Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone C (26 giornata): il punto di Bottoni e non solo

Scritto da Federico Formisano

Il punto di Moreno Bottoni

Anche nell’ultima tornata domenicale non è certo mancato l’interesse in questo girone di seconda categoria sempre caratterizzato da grande equilibrio.

La capolista Giovane Santo Stefano rifila  quattro sberle al Borgo Soave estromettendolo, almeno in questa fase, dalla zona play off.  I ragazzi del ds Viscolani sono sempre più candidati alla vittoria finale che a mio avviso si deciderà con lo scontro diretto con l’Arcugnano che ci sarà fra due domeniche in casa dell’Arcugnano. Proprio ad Arcugnano c’è stata la sagra del gol. I padroni di casa avanti di 5 gol il primo tempo rischiano grosso perché la gara contro i ragazzi di Faccin finisce 6-5 Il Locara vince il derby con la Sambonifacese   e mantiene saldo il terzo posto

La formazione di San Bonifacio con questa sconfitta resta quintultima, ma con un vantaggio rassicurante di 10 punti sulla penultima.

Il  Montecchio San Pietro vince il derby castellano contro il San Vitale, grazie ad una doppietta di Trevisan e resta al quarto posto a pari punti con le Alte che ieri a Castelgomberto vince trascinata da bomber Fiorenza e dall’ex di turno,  Pagliarulo  che salva i suoi compagni con due strepitose parate a quasi fine gara. Totò Fiorenza non smentisce le sue grandi qualità da grande giocatore e vero trascinatore

Il Lonigo vince col Ponte dei Nori e lo spinge,  purtoppo per loro,  sempre più giù: i valdagnesi sono staccati di 9 lunghezze dalla coppia formata da Real Monteforte e Real Brogliano ( che si sono incontrate a Brogliano con vittoria degli ospiti) e se il campionato finisse oggi retrocederebbe assieme al Gambellara in terza categoria senza nemmeno effettuare i play-out. Il Brendola vince con il fanalino di coda Gambellara che ormai appare rassegnato alla sua sorte.

Domenica  prossima i leoniceni ospitano l’Arcugnano e i ragazzi di Vicari dovranno fare molta attenzione perché a Lonigo sono attesi da una formazione giovane e molto motivata.  Mancano quattro gare alla fine,  e secondo il mio parere, la vittoria finale se la giocheranno le prime due  nel match diretto salvo cadute straordinarie domenica. Pere i play off sono ormai già candidate Montecchio San Pietro, Locara e Alte che da qua alla fine si giocheranno la posizione nella griglia: questa la tabella degli scontri  in programma da qui a fine aprile.

 

  punti 27 28 29 30  
Giovane S.S. 55 Ponte dei N Arcugnano Montecchio SP Locara  
Arcugnano 54 Lonigo Giovane SS Brendola Castelgomberto  
Locara 51 San Vitale Alta Valle C. Lonigo Giovane SS  
Alte C 48 R. Monteforte Gambellara Sambonifacese Borgo Soave  
Montecchio SP 48 Alta Valle C Lonigo Giovane SS Brendola  
Borgo soave 43 Brendola Castelgomberto Gambellara Alte  

In neretto le gare in trasferta

La gara che potrebbe essere decisiva vedrà Arcugnano e Giovane Santo Stefano affrontarsi fra due settimane in casa dell’Arcugnano. L’Arcugnano va due volte in trasferta a Lonigo e Brendola mentre gioca in casa con Castelgomberto oltre al Giovane Santo Stefano. I veronesi hanno tre scontri diretti e giocano due volte fuori casa.  Tra le squadre a quota 45 il calendario migliore sembra quello delle Alte che ha un solo scontro diretto l’ultima giornata con il Borgo Soave e poi gioca con 3 squadre in lotta per la retrocessione. Anche il Locara ha solo lo scontro diretto con il Giovane Santo Stefano.

Risultati

Arcugnano-Altavalle del Chiampo 6-5
Borgo Soave-Giovane S. Stefano 1-3
Castelgomberto Lux-Alte Ceccato 1-2
Gambellara 1980-Brendola 0-4
Locara-Sambonifacese 2-1
Montecchio S. Pietro-S. Vitale 1995 2-1
Ponte Dei Nori-Lonigo 1-3
Real Brogliano-Real Monteforte 1-2

 

Classifica: Giovane Santo Stefano 55, Arcugnano 54,  Locara 51,  Alte , Montecchio San Pietro 48, Borgo Soave 43, Lonigo 38.  Alta Vall,  Brendola 37, Castelgomberto 32,  San Vitale 30, Sambonifacese 24,  Real Brogliano, Real Monteforte 23, Ponte dei Nori 14, Gambellara 11

I top della settimana

Antonio Fiorenza (Alte)  la doppietta con cui permette alla sua squadra di passare sul campo di Castelgomberto è di quelle importanti, ma pur in un annata condizionata da infortuni e problemi sale a 12 reti in classifica cannonieri ed è il bomber delle Alte.

 Fiorenza

Enrico Nerboldi (Arcugnano):  ancora due gol ed è sempre più vicino alla conquista del titolo di capocannoniere.

Nerboldi

Antonio Marchese (Locara) lui e il fratello Francesco stanno contribuendo a portare in alto i colori del Locara. UItimamente i due fratelli ex del Montecchio segnano con una regolarità notevole e finiscono spesso ora l’uno ora l’altro nel tabellino

Marchese A1

Le cronache

Arcugnano – Alta Valle del Chiampo 6-5  L’Arcugnano vince alla fiera del goal Alla fine, in vantaggio praticamente tutta la gara, l’Arcugnano fa sua la partita con l’Altavilla (6-5), al termine di una vera e propria giostra di emozioni. Un match ricco di gol e con un finale strano, visto che dopo il 5-0 del primo tempo gli avversari sono andati sul 6-5 all’80’. Ciò che più conta è che sia arrivata la vittoria.
Arcugnano concentrato e al 13′ in vantaggio grazie a Maran. Pochi minuti dopo è Nerboldi con una splendida punizione dal limite a far gioire i compagni. Maran prosegue nella sua domenica speciale e al 18′ realizza la doppietta personale. L’attacco gira a meraviglia e al 24′ Rampazzo mette il pallone nuovamente in rete. Alla mezz’ora arriva pure il quinto squillo: discesa di Rampazzo che tira, il portiere respinge, ma Nerboldi è lesto a ribardire in rete.
Match saldamente in mano. L’Arcugnano molla un po’ nella ripresa, subisce infatti 5 reti che risulteranno ininfluenti, conduce le danze e si porta a casa tre punti meritatissimi. Al 61′ da segnalare il bel gol di Rampazzo che rende ancor più bello il pomeriggio.
Domenica prossima trasferta a Lonigo.  La formazione: Balbo, Bajo, Bellotto, Bedin, Ulrich, Chiari, Rampazzo, Meneguzzo, Nerboldi, Maran, Stasik A disp: Casara, Peotta, Rappo, Consoli, Prendin, Glavaz, Lorenzon All Vicari  (Dal sito dell’Arcugnano) 

Castelgomberto – Alte  1-2   Lux orgoglioso, ma vince l’Alte Ceccato. La Prima Squadra parte forte, ma rimane in 10 poi viene rimontata dall’Alte che vince 2-1. L’inferiorità numerica non ha certo giovato, però i nostri hanno dimostrato carattere e voglia di lottare. E’ mancata solo un po’ di fortuna per acciuffare un risultato positivo.  Il Lux si presenta ben determinato in campo. Al 20′ Faccin al termine di un’azione martellante segna il vantaggio dei biancorossi. Faccin però passa da delizia a croce. Al 35′ viene espulso per un fallo in area e sul conseguente rigore l’Alte pareggia. Gli avversari prendono fiducia e al 40′ vanno di nuovo a segno. Pur sotto di un uomo il Lux si getta alla ricerca del pareggio e si scopre. Gli avversari attaccano di rimessa, tuttavia Chilese è bravissimo a salvare in più di un’azione. Nel finale la presa della squadra di Gonnella aumenta la sua intensità, ma l’Alte Ceccato resiste e si prende i tre punti. (Da Facebook Castelgomberto)  

