Prima Categoria

La squadra del giorno (16): Berton Bolzano

Scritto da Federico Formisano

Finora si sono aggiudicate il titolo di squadra più attiva del mercato: Il Marola (prima versione con Ebene ds), il Le Torri, la Calidonense, Il Bassano, il Cartigliano, il Sovizzo, il Transvector, il Chiampo, il Cassola, il Zanè  Rozzampia, il Tezze sul Brenta, il San Lazzaro, il Longare, la Stella Azzurra e il Thiene. Oggi tocca al Berton Bolzano.

Il colpo d’ala al mercato del Berton Bolzano è arrivato sicuramente con l’arrivo in società di Simone Gottardo, ex direttore generale del Marola. Il dg era stato molto ricercato dopo che aveva deciso di lasciare il Marola per la nota questione della mancata intesa sui programmi societari.  Il primo ad avvicinare Gottardo e a convincerlo della bontà dei suoi programmi è stato il direttore sportivo  del Berton Franco Bertuzzo che conosce assai bene Gottardo avendo giocato con lui qualche anno addietro.

Gottardo Simone 2

Simone Gottardo

Fino a quel momento la campagna del Berton era consistita sopratutto in un ristyling pressochè completo della squadra.  Dopo aver preso atto dell’intenzione del tecnico Giovanni Carta di lasciare dopo un triennio sulla panchina, la società aveva deciso di cambiare strada preferendo un tecnico di grande esperienza come Paolo Cazzola.

Paolo Cazzola

Successivamente la società ha deciso di lasciare andare molti dei titolari dello scorso campionato:  i cugini Camara entrambi al  Carmenta, Cogo, Signoretti, Savegnago e Santini hanno preso la strada di Tezze sul Brenta, Orsato che è andato al Cassola, Carta alla junior Monticello, i due Fior alla Academy Plateola.

Le conferme hanno riguardato, invece,  i difensori Andrea Scapinello del 1985 (fermo per tutta la scorsa stagione per infortunio), Gianluca De Buono del 1996 (10 presenze ed un gol da gennaio)  Artur Bernardi (98, 20 presenze), Matteo Segato del 1997 (18 presenze)  il centrocampista del 1997 Denis Mamoci  (18 presenze) e l’attaccante del 1990, Matteo Fabris (27 presenze e 8 reti).  Dalla formazione Juniores vengono promossi  Simone Pedron (Centrocampista del 1998) e Nicolò Bassetto  (esterno basso del 1999).

Dal Marola, grazie ai buoni uffici di Gottardo che ha trovato terreno fertile nel presidente Marostica e del ds Bertuzzo, sono arrivati il portiere del 1988 Giovanni Loria , i difesori Riccardo Costa (94)  e Alessandro Visentin (84), il centrocampista Federico Zen (88), gli attaccanti Giacomo Moresco (83) e Andrea Cornale (87),  Gli altri acquisti conclusi dal Ds Franco Bertuzzo sono quelli del portiere del 2000 Simone Ambrosi dal Fontaniva,  del centrocampista  del 1986, Enrico Da Roit,  ex Isola, dell’altro centrocampista del 1999, Lazar Diordevic   che arriva dal Le Torri,  dell’attaccante del 1999, Nicola Greggio dal Montecchio Maggiore e dell’altra punta Antonio Zebele del 1995 dal Quinto.

Andrea Corrnale

Federico Zen

Con l’arrivo di Paolo Cazzola cambia anche lo staff tecnico: il secondo sarà l’allenatore degli Juniores Lerri Pertegato ex attaccante della stessa compagine. Il preparatore dei portieri sarà Roberto Bertacco che viene dal Novoledo.

 

Sull'Autore

Federico Formisano