Seconda Categoria

Nel Guarino day, segna il padre (Pedezzi) ma vince il figlio (Quinto)

Scritto da Delfino Sartori

QUINTO VICENTINO – POLISPORTIVA PEDEZZI 2-1

QUINTO VICENTINO: Natalizi, Nichele, Gaspari (st. 25’ Salvo), Carollo, Spadina, Cecchinato, Celin (st, 25’ Frigo), Conca (st. 33’ Lizardo), Carmignotto, Giaretta, Tognato (st. 14’ Guarino Luca). All. Veggian.

POLISPORTIVA PEDEZZI: Ballardin, Traforetti, Gardumi (st. 15’ Guriev), Gemo, Cristofori, Boateng, Piana (st. 25’ Costamagna), La Manna (st. 29’ Azzolin), Corato (st. 25’ Trevisan), Guarino Danilo, Bellantone (st. 13’ Boschiero). All Laftah.

ARBITRO: Valenti di Castelfranco

GOL: pt. 37’ Carollo (QV) su rigore, st. 6’ celin (QV), 12’ Guarino Danilo (PP) su rigore.

NOTE: calci d’angolo: 7-2 (3-0), ammoniti: Cecchinato, Traforetti, Boateng. Spett. 100 circa.

Testo e foto di Delfino Sartori

In una partita non bella e piena di errori il Quinto Vicentino ha la meglio di misura su una Pedezzi che solo dopo il gol del 2 a 1 ha giocato alla pari con gli avversari.

Entrambe le squadre in effetti non se la passano bene in classifica (8 punti contro quattro) in un campionato spaccato in due perché il Quinto ora è nono e a cinque punti da chi sa sopra. Il Quinto  ha giocato meglio nel primo tempo con tante occasioni gettate al vento e avrebbe potuto chiudere con un netto punteggio contro una formazione che si è resa pericolosa solo per errori della difesa.

All’11’ è Tognato che da posizione eccellente mette fuori , mentre è da mordersi le dita l’occasione di Celin al 17’.

Al 24’ si fa vedere il Pedezzi che  ha in Guarino   la punta più pericolosa ma nell’occasione il bomber solo davanti a Natalizi non si coordina bene e mette al lato. Danilo Guarino ha 46 anni e un figlio che gioca tra gli avversari, anche se Luca, l’erede della tradizione di bomber,  parte dalla panchina.

E siamo al 37’ con Celin che cade in area. Dubbio rigore ma non per l’arbitro Valenti che assegna il penalty che viene trasformato da Carollo.

Dopo l’intervallo è ancora il Quinto a sviluppare gioco e al 6’ raddoppia con Celin ben servito da Tognato.

Il Pedezzi cerca di rimettersi in carreggiata al 12’ quando Nichele (uno degli ex di questa gara)  aggancia appena dentro l’area l’astuto Guarino che poi realizza il rigore.

A questo punto entra anche il giovane Luca Guarino che subito si fa vedere con un cross non sfruttato da Carmignotto ma, poi, non riesce più a rendersi pericoloso  a differenza del padre che al 47’ non riesce ad approfittare di un passaggio indietro di Carollo e allo scadere calcia una palla che trova la pronta risposta di Natalizi. La Pedezzi, così, non perviene al pareggio e il Quinto prende tre punti toccasana per la classifica.

Sull'Autore

Delfino Sartori