Prima Categoria

Monteviale quasi out dopo il pari con il Due Monti

Scritto da Antonio Martinello

MONTEVIALE – DUE MONTI 1 – 1

MONTEVIALE: Erba, Busuioc, Porcellato, Penzo, Zausa, Perucca, Menegon, Shkembi, Belloni, Erba (dal 27’ s.t. Arcaro), Maiova (dal 31’ Costa p.t.). Allenatore: Denis Lazzaron

DUE MONTI: Mioni, Salano (dal 21’ s.t. Polato), Martini, Boni, Michielli (dal 9 s.t. Sambugaro), Zilio (dal 21’ s.t. Demirxhiu), Zarantonello, Rampazzo, Gisaldi (dal 1’ s.t. Fasolo), Beggiato, Essenhaji. Allenatore: Federico Zordan

Reti: al 40’ Costa (MV), al 81’ Rampazzo (DM)

Ammoniti: Penzo, Zausa, Shkembi, Belloni, (MV) Michielli (DM)

Arbitro: Andrea Pasqualini di Rovigo.

Servizio e foto di Antonio Martinello

Oggi al campo comunale di Via Pascoli a Vicenza, il fatto che ha condizionato tutta la gara si è svolto mezz’ora prima della stessa quando durante il riscaldamento si è fermato il capitano dei giallo/rossi Andrea Cantarello lamentando mancanza di respiro e dolore al petto. Viene subito fermato e accompagnato in spogliatoio, chiamata al 118 e trasporto con l’ambulanza al pronto soccorso. Compagni e avversari durante l’intervallo si informano delle condizioni del capitano, che solo a tarda sera viene dimesso spegnendo le ansie di compagni e dirigenti. Naturalmente da tutti noi “TANTI AUGURI CANTA !!!!!!”

Venendo alla gara, le due squadre si schierano con uno speculare 4 – 4 – 2, con Belloni e Maiova come punte per il Monteviale mentre Ghisaldi e Essenhaji sono i punteros del Due Monti. Nel primo tempo il centrocampo dei padroni di casa ha sicuramente girato meglio di quello ospite visto che le azioni degne di nota nel taccuino del cronista sono quelle della squadra di mister Lazzaron.

Si inizia al 10’ quando Maiova conquista palla dopo un batti e ribatti sulla destra e centra dal fondo in mezzo all’area del Due Monti, sulla sfera arriva puntuale Menegon che da posizione favorevole, a non più di 5 metri dalla porta non riesce nella deviazione vincente, il portiere Mioni ringrazia per lo scampato pericolo. Ancora Monteviale in avanti con Belloni al 17’. Dopo scambio con Menegon il numero 9 entra in area dalla sinistra e fa partire una bordata ad incrociare, il portiere con la punta delle dita riesce a deviare in angolo la buona iniziativa dell’avanti di casa.

Di certo la dea bendata non assiste in questa giornata i colori giallo/rossi, in un contrasto a centro campo Maiova rimane a terra e lamenta un guaio muscolare che lo costringe a chiedere il cambio, lungo conciliabolo in panchina tra il Mister e il suo secondo per decidere la sostituzione avendo i due papabili sostituti alcuni problemini fisici. La scelta ricade sul giovane Costa che ripaga la fiducia dell’allenatore con uno bruciante scatto su lancio dalle retrovie, siamo al 40’, appena entrato in area un sinistro chirurgico verso la porta di Mioni inutilmente proteso in tuffo porta in vantaggio i padroni di casa.

La seconda frazione di gara si capisce subito che non avrà lo stesso canovaccio dei primi 45 minuti. Il tecnico Zordan lascia negli spogliatoi Gisaldi e propone per la ripresa Fasolo. Già al primo minuto, un liscio del giovane Busuioc permette a Zarantonello di calciare tutto solo verso la porta di Filippo Erba, la mira non è da tiratore scelto e la palla si perde sul fondo. Il Due Monti cerca con insistenza di arrivare al pareggio, in questo secondo tempo la difesa di casa è chiamata al lavoro e deve ricorrere spesso al fallo per fermare gli avanti ospiti. L’allenatore dei Bianco/Rossi opera altre sostituzioni per dare maggiore velocità e continuità ai propri attacchi, che vengono coronati al 36’ quando dopo un’azione insistita sulla fascia sinistra dell’attacco la palla vagante viene calciata bene da Rampazzo che filtra tra le gambe di alcuni giocatori e si insacca sorprendendo il portiere Erba coperto nella visuale da compagni e avversari.

I locali non ci stanno e cercano di riprendere la vittoria, al 37’, un’iniziativa in contropiede libera Busuioc a pochi metri dalla porta, che non riesce a centrare. Al 42’ l’ultimo entrato Arcaro liberato a centro area devia di testa il cross di Penzo, la palla colpisce la traversa e si perde sul fondo. L’ultimo sussulto lo produce l’autore della rete del Monteviale, Costa al 44’ del secondo tempo, con una deviazione sotto misura che questa volta non trova il risultato sperato e la palla sfila di poco a lato del palo della porta difesa da Mioni.

Alla fine questa partita per i colori di casa è un po’ l’emblema di questa stagione sportiva dove purtroppo gli infortuni hanno costretto il Mister Denis Lazzaron in molte gare a dover schierare delle formazioni con giocatori non al top della condizione, o addirittura a rinunciare per parecchie gare a molti titolari. Anche oggi prima Cantarello, poi Maiova costretto ad uscire dopo 27 minuti, Cisco fermo per infortunio, e con Costa e Arcaro che sono scesi in campo non in perfette condizioni fisiche.

Purtroppo i tre punti di oggi potevano permettere il sorpasso in classifica al Le Torri e raggiungere l’ultimo gradino utile per la disputa dei Play Off, sempre che il 28 aprile la distanza tra la seconda e la terza in classifica sia inferiore ai sette punti, altrimenti la rincorsa sarà stata vana non solo per il Monteviale ma anche per le altre squadre.

 

Sull'Autore

Antonio Martinello