Serie D

Arzignano non basta il gol di Parasecoli, vince il Lecco

Scritto da Federico Formisano

 

I giallocelesti, in formazione ampiamente rimaneggiata per le assenze di Maldonado, Odogwu, Pllumbaj e Valenti, la sbloccano subito con l’ex Jesina, subiscono su rigore il pari dei lombardi prima dell’intervallo, e nel finale subiscono di testa il gol di regala il successo ai padroni di casa. Un grande applauso ed un grande abbraccio a tutti: giocatori, staff, dirigenza e pubblico. Appuntamento in Lega Pro….

LECCO – ARZIGNANO VALCHIAMPO 2-1 (pt 1-1)

LECCO: Safarikas, Carboni, Pedrocchi, Draghetti (68’ Fall), Segato, D’Anna (55’ Dragoni), Malgrati, Samake (63’ Ruiu), Corna, Capogna (85’ Poletto), Moleri (68’ Silvestro). A disp: Jusufi, Meneghetti, Merli, Ba. Allenatore Marco Gaburro

ARZIGNANO: Tosi, Munaretto, Vanzan (63’ Panzani), Burato, Bigolin, Ferri, Parasecoli (85’ Spaltro), Hoxha, Forte, Antoniazzi (84’ Cavaliere), Serroukh (73’ Pllumbaj). A disp: Farina, Lovato, Peruzzi, Valenti, Odogwu. Allenatore Daniele Di Donato

Arbitro: Marino Rinaldi di Messina. Assistenti: Giuseppe Casarano di Castellammare e Stefano Camillo di Salerno

Reti: pt 7’ Parasecoli (A), 32’ Segato (L) su rigore. St 32’ Capogna (L)

Note. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Segato, Tosi, Panzani. Angoli: 2-3. Min. Rec. Pt 0’; St 4’

Nicola Ciatti Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo

ARZIGNANO (VI) – L’Arzignano Valchiampo tiene testa ad una corazzata di grande spessore come Lecco, e nonostante diverse defezioni se la gioca alla pari del più quotato avversario, arrendendosi alla fine con un ko di misura, 2-1, maturato solo grazie ad un rigore e ad un colpo di testa su calcio da fermo. Torna a casa comunque con tanti consensi la squadra di Di Donato, perché senza pedine chiave ha saputo render vita difficile ad un avversario che finora davanti al proprio pubblico aveva sempre incantato.

Parasecoli autore dl gol del vantaggio

SCELTE – Mister Di Donato è costretto a rinunciare in contemporanea a Maldonado, Odogwu, Pllumbaj e Valenti, schierando Serroukh in avanti, con Forte e Parasecoli a supporto.

PRIMO TEMPO – Pronti via e dopo 7’ l’Arzignano sblocca il risultato: Antoniazzi recupera un pallone dato per perso dalla difesa di casa, crossa per Parasecoli che in mezza girata supera il portiere di casa. All’11’ Arzignano pericoloso con Antoniazzi, ma la difesa salva in corner. Al 25’ si fa vedere il Lecco con Pedrocchi, ma il suo mancino termina di poco fuori. Tra il 26’ ed il 29’ doppia chance per i padroni di casa con Draghetti prima e Segato poi, ma la difesa arzignanese non capitola. Il pareggio però arriva al 32’: rigore per fallo in area su Draghetti, tira Segato che supera Tosi e rimette tutto in parità. Prima dell’intervallo si fa costante la pressione del Lecco: al 37’ chance per Samake e Pedrocchi, al 40’ col colpo di testa a botta sicura di D’Anna, e al 44’ con Moleri.

RIPRESA – Si va alla ripresa, ed è sempre il Lecco a fare la partita; al 53’ due chance per Capogna e Segato, ma la difesa vicentina regge. Al 66’ Arzignano pericoloso dalle parti di Safarikas, ma Malgrati in extremis si oppone alla conclusione di Serroukh. Ancora l’ex Ebolitana protagonista al 72’, che costringe il portiere di casa ad un autentico miracolo. Un minuto più tardi Arzignano sugli scudi, sempre con Serroukh. Al 78’ doccia fredda per i giallocelesti: sugli sviluppi di un calcio di punizione al centro di Segato svetta Capogna di testa che supera Tosi e regala il primo vantaggio del match ai padroni di casa. A due minuti dallo scadere, Lecco vicino al tris con il tiro al volo di Malgrati che incoccia la traversa.

ANNATA DA SOGNO – Termina così con un ko l’annata da sogno dell’Arzignano Valchiampo, che nonostante fosse con l’organico ridotto all’osso ha dato un’ulteriore prova di solidità e compattezza, rendendo difficile il compito ad una big della categoria come il Lecco. A tutti i ragazzi, allo staff tecnico e a quello dirigenziale, senza dimenticare ovviamente il pubblico, appuntamento per la prossima stagione, in Lega Pro.

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano