Prima Categoria

15 su 15: il Bassano fa filotto anche con il Galliera

Scritto da Federico Formisano

Bassano- Galliera 3-2

Bassano 1903: Righetto, Benetti, Frangu, Ceccato (Solomon dal 46’), Bonaguro, Gaborin, Maistrello (Cosma dal 46’), Scanagatta, Garbuio, Frachesen (Xamin dal 46’), Battistella. Allenatore  Maino

Galliera: Liviero, Toniolo (Zorzi dal 86’), Bonamin (Ferraro dal 79’), Santin, Bergamin, Tombolato, Parolin, Demo, Di Felice, Salmaso (Manganello dal 72’), Pasinato (Agostini dal 72’ ) Allenatore  Lago.

Arbitro: Celegato di Mestre.

RETI. Pt: 3′ Bonamin (G); st: 2′ Bonamin (G) rig., 6′ Cosma (B), 14′ Battistella (B), 24′ Scanagatta (B), 38′ Battistella (B).

Servizio della redazione, foto di Omar Agostini

Il Bassano che ha già vinto il campionato ci teneva a mantenere il record delle vittorie in casa (15 su 15 gare giocate) e a proseguire in una impareggiabile striscia positiva. Oltretutto di fronte agli oltre 500 spettatori che hanno affollato le tribune del Mercante per tributare il giusto omaggio a questi giocatori che hanno accettato a fine luglio la scommessa del presidente Campagnolo, del ds Giacometti e di mister Maino andando incontro ad un impresa importante. Peccato solo che per molti di loro questa potrebbe essere l’ultima esibizione in casacca giallorossa. Con la fusione con il Valbrenta già concordata, difficilmente saranno confermati in Eccellenza.

Checco Maino sceglie ancora il turn over per far giocare anche i ragazzi meno utilizzati nella cavalcata vincente. Manca Savio infortunato e in avanti giocano Garbuio e Battistella con Maistrello tornante e Ceccato regista arretrato. Il Galliera ha poco da chiedere a questo campionato: salvo da tempo, ha anche perso il tram per i play-off distanti troppi punti per sperare in un ricongiungimento dell’ultima ora. Ma lo Stadio stimola e gli ospiti grazie al difensore Bonamin vanno sul 2-0 all’inizio della gara con un azione in profondità e ad inizio ripresa su calcio di rigore.

Maino  opera tre cambi ad inizio ripresa inserendo Cosma, Xamin e Solomon, sbilanciando la squadra in avanti con 4 attaccanti e recupera il risultato grazie a  Cosma, Battistella, Scanagatta e ancora Battistella che in venti minuti stravolgono il risultato e mantengono l’inviolabilità del Mercante  e proseguono nel ciclo vincente. Il Bassano è atteso il 28 dall’ultima gara contro il Salvatronda e poi dalle finali regionali in cui vorrà dire la sua per concludere un annata ricca di soddisfazioni.

Sull'Autore

Federico Formisano