Serie D

Arzignano comanda sempre, battuto Bolzano

Scritto da Federico Formisano

ARZIGNANO VALCHIAMPO – VIRTUS BOLZANO 1-0 (pt 1-0)

ARZIGNANO: Tosi, Munaretto, Vanzan, Burato, Bigolin, Ferri, Valenti (st 12’ Forte), Hoxha, Odogwu, Antoniazzi, Pllumbaj (st 25’ Parasecoli). A disp: Dalla Valle, Spaltro, Maronilli, Lovato, Cavaliere, Serroukh, Fracaro. Allenatore Daniele Di Donato

VIRTUS BOLZANO: Weiss, Kicaj (st 1’ Menghin), Davi, Kaptina A., Kiem, Rizzon, Kaptina E., Bounou (st 34’ Guerra), Bacher, Cremonini, Forti (st 1’ Barilli). A disposizione: Tenderini, Al Salih, Pinton, Timpone, Pfeifer, Marini. All. Alfredo Sebastiani.

Arbitro: Porcheddu di Oristano. Assistenti: Collu di Oristano e Fele di Nuoro

Reti: pt 25’ Odogwu (A)

Note. Spettatori 400 circa. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Kiem, Hoxha, Munaretto, Davi. Angoli: 4-6. Min. Rec: pt 1’; st 4’

Nicola Ciatti Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo

Arzignano vince col Bolzano, ritorna alla vittoria e rimane in testa a tre giornate dalla fine

Sofferta ma meritata vittoria dei giallocelesti di Di Donato, che riscattano il ko della settimana scorsa a Carlino, superano gli altoatesini con rete di Odogwu nel primo tempo e ora si preparano alle ultime tre battaglie della stagione. La prima sarà giovedì pomeriggio a Porto Tolle

ARZIGNANO (VI) – L’Arzignano Valchiampo riesce a riscattare il ko di Cjarlins Muzane della settimana scorsa, supera per 1-0 la Virtus Bolzano al Dal Molin e ritrova la vittoria che permette di rimanere in testa alla classifica a tre giornate dalla fine. Partita di sofferenza doveva essere, e partita di sofferenza è stata, con la Virtus Bolzano che ha sovente messo in difficoltà i giallocelesti, con una prestazione di grande carattere.

SCELTE – Mister Di Donato è costretto a rinunciare allo squalificato Maldonado, il cui posto viene preso da Burato in mezzo al campo. Out per scelta tecnica Spaltro, al suo posto Munaretto, col baby Antoniazzi a centrocampo assieme a Hoxha, Valenti e lo stesso Burato. Davanti spazio al tandem Odogwu-Pllumbaj.

PRIMO TEMPO – Inizia forte la Virtus Bolzano, al 1’ tentativo in girata di Bounou, palla alta sopra la traversa. Al 3’ Pllumbaj elude la marcatura di Kiem, che lo stende guadagnandosi il primo giallo del match: punizione di Ferri e palo. La partita vive su binari di grande equilibrio, con le due squadre ad affrontarsi ad armi pari. Al 23’ sponda di Odogwu per l’accorrente Burato, che al volo lascia partire un bolide da fuori area che sfiora il palo alla destra di Weiss. Sono solo le prove generali del gol, perché al 26’ lancio di Burato per Odogwu che elude il fuorigioco, salta il marcatore e spacca la porta per la rete del vantaggio con un tiro a mezza altezza: 1-0. Al 29’ punizione di Bounou dentro l’area, ma il gioco viene fermato per un fallo di mano. Al 36’ la Virtus si fa pericolosa con Bacher, che recupera palla e calcia di prima intenzione, ma Tosi non si fa sorprendere e blocca in due tempi. Al 38’ clamorosa occasione per l’Arzignano in area Bolzano; angolo di Vanzan, testa di Ferri e miracolo di Weiss, sugli sviluppi furibonda mischia in area e altoatesini che si salvano in extremis. Al 44’ bella azione in contropiede per l’Arzignano, con Antoniazzi che non arriva di un soffio sul perfetto assist di Pllumbaj. Al 45’ nuova chance Arzignano, con Odogwu che serve a Valenti un pallone d’oro, ma l’esterno toscano svirgola da posizione defilata e l’azione sfuma.

Odogwu autore del gol decisivo

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia con una magia di Pllumbaj, che al 1’ dal limite dell’area che si stampa sul palo. Al 4’ scodellata di Hoxha per Pllumbaj, che si gira in area di rigore, ma viene pescato in posizione di fuorigioco. Al 6’ calcio di punizione dal limite dell’area di rigore dell’Arzignano: il Bolzano calcia con Davì che spreca calciando alle stelle. Al 9’ Odogwu ruba palla all’avversario, si invola in area, ma sul suo tiro cross non può arrivarci Pllumbaj. Al 16’ ottimo anticipo di Antoniazzi, scarico per Pllumbaj, ma l’attaccante si fa anticipare dalla difesa ospite. Al 17’ rischio clamoroso in area Arzignano: cross di Bounou, colpo di testa all’indietro di Ferri, con la traversa che salva Tosi. Al 18’ contropiede velocissimo di Odogwu, che sbilanciato non riesce a servire Pllumbaj che si sarebbe trovato a tu per tu col portiere. Al 20’ brividi per i tifosi di casa, con la rasoiata da fuori area di Bounou che sfiora il palo alla destra di Tosi. Al 26’ miracolo in scivolata di Bigolin che intercetta un pallone che stava per mettere Cremonini davanti a Tosi. Al 28’ Odogwu protegge palla, da solo contro la difesa ospite, entra in area, viene steso, ma l’arbitro lascia correre. Al 31’ Odogwu all’indietro per Parasecoli, ma la difesa salva. Grande sacrificio di Odogwu al 35’, da solo contro tre difensori di casa in contropiede. Al 36’ ottimo lavoro di Antoniazzi che recupera palla, la protegge e lancia Odogwu in porta, ma l’attaccante da posizione defilata, non trova la porta. Al 38’ nuovo contropiede solitario di un generosissimo Odogwu, che catapulta su di sé tre avversari, li salta, e solo un grande intervento di Weiss gli nega la gioia del gol.

TESTA AL DELTA – Finisce dunque con un successo di misura per 1-0 e ora la squadra dovrà mantenere alta la tensione; non ci sarà tempo per staccare la spina poiché giovedì 18 aprile, alle 15.00, si sarà di nuovo in campo per la sfida pre pasquale sul difficile terreno di gioco del Delta Porto Tolle.

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano