Edicola EVIDENZA

L’edicola del giorno dopo: novità dal Concordia e da Malo.

Scritto da Federico Formisano

Ieri pubblicati su calcio vicentino.it

http://www.calciovicentino.it/2019/05/05/la-domenicale-novita-da-longare-dueville-cartigliano-e-ancora-un-esonero/  le interviste a Beppe Camparmò neo allenatore del Longare e al dg Antonio Mandato. Le notizie dagli altri campi. Un esonero a Campigo.

http://www.calciovicentino.it/2019/05/05/vicenza-vince-a-bergamo-cartigliano-salvo/  una diretta da tre campi, Bergamo, Cartigliano e Chions con felice conclusione

http://www.calciovicentino.it/2019/05/05/cartigliano-salvo/  Cartigliano – Sandonà dell’Ufficio Stampa del Cartigliano

http://www.calciovicentino.it/2019/05/05/arzignano-a-quota-70-con-il-pareggio-di-chions-e-adesso-finali-nazionali/  Chions – Arzignano di Nicola Ciatti

http://www.calciovicentino.it/2019/05/05/montecchio-maggiore-disfatta-castellana/ Montecchio – Pozzonovo di Eros Ferraretto

http://www.calciovicentino.it/2019/05/05/tutti-i-risultati-della-giornata/  una domenica light ma con risultati importanti tutti da leggere.

http://www.calciovicentino.it/2019/05/05/breganze-vince-a-lamon-e-oggi-scende-in-campo-per-i-play-off/ Lamonese – Breganze di Alessandro Marchetti

A

Alte: l’analisi del Presidente Ivan Chiari: Il campionato é finito e dopo 30 partite il risultato ottenuto non lascia alibi a nessuna squadra: noi siamo dentro ai playoff e quindi ancora in corsa per il passaggio alla categoria superiore. Ci arriviamo con la seconda miglior difesa (solo un gol subito in più rispetto al Giovane Santo Stefano) e il settimo attacco. Questo significa che dobbiamo essere più cinici sotto porta in questi spareggi se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo. Non é un problema solo degli attaccanti perché sono convinto che le due fasi (attacco e difesa) nel gioco del calcio devono essere preparate e finalizzate da tutta la squadra. L’andamento del nostro campionato é stato sempre di vertice, avevamo addirittura chiuso il girone d’andata al primo posto. La ripresa del girone di ritorno é concisa con un assestamento nell’organigramma dello staff della prima squadra e questo ha senza dubbio disturbato l’ambiente. Infatti proprio in questo periodo abbiamo “steccato” delle partite concedendo qualche pareggio di troppo e perdendo quei punti che alla fine ci hanno separato dal primo posto. Poi la squadra si é ripresa bene, dimostrando di essere un gruppo solido ed ha centrato il quarto posto. Ora dobbiamo prepararci bene, allenando soprattutto la testa e la mentalità. Giocare con la convinzione delle nostre potenzialità, con la leggerezza nelle gambe e la forza nel cuore

Arcugnano: L’asd Arcugnano è orgogliosa di poter ringraziare tutti – giocatori, dirigenti, allenatori e tifosi – per il grandissimo impegno e per il sostegno che dopo una fantastica stagione sportiva ci hanno portato ai seguenti entusiasmanti risultati: la 1° Squadra vincitrice del campionato e promossa in prima categoria!, gli Juniores vincitori del campionato provinciale!, e poi, un tripudio di grandi successi in tutte le altre categorie.
I successi raggiunti ci stimolano ora ad investire nuove risorse – umane ed economiche – al servizio della comunità di Arcugnano, con uno sforzo che è principalmente rivolto ai bambini ed ai ragazzi, ma anche alle loro splendide famiglie. Per poter crescere nei successi sportivi e su questa via di servizio, uno dei principali obbiettivi da realizzare per i prossimi anni è quello del Centro Sportivo Ricreativo (già illustrato in altri post e sul nostro sito ufficiale www.asdarcugnano.it in home page).  Un progetto già in parte finanziato dall’Arcugnano Calcio e da altri sponsor, ma che per diventare realtà avrà bisogno di un ulteriore aiuto.
In questi giorni tanti sono stati i complimenti e gli auguri che abbiamo ricevuto da parte di amici e concittadini, ma anche da esponenti e candidati alle prossime elezioni amministrative. Quindi proprio a loro ci rivolgiamo – in vista delle elezioni del prossimo 26 maggio – per ricordare quel importante progetto di Polo Sportivo. Ci auguriamo di poter condividere questo sogno con le forze interessate a fare propria questa visione di crescita della comunità, ed opereremo al fianco di coloro che avranno voglia e piacere di sostenere il nostro impegno!

