Promozione

La Promozione di Antonio Bottazzi (27 giornata)

Scritto da Federico Formisano

La Promozione di Antonio Bottazzi

GIRONE  A                                                         

Come da copione il Castelbaldo Masi pareggia a Sarego e vince  meritatamente un campionato condotto dall’inizio alla fine sempre in  testa alla classifica, e dopo due stagioni in Promozione passa in  Eccellenza dove la società della bassa padovana promette di costruire una squadra  all’altezza del nuovo campionato che andrà ad affrontare la prossima  stagione.


La Seraticense perde ancora terreno nei confronti dell’Albaronco e vede  sfumare quasi certamente il posto d’onore.  Albaronco che vince contro un Chiampo sempre più solo all’ultimo posto  in classifica, ora  a quattro punti dalla zona play-out, mentre il  Rivereel con il punto conquistato in casa con l’Alba Borgo Roma  nonostante sia stato raggiunto nei minuti di recupero raggiunge la  matematica salvezza diretta. Ad aggiungere beffa alla beffa il gol del pari dei veronesi è stato segnato dal portiere Santin catapultatosi in area avversaria nell’ultima azione della partita.

Santin Michele portiere dell’Alba Borgo Roma autore del gol al 94′

Domenica la Seraticense incontra l’Aurora Cavalponica in una partita  importante ai fine della classifica play-off, il Rivereel fa visita e  parteciperà ai festeggiamenti promozione del Castelbaldo in una partita  che ha poco da dire ai fini della classifica. Ben diverso l’impegno del Chiampo che ospita l’Oppeano che precede i  giallo-verdi di 4 punti in classifica, ultima spiaggia e obbligo di vittoria per i vicentini.

 I top della settimana   

Giulio Montemezzo (Seraticense )  un gol anche per un altro millennial che ha fatto un campionato alla grande e che si è pure inserito nella classifica marcatori.

Nicolas Musso (Chiampo):  Il talentuoso attaccante arrivato a dicembre continua a segnare e a cercare di tenere a gallo la barca del Chiampo.

Alberto Sacconi  (Rivereel):  un campionato da rivelazione con tanto di convocazione in rappresentativa per il giovane attaccante ex Montecchio.

Alberto Sacconi

Classifica Cannonieri

20 reti: Bortolotto (Castelbaldo), Sinigaglia (Cologna),
15 reti: Luca Avesani (Albaronco),
13 reti: Djordjevic  (Castelbaldo),  Grigoli (Nogara),
12 reti: Menini (Cadidavid),  Manganotti (Seraticense),  Di Cristo  (Virtus Verona)
11 reti: Tomasi (Castelnuovo),  Musso (Chiampo e A.Cavalponica),
10 reti: Nicola Avesani (Albaronco), Dervishi, Filippini (Badia Polesine), Montagnani (Castelbaldo),  Musso (Chiampo e A.Cavalponica), Borgatti (Cologna), Diagne (Oppeano),  Sacconi (Rivereel),  Anghel (Seraticense),   Forgia (Virtus Verona)
8 reti: Alban (Rivereel),  Brizzi (Virtus Verona)
7 reti: Vesentini (Alba Borgo Roma), Schults (Castelnuovo Sandrà) Montemezzo (Seraticense);
6 reti: Romano (Mozzecane),  Cadete (Povegliano), Borotto (Seraticense) Facci (Virtus e Nogara) ;

GIRONE B:

Questo girone ci regala in questa giornata molte sorprese. Andiamo con ordine, il Valdagno vince a Schio e si rilancia in  classifica con la seconda vittoria consecutiva raggiungendo il Tezze al  quintultimo posto e ad oggi sarebbe salvo visto che il Cassola penultimo  ha otto punti in meno dei lanieri. Lo Schio quindi dà addio quasi sicuramente ai sogni di gloria per la prima piazza, visto che il Camisano si porta a sette punti dagli scledensi a tre giornate dalla fine, grazie alla vittoria sul campo del Tezze.  E pensare che fino al 43’ minuto in cui Gennaro ha portato in vantaggio il Camisano e con lo Schio in vantaggio con il Valdagno le distanze si erano ridotte a due punti. Poi gol del Camisano e due reti del Valdagno hanno dato un senso del tutto diverso alla classifica: la bellezza del calcio è anche in questa sua imprevedibilità.

https://www.facebook.com/Calciovicentino.it/videos/392660457988758/

Il video di Marco Marra su Facebook ha superato i 3000 contatti.

