Prima Categoria

A.A. Cogollo e Real San Zeno prima ci provano, poi si accontentano del pari

Scritto da Federico Formisano

Alto Astico Cogollo – Real San Zeno 0-0

Alto Astico Cogollo: Cornolò, Bortoli, Dall’Osto, Totti (Bertoldo dal 72’), Faccin, Pettinà O., Martini (Balzarin dal 53’),Sberze L., Carollo Canale (Bernardi dal 85’), Melegatti (Pettinà W. dal 88’), Dal Pozzo. Allenatore:  Busato.

Real S.Zeno Arzignano:Dalla Gassa, Peron, Cracco, Castegnaro, La Bella, Acerbi (Crestani dal 63’), Ferraro, Donadello, Bergozza, Belluzzi (Miste dal 46’), Vallarsa (Cenzato dal 54’).Allenatore: Vinoli.

Arbitro:Tomasi di Schio

Note: Invasione di campo di un cane che ha obbligato il direttore di gara a fermare il gioco per qualche attimo; poi l’intruso viene allontanato dal terreno. Espulso Dal Pozzo del AA Cogollo

Servizio della redazione, foto di Chiara Diletta Rizzato

Un  risultato da evitare, la sconfitta che per entrambe le squadre avrebbe rappresentato un problema nella rincorsa alla salvezza. Un risultato da ricercare, la vittoria, ma senza correre rischi. E così come spesso succede questa gara si è conclusa con un nulla di fatto.

Busato che ha preso il posto di Maino inserisce dall’inizio Carollo Canale al centro dell’attacco e schiera Oscar Pettinà al posto di Margiotta squalificato.

Vinoli reduce dalla sconfitta con il Dueville si affida a un centrocampo munito lasciando in avanti Bergozza con Ferraro tornante e Vallarsa pronto agli inserimenti.

Il Real San Zeno gioca meglio nel primo tempo affidandosi soprattutto alle conclusioni da fuori area ma praticamente nessuna di questo è nello specchio della porta difesa da Cornolò . Nel secondo tempo gara condizionata dagli episodi. L’Alto Astico Cogollo va  vicino al goal in un paio di occasioni, poi arriva l’espulsione di Dal Pozzo che però non fa soffrire eccessivamente l’Alto Astico che, anzi, continua a spingere.
La gara potrebbe cambiare se  l’intervento abbastanza  dubbio su Balzarin  della squadra di casa, strattonato e atterrato in area avversaria fosse considerato falloso dall’arbitro che però non assegna il penalty.
Poi ci provano Melegatti e Carollo Canale che costringe Dalla Gassa ad un impegnativa respinta.

Il Real San Zeno ci prova a sua volta ma Cornolò è attento.

Finisce con un pareggio che lascia immutata la situazione in classifica: Alto Astico Cogollo a 32 punti, davanti al Real San Zeno e al Grisignano a quota 31. A quota 29 sono appaiate Montecchio Precalcino e Poleo Aste. Davanti allo spacciato Stanga c’è la Junior Monticello che con i 22 punti rischia grosso: se dovessero rimanere 7 punti di distacco, raggiungerebbe la Stanga in seconda categoria.  Ovviamente le due squadre impegnate in un play-out da dentro o fuori, non possono che uscire proprio da queste 5 formazioni.

Sull'Autore

Federico Formisano