C

Cartigliano: con una bella vittoria per 3-1 il Cartigliano batte il Sandonà, lo condanna alla retrocessione e si salva.  Non è stata una passeggiata con il Sandonà che è passato per primo in vantaggio. Ma poi il Cartigliano è uscito alla grande e ha realizzato tre reti di ottima fattura. Un successo dedicato a Matteo Faresin che era presente a sostenere i suoi compagni e a gioire con loro.

Concordia: Mister Gianpietro Scarpinato ha comunicato al Concordia la sua intenzione di non allenare la prima squadra nella prossima stagione sportiva ritenendo concluso positivamente un biennio: il primo in terza chiuso solo alla finale playoff e il secondo in seconda categoria con una salvezza sostanzialmente mai in discussione, risultato che mancava da molti anni e che consente alla società scledense  di programmare la seconda stagione in categoria .
A Giampi  i più sentiti ringraziamenti – scrivono nel sito Facebook del Concordia – e  nel caso non rimanesse a vario titolo tesserato con la PGS l’anno prossimo , il migliore in bocca al lupo per la sua carriera da mister , abbiamo apprezzato un mister preparato e innovativo oltre alla persona che peraltro già conoscevamo per i suoi numerosi trascorsi da calciatore con i colori neroverdi  Il nome del nuovo mister sarà comunicato più avanti in quanto , oltre al necessario tempo per la scelta , la stagione agonistica è ancora in corso in molti campionati”.

Questo il saluto del mister: Domenica si è conclusa la mia esperienza sulla panchina della Concordia, dopo due stagioni intense e piene di soddisfazioni con il raggiungimento di una finale play off lo scorso anno e di una salvezza quest’anno che per molti era quasi impossibile. Volevo ringraziare il Presidente Andrea Perezzan e Fabio Lionzo che mi hanno dato questa possibilità e per avermi sempre sostenuto in tutto, Antonio Rancan, Manuel Sella e Andrea Scortegagna per essere stati in campo con me, aver condiviso le mie idee e per essere stati un super staff e infine tutti i Ragazzi che in questi due anni si sono messi fin da subito a disposizione e con entusiasmo e capacità mi hanno regalato enormi soddisfazioni. Penso che crescere nel settore giovanile, giocare in Prima squadra e alla fine essere l’allenatore in una stessa società non sia una cosa facile e scontata, ma io sono stato fortunato e onorato di averlo fatto alla Concordia.

M

Malo: dopo tre anni si chiude l’esperienza con Renato Brazzale. E il presidente Bonato saluta così il tecnico Renato Brazzale e il suo vice Angelo Fabris: Sono trascorsi 3 anni da quando iniziò un progetto di doverosa riqualificazione calcistica a Malo. Un percorso che avete intrapreso seppur con le difficili situazioni di quel momento ed affrontato perché, come me, il cuore nerostellato batteva forte anche in voi. In questi 3 anni siete stati esempio di sportività come allenatori, mettendo a disposizione la vostre esperienze e capacità come pochi avrebbero fatto. Un lavoro duro, silenzioso, continuo ed attento, nulla lasciato al caso, accanto ai nostri giovani. Anni trascorsi insieme nei quali avete messo in primo piano i valori principali dello sport e del ‘fare’ calcio a Malo. I successi sportivi maturati ed il raggiungimento del progetto triennale pianificato con la società, sono stati il frutto del vostro lavoro profuso nei campi di gioco e negli spogliatoi accanto ai nostri portacolori. Tutti gli amici nerostellati ve ne danno merito. A nome della società, desidero esprimere la grande stima e gratitudine a questi due grandi amici nerostellati, sicuro che il loro futuro al calcio Malo non finisce qui, ma riprenderà ancora, magari in chissà quali vesti! Grazie Renato e grazie Angelo.

il presidente Bonato e mister Brazzale

P

Presenze e reti: nella seconda versione dell’Almanacco inseriremo prima della conclusione dell’annata sportiva le presenze e le reti realizzate nel 2018/19.  Chiediamo come sempre la vostra collaborazione: chi ha tenuto nota delle presenze e delle reti realizzate dalla propria squadra è pregato di fornircele. Ed ecco le presenze e le reti del Altair: Basso 29 Garbin 28 (4), Urbani 28 (8), Calcara 27 (1) Angius 26 (6), Sambugaro 26 , Caregnato  26, Gasparini 21 (4), Tognato A. 21 (2), Girotto 18, Celotto 18 (1), Marte 18, Quargenta16 (1), Zanella 14 (1), Cerovic 13,  Morini 13 (1), Veloce 13 (1), Costa 12, Sammarco 10, Sanna 10,  Sabir 10, Tognato M. 10, Maule 7, Ioverno 7, Ferrarin 5, Keller 5, Vultaggio 4, Amadori 2, Rienzo 2,  Tognazza 1