Locara Sambonifacese 1-2  Il derby è bianco azzurro. Si ritorna alla vittoria casalinga dopo la sconfitta interna col Brogliano di tre domeniche fa.
Sambonifacese battuta per 2-1 e si continua a stare in scia al tandem Santo Stefano e Arcugnano (entrambe vittoriose).
Partenza sprint del Locara che dopo 30 secondi è già in vantaggio: Purgato tira dal limite, un difensore ribatte sui piedi di Crestani che di sinistro sorprende il portiere con un pallonetto. Neanche 5 minuti più tardi è Marchese Antonio a trovare il 2-0 che raccoglie un pallone vagante sui 20 metri, e fa partire un tiro che, complice una leggera deviazione, spiazza il portiere. Vicini al 3-0 con Frigo che incrocia al volo ma trova la attenta respinta del portiere.
A questo punto i padroni di casa invece che sfruttare il momento positivo, abbassano il baricentro lasciando il predominio agli ospiti che iniziano a farsi pericolosi. Sugli sviluppi di un calcio d angolo colpiscono una traversa clamorosa da dentro l area piccola, e sullo scadere del primo tempo accorciano le distanze con Peruzzi dal dischetto.
Nella ripresa il risultato non cambia anche se le occasioni ci sono, soprattutto per il Locara con Stenco che sfiora il palo, con Marchese Antonio che colpisce la traversa direttamente da calcio d angolo, con Kablan che prova un tiro a giro su cui il portiere deve superarsi e due volte di testa con Purgato che non trova lo specchio.  Sambonifacese pericolosa solo con una punizione dal limite di Choukrani che Pernigotto sventa in calcio d angolo. Questi i biancazzurri scesi in campo:  Pernigotto, Manfrin (dal 65’ Ventura), Confente, Marchese F., Sola, Stenco, Kablan, Crestani, Purgato, Marchese A., Frigo (dal 75’ Vivian)  (da Facebook/ Locara)

Montecchio San Pietro San Vitale   2-1    Il San Pietro trionfa nel derby è rimane in piena corsa per i playoff. Il 2-1 finale premia meritatamente i neroverdi al cospetto dei cugini del San Vitale un po’ troppo rinunciatari.
Dopo un paio di ghiotte occasioni, Trevisan intorno al ventesimo gira in rete un ottimo suggerimento di Pegoraro, mentre in casa San Vitale si registra una bella occasione su punizione su cui Meggiolaro è attento.
Nella ripresa ancora Trevisan serve il bis: al decimo il bomber di casa risolve una mischia in area con un’agile rovesciata che si insacca.
La squadra di Rutzittu amministra il doppio vantaggio, facilitati dalla scarsa vena dei biancocelesti.
Nel finale arriva qualche patema per il rigore ospite segnato da Mettifogo per fallo di Meggiolaro. (da Facebook /San Pietro) 

Classifica cannonieri

19 reti: Nerboldi (Arcugnano),
16 reti: Veronese (Borgo Soave),
13 reti: Basso, (Giovane Santo Stefano), Trevisan (Montecchio San Pietro),
12 reti: Sinaj  (Alta Valle del Chiampo), Fiorenza (Alte Ceccato), Camerra M., (Brendola),
11 reti: Maran (Arcugnano), Schenato V. (Real Brogliano);
10 reti: Bernardi, Rampazzo (Arcugnano), Pegoraro (Montecchio San Pietro);
9 reti: Pavan (Brendola), Sinigaglia De Mani (Gambellara), Rudi (Giovane Santo Stefano), Marchese Antonio (Locara), Gonta (Lonigo);
8 reti: Cervellin (Brendola),  Masetto (Lonigo), Frighetto (Ponte dei Nori),   Tirapelle (Real Monteforte);
7 reti: Langella (Borgo Soave), Chiarello, Urbani N.  (Montecchio San Pietro) Vakon  (Sambonifacese); 
6 reti: Djukaric, Sfishta  (Alte), Albarello (Borgo Soave), Faccin (Castelgomberto) Afriye, (Giovane Santo Stefano), Hossain Sipon (Lonigo),   Cengia Gia (Real Monteforte) Signorin (San Vitale) ;
5 reti: Piana (Alta Valle del Chiampo), Sartori ( Alte Ceccato) Gonella (Brendola), Lora, (Giovane Santo Stefano), Kablan, Purgato,  (Locara), Choukrani (Sambonifacese);
4 reti: Savkovic, Singh (Alta Valle del Chiampo) Traore (Castelgomberto), Crestani, (Locara), Ghigi, Guarino (Lonigo),   Maccà, (Montecchio San Pietro), Franchetto,  Zenaro (Real Monteforte)

Sull'Autore

Federico Formisano