Si è riaperta anche la lotta per i play-off, grazie alla sconfitta  dello Schio e della Godigese, così che il gruppetto delle formazioni al quinto posto in classifica ha  accorciato la distanza di punti tra secondo e quinto posto. Con la sconfitta in casa del Trissino con il Cassola, altro risultato  sorprendente, si fanno sotto in zona play-off il Mestrino che raggiunge il  quinto posto, vincendo a Castel di Godego e il Longare indietro di un solo punto dai padovani, avendo  battuto nello  scontro diretto il Rosa’ per 1 a 0 e avendolo raggiunto in classifica al sesto  posto nutrendo ancora speranze di play-off. A 39 punti la Marosticense che ferma sul pareggio il lanciato Virtus Cornedo,  può aspirare, anche se con poche speranze, alla zona spareggi.  A  metà ‘ classifica si trova il San Giorgio in Bosco che conquista con la  vittoria di Campigo la matematica salvezza a 36 punti.
Poi arriviamo alla zona play-out con un’ altra sorpresa della giornata con la  sconfitta casalinga del Sarcedo con il fanalino di coda Summania che  invischia non poco i rosso-nero nella lotta per uscire dai play-out, ora  dovrebbero vedersela nello spareggio con il Campigo.
Spera ancora il Cassola che vincendo come detto a Trissino conquista il  secondo successo consecutivo, mentre nonostante la vittoria di Sarcedo  solo la matematica non condanna il Summania alla retrocessione diretta.
Domenica prossima le partite sono tutte importanti, per la lotta alla  vittoria del campionato:  il Camisano se vince con il Trissino sale in  Eccellenza, in zona play-off segnaliamo Mestrino – Virtus Cornedo e per la  salvezza due scontri incandescenti come Valdagno – Tezze e Cassola –
Campigo.

  punti 28 29 30
Camisano 55 Trissino Cassola Campigo
Schio 48 Summania Longare Marosticense
Godigese 46 S.Giorgio B Campigo Cornedo
Cornedo 45 Mestrino S.Giorgio B Godigese
Mestrino 42 Cornedo Rosà Sarcedo
Trissino 41 Camisano Valdagno Summania
Rosà 41 Marosticense Mestrino San Giorgio in B
Longare 41 Sarcedo Schio Tezze

 

I top della settimana

Engi Bajramaj (Valdagno):  una rete importantissima perché frena lo Schio lanciato all’inseguimento del Camisano e perché rilancia in zona salvezza il Valdagno.

Bajramaj

Gianluca Fasolo (Longare) entra nel secondo tempo quando mister Cicero osa il tutto per tutto togliendo un difensore e realizza il gol decisivo nella sfida play-off con il Rosà.

Fasolo Gianluca

 Pietro Gennaro  (Camisano)   il suo gol regala al Camisano una classifica luccicante.

Classifica Cannonieri

20 reti: Barichello, (Godigese);
17 reti: Contro (Marosticense), Spessato (Mestrino );
16 reti: Bajramaj (Valdagno);
15 reti: Dorio (Longare),  Munarini (Schio);
13 reti: Primucci (Schio),
12 reti: Rigoni (Summania), Piazza (Trissino);
11 reti: Lucchini (Camisano) Cazzola (Trissino) ;
10 reti: Cusinato G.  (Godigese) Ganeo (Rosà);
9 reti: Lazzarotto Nicolò (Rosà),  Pieropan (Tezze), Kindo, (Trissino)    Gymah, Miloradovic  (V. Cornedo), De Martin (Y.Campigo);
8 reti: Cappelletto (Valdagno)  ;
7 reti: Dal Compare (Camisano), Cuman (Godigese) El Bouhra (Y. Campigo);
6 reti: Lomazzi, (Camisano), Pasquetti (Cassola), Fasolo (Longare), Merlo (Marosticense),  Callegaro (Y. Campigo);
5 reti: Baccarin,  Sambugaro (Camisano),   Baggio N.  (Sarcedo), Benvegnù (Schio),   Vallarsa (Tezze),  Petronijevic (Trissino) Nwanyanwu ( V. Cornedo);

 

Sull'Autore

Federico Formisano