Prima Categoria

Marola vola con Cornale. Sempre +2 sul Montebello

Scritto da Delfino Sartori

MAROLA – PEDEMONTANA 1-0

MAROLA: Loria, Costa, Gobbato, Andreoni (st. 10’ Lopez), Maruzzo, Visentin, Moresco (st. 48’ Brazzale), Zen, Cornale (st. 32’ Bagnara), Pengo (st. 28’ Bauzzo), Basso (st. 33’ Piva). All. Zuccon

PEDEMONTANA: Cavedon, Ballardin, Tretto (st. 32’ Dal Zotto), Campese (st. 37’ Zordan), Sartore, Polga (st. 10’ Apolloni), Frigo, Piovan, Chemello, Zanella (st. 22’ Zavagnin), Battaglin. All. Battaglin.

ARBITRO: Rodeghiero Mattia di Vicenza

NOTE: calci d’angolo 0-5 (0-2): , ammoniti: Loria, Andreoni, Visentin, Ballardin. Spett. 50 circa.

Testo e foto di Delfino Sartori

Il Marola fa suo in confronto al vertice contro il Pedemontana, facendo così un passo importante verso la conquista della promozione. Nel campo della formazione del comune di Torri di Quartesolo i ragazzi di Zuccon trovano il guizzo all’inizio del secondo tempo con Cornale (14 reti in campionato) lasciando a due punti gli avversari del Montebello. Per il Pedemontana reduce da 4 successi consecutivi uno stop che lascia l’amaro in bocca non fosse altro che il terzo posto lo deve ora difendere con i denti.

Partita dura e difficile con un Pedemontana più fisico a centrocampo che mette a dura prova la retroguardia del Marola. Comer al 10’ quando su calcio d’angolo un colpo di testa di Chemello va di poco sopra la traversa. E la supremazia territoriale continua per tutto il tempo con un paio di parate a terra di Loria su tiri da fuori area.

Dopo l’intervallo, in cui le due squadre visto il caldo (25%) hanno fatto abbandona di bibite varie, il gioco riprende sulla falsariga dei primi 45° ed al 5° solo la sfortuna si mette di mezzo. Infatti, su calcio d’angolo battuto da Frigo c’è un imperioso colpo di testa di Chemello che va a colpire di netto il palo.

Il Marola si sveglia dal torpore primaverile, oppure lo fa Cornale all’8° quando, dopo aver ricevuto palla a quasi fondo campo di gira bene e calcio di sinistro sul primo angolo mettendo dentro con una discreta responsabilità di Cavedon.

La partita a questo punto si fa, purtroppo, anche dura e per l’arbitro Rodeghiero è difficile tenere a freno gli animi dei giocatori. Come al 29° quando su un contrasto cade in piena area un giocatore del Pedemontana ma per la sua valutazione vicina il rigore non c’è e si procede. Non prima di aver espulso il tecnico degli ospiti Battaglin.

Il Marola a questo punto con qualche cambio rinforza la difesa mentre gli avversari si gettano a testa bassa come tori verso la porta dei bianco-azzurri. La palla buona arriva al 47° sui piedi di Frigo ma calcia male e allora tutti sotto la doccia.

“La partita è stata equilibrata e nello stesso tempo difficile – ha commentato il tecnico Zuccon -. Abbiamo sempre due punti sul Montebello ma mancano ancora quattro partite e non faccio pronostici”.

E’ stata questa l’ultima partita disputata dal centrocampista Andreoni. Il giocatore infatti si trasferisce per motivi di lavoro.

 

Sull'Autore

Delfino Sartori