 

 

R

Retrocessioni dalla D: in base ai risultati dell’ultima giornata una sola squadra veneta, il Sandonà è retrocessa direttamente in Eccellenza. Ma altre quattro formazioni venete rischiano la retrocessione nei play-out. Le tre veronesi inserite nel girone B sono tutte ai play-out: una di loro retrocede sicuramente visto che si assisterà allo scontro fratricida fra Legnago e Villafranca. L’Ambrosiana gioca contro il Darfo Boario e se dovesse retrocedere sarebbe la terza veneta a scendere di categoria. Infine nel girone C con la salvezza ottenuta all’ultima giornata dal Cartigliano e dalla Clodiense, sarà una sola la veneta a rischiare nella lotteria dei play-out: il Belluno che giocherà contro il Levico. In serie D si gioca una gara secca in casa della meglio qualificata a fine stagione.   A questo punto per valutare i posti disponibili per le squadre che partecipano ai play-off di Eccellenza e delle categorie inferiori bisognerà attendere la conclusione dei play-out di D; due venete sono già certe di andare ad affollare l’Eccellenza veneta, ma potrebbero divenire tre o quattro. Mai come questa volta per le veronesi e per il Belluno, faranno il tifo molte squadre venete!

T

Torneo delle Regioni: Juniores del Veneto campioni d’Italia: 

Il Veneto è Campione d’Italia della categoria Juniores di calcio a cinque per la sesta volta nella sua storia. La selezione guidata da Nicola Paglianti si è imposta 8-3 sulle Marche nell’ultimo atto del 58° Torneo delle Regioni di C5 in Basilicata, coronando un cammino entusiasmante, fatto di gol, spettacolo e vittorie. Senza dubbio la prova più impegnativa è stata proprio la finalissima disputata al PalaErcole di Policoro, dove i Leoni hanno dovuto incassare la rimonta delle Marche da 3-0 a 3-3 prima dell’exploit che li ha portati al titolo. Veneto in vantaggio di tre reti all’intervallo grazie alla doppietta di Brunelli de Cusates (capocannoniere della manifestazione con 15 reti) e al gol di capitan Scarparo. Nella ripresa reazione d’orgoglio dei marchigiani, che risalgono la china con le marcature di Marangoni, Francavilla e Alaniello. Siamo 3-3 e mancano circa dieci minuti al termine, è quanto basta per scatenare di nuovo il ciclone veneto: vanno a segno, nell’ordine, Boulahjar, Scarparo, di nuovo Boulahjar, Duda e – sulla sirena – il portiere Da Silva Souza e Silva, direttamente da rinvio.  Il Veneto torna sul tetto d’Italia dopo tre anni (l’ultimo titolo nel 2016 in Valle d’Aosta), grande soddisfazione personale anche per mister Paglianti che aveva già guidato la Juniores nel 2013 perdendo proprio in finale. Questa la rosa dei neo Campioni d’Italia (tra parentesi la società di appartenenza): Emilio Mingardo (Calcio Padova C5), Gabriel Corredato (Futsal Giorgione), Luca Bertato (Futsal Marco Polo), Daniel Duda (Futsal Giorgione), Riccardo Cesari (Futsal Giorgione), Pietro Scarparo (Calcio Padova C5), Mikele Milenkovic (Schio C5), Marouane Boulahjar (Valli), Milomir Milojevic (Schio C5), Leonardo Brunelli de Cusates (Futsal Giorgione), Domenico Cinquino (Antenore Sport Padova), Carlos Eduardo Da Silva Souza e Silva (Futsal Giorgione) Lo staff tecnico-dirigenziale: Osvaldo Bonora (Dirigente responsabile), Nicola Paglianti (Commissario tecnico), Simone Aquaro (Vice Commissario tecnico), Marco Di Matteo (Preparatore dei portieri), Valeria Corbo (Fisioterapista)

 
U19 Juniores Veneto-Marche 8-3 (Brunelli de Cusates, Scarparo e Boulahjar 2, Duda, Da Silva Souza e Silva)

 

Vicenza: A questo link  gli highlights della gara del Vicenza https://elevensports.it/play?titolo=Albinoleffe—L.R.-Vicenza-Virtus-0-1%2C-38%5EGiornata-Girone-B&id=37719&ct=9&cat=106

Virtus Plateolese: la società padovana neo promossa in prima categoria ha deciso di continuare il suo cammino con Luciano Marcolongo, ex allenatore del Marola.

Marcolongo Luciano 2015

Luciano Marcolongo

 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano