Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone E: il consuntivo finale

Scritto da Federico Formisano

Seconda Categoria girone E: consuntivo finale

Virtus Plateolese  promossa in prima categoria

San Lazzaro e Telemar ai play-off (secondo turno il 19 maggio)  gara unica in casa del San Lazzaro

Cervarese quarto e Bp 93 quinto (eliminati dai play-off per la regola dei sette punti

Bassan Team Motta e Grumolo (ai play-out; prima gara (12 maggio)  a Grumolo, seconda (19 maggio) a Motta.

La Virtus Plateolese ha vinto meritamente il campionato con 71 punti (e sul campo ne avrebbe fatti 74 ; 3 gli sono stati tolti per un tesseramento irregolare). La squadra di mister Marcolongo vanta anche la miglior difesa con 24 reti subite.  Il San Lazzaro ha condiviso la prima posizione del torneo con la squadra di Piazzola per tre quarti del torneo, ma poi ha avuto un calo di rendimento concludendo comunque con 66 punti  (lo stesso punteggio con cui l’Arcugnano ha vinto il suo raggruppamento). Positivo anche il torneo del Telemar che si è piazzato al terzo posto a due sole lunghezze dal San Lazzaro. Ottimo il girone di ritorno del Cervarese che non  è riuscito ad entrare ai play-off solo per il pesante ritardo accumulato nel girone d’andata.  Campionato da dimenticare per l’Altair che ha chiuso con 12 punti e due sole vittorie con 69 reti subite. Possono essere soddisfatte Lampo e Isola Castelnovo che si sono salvate senza andare ai play-off; infine da sottolineare il buon torneo del Union Campo San Martino (anche se nel girone di ritorno ha avuto un brusco calo) che con una squadra molto giovane si è salvato.

I top

Alessandro Tugnoli   (Quinto e Maddalene): per ben cinque volte è stato citato tra i top della giornata

Alessandro Tugnoli grande protagonista di giornata

Marco Santini:  (Telemar ): tre citazioni per il capocannoniere del girone

Stefano Rosario (San Lazzaro) e  Alberto Marangoni   (Telemar):  Per due volte sono stati nominati come protagonisti di giornata.

Dalle società

Campodorese- il bilancio di mister Belloni    Archiviata l’ultima giornata di campionato con la sconfitta esterna per mano del Maddalene Thiene, in casa Campodorese è tempo di bilanci.
Tocca a mister Alessandro Belloni tracciare la sua analisi di fine anno sulla base del cammino percorso dai ragazzi. «Ci si aspettava sicuramente qualcosa in più, di essere davanti e centrare i playoff – sostiene l’ex centravanti di Monselice e Saccolongo, classe 1983 – Se non ci siamo riusciti, evidentemente non avevamo le qualità necessarie per farlo. Per come la vedo io, queste sono comunque stagioni che ti aiutano a crescere e a maturare esperienza. Se si vuole vincere bisogna essere attrezzati in modo diverso e, soprattutto, mettere in campo molta più personalità. La nostra squadra ha dimostrato delle buone qualità tecniche ma ha palesato grossi limiti proprio sul piano della personalità e della mentalità. Quando gli altri al novantesimo vincono le partite e tu le pareggi o le perdi, quando non superi le ultime in classifica e disputi un girone di ritorno del genere, evidentemente è perché ci sono dei limiti».
Il futuro è già dietro l’angolo, visto che la prossima annata inizierà ad essere pianificata già nei prossimi giorni. «In settimana ci troveremo con la società per fare il punto della situazione e valutare se proseguire questo percorso insieme oppure no. Ognuno farà le sue riflessioni, com’è giusto e naturale che sia. È chiaro che dopo un anno così non si potrà essere contenti in caso di separazione, perché si puntava a fare decisamente meglio, però si valuterà il tutto con la massima serenità». (Da Facebook Campodorese)

Telemar  Chiudiamo in bellezza e ci garantiamo di saltare un ipotetico ostico primo turno playoff. Partiamo subito bene in una partita che vogliamo solo vincere per raggiungere quota 64. Dopo 5 minuti siamo subito pericolosi con Marangoni che da destra calcia al volo ma colpisce in pieno il palo opposto.
Gli ospiti si fanno vedere in avanti all’ottavo con Santacroce che pescato sul secondo palo si trova solo ma si divora il vantaggio.
Al 20esimo poi passiamo in vantaggio, ci procuriamo un calcio di rigore, Alessandro Stefani protegge una palla dopo una spizzata e viene atterrato, rigore netto, Omorogbe si presenta dal dischetto e insacca nonostante la deviazione del portiere ospite.
Siamo pimpanti e dopo 3 minuti raddoppiamo, Marangoni si mette in proprio e dopo un dribbling calcia secco con il destro e sorprende il portiere sul primo palo che non vede partire il tiro, 2-0 e 13esimo sigillo per il bomber.

https://www.facebook.com/100005447716770/videos/pcb.2155969691157890/1069148399943407/?type=3&theater&ifg=1

Passano altri 10 minuti e Omorogbe sigla la doppietta personale, gran discesa sulla sinistra di Spadiliero che pesca Junior da solo a centro area che non può che spingere in rete, 3-0 e si va all’intervallo con la partita che sembra in ghiaccio.
Quando rientriamo però siamo molli e spenti, pensiamo di averla già vinta ma non è così.
Dopo 15 minuti di brutto calcio il CampoSanMartino accorcia, su un corner trova l’uomo solo sul secondo palo e accorcia le distante.
Non ci svegliamo nonostante lo scossone e al 25esimo subiamo il 3-2 sempre su calcio piazzato.
Qui però suona la sveglia e torniamo in avanti, al 32esimo troviamo la rete del 4-2 con Valente che è lesto a raccogliere una ribattuta del portiere e insaccare la rete della tranquillità.
A 5 minuti dal termine mettiamo la parola fine alla partita e all’ipotesi di primo turno playoff, calcio di rigore che si procura Passaro, Fedalto si presenta dal dischetto ma il portiere respinge, il più veloce è ancora Valente che non può sbagliare e fa 5-2.
Al fischio finale grande gioia ma da domani si penserà al match più importante dell’anno, il 19 maggio vi aspettiamo tutti, ma stavolta davvero tutti a San Lazzaro, abbiamo assolutamente bisogno di voi. (Da Facebook Telemar)

Classifica cannonieri Finale

25 reti: Santini (Telemar),
20 reti: Tugnoli (Quinto e Maddalene),
16 reti: Rosario (San Lazzaro),
14 reti: Rigoni (Bp 93);
13 reti: Chemello (Bp 93),
12 reti: Zordan (Campodorese), Pepato (Cervarese) , Pizzato (San Lazzaro);
11 reti: Santacroce (Union CSM), Marangoni (Telemar),   Sambugaro (Virtus Plateolese)
9 reti: Turetta M (Campodorese) Melis, Pellizzer (Fides), Dalla Pozza (Maddalene),  Benacchio  (Spf), Omorogbe (Telemar)
8 reti: Urbani (Altair), Magrin (Maddalene),  Zebele (Quinto),  Nicoli (Spf),  Peruzzo (Virtus Plateolese);
7 reti: Valente (Fides), De Franceschi  (Grumolo), Alberti  (Quinto);
6 reti: Angius (Altair),  Ometto (Grumolo),  Ghion (Union CSM), Barco, Braceschi (Virtus Plateolese);

Santini in preparazione

Sull'Autore

Federico Formisano