone

Scritto da Federico Formisano

Virtus Plateolese – San Lazzaro 1-0

Virtus Plateolese: Vendramin, Ait Hamoun, Faccin, Shala, Renaldini, Ghirardello, Braceschi (Krasniqi dal 79’), Sambugaro,  Peruzzo Nico (Mazzuccolo dal 72’), Faggion (Barco dal 53’), Savio. A Disposizione: Drmac, Corradin F. Zaggia, Peruzzo Leo, Carli, Signori; Allenatore Marcolongo

San Lazzaro: Lucchini, Rigotto, Dal Bosco (Formenton dal 72’), Canilli, Vivian, Tabarin, Zanotto, Motterle E. (Feltre dal 71’), Pizzato, Carmucci G. Radoikovic; a disposizione Signorato,  Cogo L. , Kocic, Pensavalle, Pozza, Corà, Rosario; Allenatore: Motterle Nicola

Arbitro Mattia Bragagnolo di Castelfranco Veneto

Ammoniti: Shala (V) Dal Bosco (SL) Savio, Ghirardello (V)

Servizio di E.C. inviato a Piazzola, foto ricevute via Whatsapp

Dopo un campionato giocato sempre alla pari con una minima differenza, la sconfitta del San Lazzaro a  Quinto  assegna alla squadra di Motterle un gap di 4 punti da recuperare e l’obbligo assoluto di vincere questo match clou capitato a 5 giornate dalla fine del campionato. Marcolongo schiera la squadra migliore con Rinaldini a comandare la difesa e Nico Peruzzo e Savio in avanti con Mazzuoccolo che parte dalla panchina. Il mister del San Lazzaro schiera in avanti Pizzato e Carmucci, sostenuti da Zanotto, mentre Rosario va in pancha con Pozza e Formenton.

Il San Lazzaro parte bene e già al 1’ di gioco c’è un tentativo da fuori area di Pizzato, parato da Vendramin.  Dopo questa conclusione il gioco si stabilizza a centrocampo con tentativi d’attacco da entrambe le parti. Al 11’ ancora Pizzato da fuori area non impensierisce il  portiere avversario.

Nella Virtus Plateolese c’è Nico Peruzzo in condizione di grazia che mette spesso in difficoltà la difesa ospite: al 20’ c’è una  timida protesta  dei locali per un presunto fallo al limite su Nico Peruzzo, ma  l’arbitro fa chiari segni di proseguire. La replica del San Lazzaro è in un  tentativo alto di Carmucci da dentro l’area su lancio di Motterle. Ancora Carmucci calcia da 25 metri e il  portiere Vendramin para in due tempi. Al 32’ il primo episodio chiave della giornata:  c’è un lancio di  Faggion per il solito Peruzzo , Tabarin lo tocca in area e l’arbitro decreta rigore ed espulsione. Ma  Sambugaro  si fa parare il tiro da Lucchini.  Il San Lazzaro però dovrà giocare in dieci per un’ora . Ed in effetti la Virtus Plateolese inizia a pressare; guadagna un paio di angoli. Mister Motterle posiziona Canilli al centro della difesa e  sposta Zanotto a centrocampo,  impostando la squadra con un 4 3 2 Il tempo si chiude con un  tentativo fuori di poco di Faggion

Il secondo tempo inizia con le squadre che schierano le stesse formazioni. Al  6’ c’è un angolo di Motterle , Dal Bosco di testa e Vendramin salva in angolo. Al 16’ c’è una punizione di Motterle in area, ma Dal Bosco non ci arriva per un nulla Al 19’ grossa opportunità per la  Plateolese in area: Canilli di testa salva Al 22’ punizione di Zanotto , Vendramin para in due tempi.

Al 25’ l’episodio decisivo della gara: c’è una veloce ripartenza della Plateolese, Braceschi entra in area e Dal Bosco lo stende. Peruzzo si prende la responsabilità del tiro sostituendo Sambugaro e realizza il gol del  1-0

Al  27’ Carmucci da ottima posizione fallisce il pareggio mandando la palla alta sulla traversa. Al 30’ Peruzzo fallisce una buona opportunità  con un tiraccio alto. Anche nel recupero (5’) c’è il pressing del San Lazzaro che però non  trova sbocchi. La squadra di casa spazza in avanti.

La gara è stata equilibrata: probabilmente in undici contro undici potrebbe aver preso una piega diversa, Lucchini non è mai stato seriamente impegnato.  Secondo qualche osservatore anche neutrale il secondo rigore che dalla tribuna era apparso solare, in realtà sia stato indotto con bravura da Braceschi che è andato a cercare il contrasto. Non esistendo ne il Var ne la Moviola non c’è controprova e da stasera la Virtus vola a sette punti di vantaggio che con 5 sole gare da disputare, potrebbero garantire la certezza del risultato finale. Il San Lazzaro si aggrappa alla matematica e si prepara ai play-off visto che il vantaggio nei confronti del Telemar è sceso a cinque punti.

Risultati (marcatori) e classifica del girone E

Lampo 1945 – Altair 2-0  Lucietto e Bizzotto
Campodorese – Cervarese 0-1 Salvato
Bassan Team Motta – Fides 1-2 Bernardinello (BT) Pellizzer e Valle (F)
Union Camposanmartino – Grumolo 0-0
B.P. 93 – Isola Castelnovo 4-0
Chemello, Pierobon, Rigoni, Nico
Telemar S. Paolo Ariston – Maddalene Thi Vi 1-1 Marangoni (T) Bertacche (M)
S.P.F. – Quinto Vicentino 3-1 Nicoli, Benacchio, Prrini
Virtus Plateolese – S. Lazzaro Serenissima 1-0 Peruzzo (rigore)

Classifica:Virtus Plateolese 51, San Lazzaro 44, Telemar 39, Bp 93 47, Cervarese 41, Campodorese 37, Spf  35, Fides 34, Union CSM e Maddalene 32, Isola C. e Quinto 26,  Lampo 24, Motta 21, Grumolo 16, Altair 8

Sull'Autore

Federico Formisano