Seconda Categoria

Seconda categoria, girone C: il punto di Bottoni a 180′ dalla fine

Scritto da Federico Formisano

Il punto di Moreno Bottoni

Era la domenica del grande match tra Arcugnano e Santo Stefano. Vincono gli uomini di Vicari che ora hanno in mano la chiave per la prima categoria conquistata con merito da un gran gruppo di ragazzi sempre affiatati tra loro. Certo che non è ancora matematico e per questo Nerboldi e compagni dovranno dare il massimo fino alla fine.

Da notare come ad assistere a questa gara ci fossero almeno 200 spettatori che è sempre un bel numero per una gara di seconda categoria.

Una parte del pubblico di Arcugnano

Brutta caduta del Montecchio San Pietro che perde in casa con sempre l’ostico Lonigo. I ragazzi di Capitan Agresti al momento sono fuori dai play off e domenica vanno a Santo Stefano che resta in campana aspettando l’eventuale passo falso dell’ Arcugnano; ma una vittoria dei castellani rimetterebbe in corsa loro per i play-off e lancerebbe definitivamente l’Arcugnano verso la prima categoria.

Il Borgo Soave e il Locara vincono e restano attaccati al treno play off

Vince anche l’US Alte a Gambellara con una partita non brillante infatti Fiorenza , che sbaglia un rigore, e compagni portano a casa i tre punti con un tiro in porta siglato da Scala. La formazione di mister Farinello se vuole affrontare i play off da protagonista,  sperando nel salto di categoria,  deve giocare da grande squadra e le carte in regola le hanno tutte.  Le capacità non mancano certo a Jeraci e c.

Il Brendola vince col Ponte dei Nori e domenica tenteranno lo sgambetto ai primi della classe. E’ un evenienza che riaprirebbe  un entusiasmante campionato e che rimetterebbe tutto in discussione fino al 90’ visto che all’ultima giornata giocheranno tra loro Giovane Santo Stefano e Locara.

 

  punti 29 30
Arcugnano 60 Brendola Castelgomberto
Giovane S.S. 58 Montecchio SP Locara
Locara 57 Lonigo Giovane SS
Alte C 54 Sambonifacese Borgo Soave
Montecchio SP 49 Giovane SS Brendola
Borgo soave 49 Gambellara Alte

In neretto le gare in trasferta

Tra Sambo e Monteforte esce il pari:  tra  squadre veronesi non si fanno male, anzi….

Il San Vitale vince a Brogliano e mette, solo in parte,  nei guai i ragazzi di Corato: infatti la classifica sembra condannare Gambellara e Ponte dei Nori, staccate di 10 punti, visto che l’ultima giornata c’è lo scontro diretto fra Ponte dei Nori e Gambellara. E con le due retrocessioni alle tre squadre che  precedono in classifica basta ottenere tre punti nelle due gare che mancano per assicurarsi la certezza di rimanere in categoria.

 

  punti 29 30
Sambonifacese 26 Alte San Vitale
Real Brogliano 24 Alta Valle Lonigo
Real Monteforte 24 San Vitale Alta Valle
Gambellara 14 Borgo Soave Ponte dei Nori
Ponte dei Nori 14 Castelgomberto Gambellara

 

Risultati

Arcugnano – Giovane S. Stefano 2-0
Borgo Soave – Castelgomberto 2-1
Locara – Altavalle Del Chiampo 4-1
Ponte dei Nori – Brendola 2-3
Montecchio S. Pietro – Lonigo 3-3
Real Monteforte – Sambonifacese 1-1
Real Brogliano – S. Vitale 0-1
Gambellara 1980 – Alte Ceccato 0-1

 

Classifica: Arcugnano 60, Giovane Santo Stefano 58, Locara 57, Alte 54, Borgo Soave, Montecchio San Pietro 49, Lonigo 41, Brendola 40, AltaValle del Chiampo 38, San Vitale 33, Castelgomberto 32, Sambonifacese 26, Real Brogliano 24, Real Monteforte 24, Ponte dei Nori, Gambellara 14.

I top della settimana

Matteo Masetto (Lonigo)  una doppietta dell’attaccante leoniceno che arriva in doppia cifra ed il Lonigo passa sul campo del Montecchio San Pietro rischiando di estrometterlo dai play-off.

Enrico Purgato (Locara):  il Locara resta agganciato alle squadre di testa grazie alla vittoria sul Alta Valle e alla doppietta realizzata da Purgato, ex Arzignano e Cornedo.

Ciro Vicari (Arcugnano):  Gestisce benissimo la gara decisiva scegliendo gli uomini giusti al posto giusto e impostando la squadra nel miglior modo possibile.

Mister Vicari discute con il direttore di gara. Foto inedita di Federico Formisano come le altre foto (tutte inedite) pubblicate della gara di Arcugnano

Le cronache

Arcugnano – Giovane Santo Stefano 2-0  Era la gara dell’anno. Il match che tutti aspettavamo. Prima contro seconda, la resa dei conti. I nostri, davanti ad un pubblico favoloso sempre pronto a sostenerli, non hanno sbagliato nulla e hanno battuto 2-0 la Giovane Santo Stefano, coronando così l’inseguimento e riuscendo a sorpassare in classifica gli avversari. Un match chiaramente difficile, l’Arcugnano è stato bravo a crearsi le giuste occasioni e piegare la resistenza dell’avversario.
Partita con la tensione che si taglia col coltello. L’Arcugnano si dimostra lucido e al 40′ passa con Rampazzo. Nella ripresa il Santo Stefano cerca di venire fuori, la squadra di Vicari resiste e al 79′ Glavaz mette il punto esclamativo sul successo. Adesso il destino è nelle nostre mani. Ragazzi siete speciali, ora concentrazione massima e a tavoletta fino al traguardo.
La formazione: Balbo, Bajo, Bellotto, Bedin, Ulrich, Tovo, Rampazzo, Meneguzzo, Nerboldi, Maran, Prendin A disp: Casara, Peotta, Chiari, Consoli, Rappo, Dal Lago, La Manna, Glavaz, Montini All Vicari   (Dal sito dell’Arcugnano) 

Borgo Soave  – Castelgomberto 2-1 Un buon secondo tempo non permette ai nostri ragazzi di pareggiare 2-1 col Borgo Soave. Una bella gara, peccato per alcune decisioni arbitrali che hanno un po’ condizionato la contesa. Il Borgo passa in vantaggio alla  Subito con i nostri in difficoltà, però con andare bella partita troviamo il pareggio su autogol Buona ripresa dei nostri con qualche buona iniziativa di Faccin e Bevilacqua però i padroni di casa trovano il gol vittoria in netto fuori gioco e portano a casa I 3 punti  Domenica prossima match interno col Ponte dei Nori.  (Da Facebook Castelgomberto)  

Locara – Alta Valle del Chiampo 4-1   Vittoria importantissima ieri al Valentino Frigotto dei ragazzi di Danieli, che battono per 4-1 i ragazzi di mister Faccin (un ex). La partenza è sprint con il Locara stabilmente nella metà campo dell Altavalle e che passa subito in vantaggio con Marchese Antonio che direttamente da calcio d angolo sorprende il mal posizionato De Seta. L Altavalle non sta a guardare ma Savkovic spreca da buona posizione la palla dell 1-1. I biancazzurri a questo punto ricominciano a creare occasioni ma sprecano parecchie occasioni, in particolare quella con Purgato che sfrutta un rinvio maldestro del portiere avversario ma sulla linea di porta viene ostacolato dal suo compagno Kablan.
Nella ripresa il Locara paga il fatto di non aver chiuso la partita nella prima frazione e gli ospiti trovano il pari con Piana. Subito dopo i rossoverdi trovano il 2-1 ma l arbitro annulla per un dubbio fuorigioco. Locara in difficoltà e poco dopo è Pernigotto a tenere a galla le speranza che su un tiro a botta sicura di Sinaj si supera e mette in angolo.
È questa la svolta della gara perché sul corner susseguente il Locara riparte e Purgato sfrutta uno svarione difensivo trovando il 2-1. Da qui in poi il Locara dilaga. Il 3-1 arriva ancora con Purgato che di testa insacca una punizione dalla tre quarti di Marchese e il 4-1 arriva con un contropiede perfetto: Purgato recupera palla a metà campo, serve l accorrente Crestani che si invola in area e con un preciso passaggio mette in mezzo per il libero Frigo che stoppa e chiude il match. (da Facebook/ Locara)

Montecchio San Pietro – Lonigo 3-4 Con il 3-4 finale il Lonigo affossa quasi completamente i sogni playoff del San Pietro. Pronti via e ospita in doppio vantaggio: dopo pochi secondi il Lonigo segna da palla inattiva e una decina di minuti più raddoppia con una micidiale conclusione dalla distanza.
I neroverdi di casa hanno il merito di non naufragare e tornano in partita con la punizione chirurgica di Macca’ e con Pegoraro che sfrutta un’incertezza della retroguardia ospite per il 2-2 con cui si conclude il primo tempo.
Ma il Lonigo torna in vantaggio ad inizio ripresa colpendo in contropiede. Tutto da rifare per la squadra di Rutzittu che pareggia con Urbani Alberto, bravo a risolvere una mischia dopo un corner.
La squadra di casa tenta di ricomporsi per cercare la vittoria, ma viene freddata ancora in contropiede con la rete che taglia le gambe ai neroverdi.
Per tenere viva la speranza degli spareggi promozione adesso occorre fare più punti possibili gli ultimi 180′ e sperare in risultati favorevoli dagli altri campi. (da Facebook/ Montecchio San Pietro)

Classifica cannonieri

20 reti: Nerboldi (Arcugnano),
16 reti: Veronese (Borgo Soave),
14 reti: Camerra M. (Brendola);
13 reti: Basso, (Giovane Santo Stefano), Trevisan (Montecchio San Pietro);
12 reti: Sinaj  (Alta Valle del Chiampo), Fiorenza (Alte Ceccato), Rampazzo (Arcugnano);
11 reti: Maran (Arcugnano), Pavan (Brendola), Pegoraro (Montecchio San Pietro), Schenato V. (Real Brogliano);
10 reti: Bernardi (Arcugnano), Cervellin (Brendola),  Marchese Antonio (Locara), Masetto (Lonigo);
9 reti: Sinigaglia De Mani (Gambellara), Rudi (Giovane Santo Stefano), Gonta (Lonigo),  Tirapelle (Real Monteforte);  
8 reti: Purgato (Locara), Frighetto (Ponte dei Nori);
7 reti: Albarello, Langella (Borgo Soave), Afriye (Giovane Santo Stefano), Hossain Sipon (Lonigo),    Chiarello, Urbani N.  (Montecchio San Pietro) Vakon  (Sambonifacese); 
6 reti:
Piana (Alta Valle del Chiampo), Djukaric, Sartori, Sfishta  (Alte), Faccin (Castelgomberto) Cengia Gia (Real Monteforte)  Choukrani (Sambonifacese),  Signorin (San Vitale) ;
5 reti: Gonella (Brendola), Lora, (Giovane Santo Stefano), Kablan  (Locara) Guarino (Lonigo);

Sull'Autore

Federico Formisano