Seconda Categoria

La squadra del giorno (18): Lugo

Scritto da Federico Formisano

Aspettando un verdetto che potrebbe arrivare come no, il Lugo si appresta ad affrontare un campionato da protagonista. Nella classifica dei ripescaggi occupa il 13 posto.  La squadra che precede il Lugo, il Giovane Santo Stefano ha rinunciato con comunicazione del 26 giugno, quindi adesso il Lugo è 12.mo e già otto squadre sono certe della chiamata: la nona dovrebbe essere ripescata presto per effetto della promozione in D del Mestre. A quel punto fra il Lugo e la promozione resterebbero solo il Galaxy e l’Illasi. E si deve ancora tenere conto di eventuali rinunce alla categoria, di fusioni, di mancate iscrizioni.  Ma Simonato, il ds, lo ha detto in tempi non sospetti ” Vogliamo riprovarci sul campo con gran parte del gruppo che ha  fatto un gran campionato!”  Del gruppo potrebbe andarsene il solo Giulio Stupiggia, un centrocampista che merita altre categorie.

Pasquale

Federico Pasquale

Una volta valutati i confermati, la società e il direttore sportivo Igor Simonato hanno confermato la linea assunta: creare un gruppo di giocatori amici che si conoscono da tempo e si frequentano anche fuori dai campi e rimanere entro il budget stabilito; Così sono arrivati giocatori importanti e che in seconda sono sicuramente un lusso: il difensore del 1987, Federico Pasquale, che ricostruisce con Nicola Dal Bianco, una cerniera centrale di difesa molto forte che aveva contribuito alle fortune del Fara, il portiere Matteo Anzolin del 1987 e il difensore Matteo Bigolin  del 1986.  Arrivano inoltre Mattia Dal Santo, attaccante del 1989, ex Fara, Montecchio Precalcino e Thiene e  Nicola Zordan , centrocampista del 1989, con un passato illustre nel Bassano e nel Cittadella che l’altro anno ha giocato con il Thiene, il centrocampista del 1993,  Andrea Manzardo, ex Fara e Lugo, e Francesco Miotti, centrocampista del 1992, ex Fara e Pedemontana entrambi dalla Stella Azzurra Sant’Anna.  Con sette giocatori nuovi e con le conferme dei vari Pierantoni, Gelli, Canesso, Balasso e c.  il Lugo è pronto a tutte le evenienze.

Bigolin ex Pedemontana

Ma la ciliegina sulla torta preparato dal “sapiente” Simonato è stata la scelta del mister con l’arrivo da Sarcedo di mister  Michele De Pretto che da giocatore ha calcato platee importanti (Arzignano, Eurotezze, Montecchio, Cartigliano, ecc.) e che all’esordio come allenatore dopo l’esperienza di affiancamento a Rossano Lodo al Sarcedo.  Simonato crede moltissimo nel suo allenatore che ha motivazioni da emergente e conosce bene l’ambiente e molti dei giocatori.

De pretto capitano del sarcedo

De Pretto

Adesso sarà il campo a stabilire le reali gerarchie, ma il Lugo sicuramente sarà fra i protagonisti

 

Sull'Autore

Federico Formisano