Presentazioni Promozione

Presentazioni (11): Calidonense, è sempre un evento !

Scritto da Federico Formisano

Un evento! La presentazione della Calidonense è sempre un momento vissuto con grande intensita dalla comunità di Caldogno: il fascino della Villa Caldogno, la tradizione di una società molto radicata, la presenza degli amministratori locali, fanno sì che la presentazione divenga un happening, sentito e partecipato. Quando la manifestazione sta per iniziare si riaprono i magazzini e vengono messe a disposizione altre sedie perché i cento posti in sala sono bruciati quasi istantaneamente. E’ vero che ci  sono tutti i giocatori della prima squadra e della Juniores Elite, i loro allenatori e dirigenti, e molti genitori, ma la presenza è veramente inusuale anche se in linea con quella degli anni precedenti. Noi che alle presentazioni ci andiamo, armati di macchina fotografica ( che non aspettiamo di copiare qualche foto da instragram o da facebook) ricordiamo gli eventi precedenti e la stessa vissuta atmosfera, la stessa partecipazione, gli stessi sorrisi distesi. L’amministrazione comunale è rappresentata dal vicesindaco Monica Frigo (il Sindaco Ferronato è assente per impegni familiari) e dall’Assessore Roberto Pesavento oltre che dal consigliere delegato allo Sport Gabriele Toniello. Nell’indirizzo di saluto la vicesindaco parla di una società che è motivo di orgoglio per la comunità e che lo scorso anno, ha portato nel Veneto il nome di Caldogno, mentre il consigliere delegato Toniello, ringrazia i volontari e parla degli ulteriori interventi sulle strutture sportive che già rappresentano comunque un motivo di orgoglio.    La società è presente praticamente al completo.

E il presidente Andrea Retis compie un excursus che parte dalle vicende dell’ultima stagione: “E’ stata una bellissima esperienza che non ha lasciato traumi e rimpianti – dice Retis con piglio deciso – ora ripartiamo convinti di aver risolto alcune delle emergenze dello scorso anno ma consapevoli della necessità di garantire comunque rigore economico e passi secondo la lunghezza della gamba.  Il presidente esprime poi la soddisfazione sua e di tutta la società per il risultato ottenuto dagli Juniores Regionali che sono stati promossi nel campionato Elite dove le formazioni vicentine non sono poi molte.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           Retis ringrazia anche i dirigenti del Rettorgole Aics che hanno partecipato a questa presentazione e con i quali auspica di pervenire ad una sempre maggior collaborazione.

Fa piacere, poi, sentire ricordare la nostra presenza, come rappresentanti della stampa e la sottolineatura dell’importanza del nostro lavoro.

In conclusione il massimo dirigente ricorda quanto impegnativa sia stata la stagione durata praticamente un anno anche per l’impegno che comporta l’ospitalità del Vicenza Calcio che è comunque occasione importante di crescita e di confronto.

La parola passa poi al direttore sportivo Riccardo Filotto che presenta i nuovi acquisti:  il  centrocampista Gianluca Maculan, classe 1994, 28 presenze e due reti con il Trissino, il difensore Samuele Zichele, classe 2000, da dicembre con il  Sarcedo dove ha giocato 9 partite e realizzato 2 reti, gli attaccanti Marco Piazza del 1991, 15 reti in 28 partite con il Trissino e Federico Carmucci, 26 reti in 27 partite con il Le Torri.  Con soddisfazione il ds parla poi della promozione in prima squadra degli Juniores Mottin, Finello, Pizzighello, Costan Galizian, Schiesaro.

Zichele, Maculan, Piazza e Carmucci

Mottin, Schiesaro, Costa, Pizzighello

E presenta Antonio Piccoli che è il nuovo allenatore, ma che a Caldogno è conosciuto, perché è qui residente e perché ha già allenato la squadra anche se sono trascorsi 9 anni dalla precedenza esperienza.

Antonio Piccoli parla dell’inizio della preparazione fissato per venerdì 16 agosto e delle sue aspettative. Le amichevoli già concordate sono con Monteviale e Azzurra Sandrigo.

Nell’ambiente si respira tranquillità e consapevolezza: tutti sanno bene che il campionato sarà impegnativo: squadre come il Bassano, il Valbrenta, lo Schio e la Marosticense sono avversarie da prendere con le pinze. Ma le sensazioni sono positive, e complessivamente si è colto un clima carico e comunque animato dal sorriso.

Rosa

Portieri: Thomas Mottin (2002 dagli juniores),  Alessandro Zordan (2001), difensori: Matteo Casale (88), Massimiliano Casolin (92), Simone Finello (2001, dagli Juniores), Vittorio Mietto (92),  Filippo Pizzeghello (2000 dagli Juniores),  Leonardo Rezzadore (99), Samuele Zichele (2000 dal Sarcedo),  centrocampisti: Enrico Comparin (96), Eduard Costa (99 dagli Juniores), Alberto Crestani (98),   Nicola Filotto (97), Amedeo Foletto (89),  Filippo Galizian (2000 dagli Juniores), Gianluca Maculan (94 dal Trissino), Luca Pigato (98), Attaccanti: Simone Bergo (96),  Federico Carmucci (95 dal Le Torri),  Michele Giordani (2000), Luca Munari  (’00), Marco Piazza (91 dal Trissino), Nicola Schiesaro (2000 dal vivaio).  Andrea Simoni (95).

Lo Staff: Allenatore Antonio Piccoli; vice: Filippo Cervato; preparatore atletico Paolo Dal Ferro; preparatore dei portieri Luca Legumi; Medico sportivo: Nicola Ferronato: massaggiatore: LorenzoTodesco ; dirigenti accompagnatori: Fabio Zarantonello, Alessandro Bertacche, Alessandro Cattaneo.

Zarantonello, Legumi, Piccoli, Dal Ferro, Cervato

Lo staff della formazione JunioresAllenatore Fabio Benetti; vice Sebastiano Graceffo; dirigenti: Radames Rigon, Flavio Pizzighello, Claudio Tapparello, Emanuele Marconato e Francesco Zanin.

Staff degli Juniores

Sull'Autore

Federico Formisano