Prima Categoria

Un pareggio brodino fra Tezze Sb e Carmenta

Scritto da Federico Formisano

Tezze sul Brenta – Carmenta 3-3

Tezze sul Brenta: Cucinato, Vigo F.,  Baggio, Bertoncello (al 83’Guarnier) , Battistello, Cecchin L.; Vigo M (al 54’ Bressan A), Bortoli (al 90’ Beghetto) , Popoiu (al 86 Bonan), Campagnolo, Signori (al 58’ Sancolodi); A disposizione: Cecchin L.  Bressan D. Tommasi, Bertacco Allenatore Campagnaro

Carmenta: Barci, Boscato, Securo, Facchinello (dal 57’ Peruzzi) , Lago (al 50’ Opoku) , Fiorio (al 82’ Cherobin),  Rigon, Bevilacqua (al 72’Mascarello) , Giacomazzi, Guzzi, Zaniolo. A disposizione Peruzzi M. Bahria, Cenzon, Bara-

Reti: Fiorio © al 33’, Popoiu (T) al 43’ Signori (T) al 45’ Zaniolo © al 48’, Campagnolo (T) al 63’ Peruzzi ©  al 88’

Gara delicata per entrambe le squadre con il Tezze alla disperata ricerca di punti salvezza e il Carmenta agganciato alle flebili possibilità dei play-off ; le due squadre hanno numerosi ex  e la partita è sentita anche dal pubblico piuttosto numeroso.

Servizio e foto di Federico Formisano

Risultati della giornata

Azzurra Sandrigo – Bessica 3-0 in arrivo il servizio di Delfino Sartori
Arsie’ – Badoere 0-5
Bassano 1903 – Campetra 5-0
Salvatronda – Berton Bolzano 3-1
Tezze Sul Brenta 1948 – Carmenta 3-3
Union Dese – Eagles Pedemontana 1-0
Ardisci E Spera – Fontanivese 1-1
Union R.S.V. – Galliera 3-3

Classifica: Bassano 57, Azzurra S. 45, Campetra 44, Fontanivese 44, Ardisci e Spera 41, Badoere 40, Union RSV 38, Galliera 35, Carmenta 33, Berton Bolzano 32, Salvatronda 31, Bessica 30, Union Dese 28,  Eagles Pedemontana 26, Tezze sul Brenta 20, Arsiè 12.

Mister Campagnaro si affida ai giocatori di maggiore esperienza dando le chiavi del centrocampo a Bortoli e Campagnolo  mentre Bertacco va in panchina per onor di firma e sono assenti Bizzotto, Eccheli e Zanandrea. In avanti gioca l’ex Popoiu con Marco Vigo e Signori sugli esterni.

Il neo allenatore del Carmenta Vezzaro, dopo gli ultimi risultati non positivi, sacrifica alcuni dei giocatori di maggiore esperienza come Cenzon, Mascarello, Opoku, Peruzzi e Cherubin per affidarsi alla freschezza di Giacomo Bevilacqua e  Boscato facendo partire da titolare Andrea Lago e gli arrivi di dicembre Rigon e Giacomoni.

Il  Tezze parte bene con Popoiu che porge all’indietro a Bortoli che manda alto.  Il Carmenta replica con l’incontenibile Zaniolo che effettua un cross pericoloso su cui chiude la difesa del Tezze. Un minuto dopo ancora gli ospiti trovano un ficcante contropiede con Giacomoni che si trova in beata solitudine davanti a Cucinato ma l’attaccante manda fuori. La risposta del Tezze è affidata a Signori che però viene pescato in fuorigioco. Al 13’ il solito Zaniolo che ci ha impressionato anche per la tecnica oltre che per la velocità calcia in porta ma Cucinato manda in angolo.

Al 30’ l’episodio che sembra cambiare la partita: Guzzi scatta bene in contropiede e Battistello lo stende con un intervento molto appariscente: non è chiara occasione da gol ma la spettacolarità dell’intervento è tale da far determinare l’arbitro a mostrare al giocatore il cartellino rosso diretto. Il Tezze rimane in dieci: Campagnaro arretra Marco  Vigo in terza linea e sposta al centro Federico Vigo. E dopo 3 minuti arriva il gol del vantaggio: traversone lungo di Guzzi per Fiorio che ha seguito bene l’azione, controlla in area e realizza  dove un compagno gli passa un cellulare  con cui il giocatore si scatta un selfie: certo una forma nuova e originale di esternazione della gioia!

Il Tezze pur in dieci ha carattere e lo dimostra un minuto dopo quando Signori sul limite dell’area raccoglie un respinta difettosa della difesa e pareggia con una bordata dal limite di eccezionale bellezza.

Il tempo finisce con i mezzani in vantaggio per 2-1

Nel secondo tempo il Carmenta va subito in avanti e il suo miglior giocatore, Zaniolo, realizza il gol del pari dopo 3’. Vezzaro vuole vincere la partita e inserisce il centrocampista Opoku per il difensore Lago, giocando con la difesa a tre e un centrocampo più fitto. Campagnaro risponde coprendosi con il giovane Bressan A. al posto di Vigo M. Ma nel Tezze gioca quel giocatore eterno che risponde al nome di Campagnolo il quale trova il modo di riportare in vantaggio la sua squadra.

Manca mezzora alla fine ed il Carmenta va in avanti a capo chino per cercare di trovare il pari: entrano anche Peruzzi e Mascarello per rinforzare il centrocampo e nel finale anche un’altra punta (Cherobin) al posto di un difensore.

Il gol del pari arriva solo su rigore al 88’ , rigore trasformato da Mattia Peruzzi.  E’ un pareggio che non cambia la situazione delle due squadre: il Carmenta rimane lontano dalla zona play-off. Il Tezze continua la rincorsa ma se il campionato si chiudesse oggi retrocederebbe per la regola dei 7 punti.

Sull'Autore

Federico Formisano