Seconda Categoria

Santomio perde con il Valdastico e torna nel secion del nero..

Scritto da Federico Formisano

Santomio- Valdastico 1-3

Santomio: Alfonsini, Trevisan (De Vicari dal 60’), Dalla Vecchia (Soppelsa dal 42’), Modesti (Diquigiovanni dal 80’), Albanelli, Jimenez, Vanzo, Marangoni (Josic dal 70’), Sottoriva, Bonato, Cocco (Lappo dal 65’); a disposizione Galamic, Berlato; Allenatore Gramola

Valdastico: Jammeh, Boateng, Busin, Darko, Manane, Roman, Irie, Toldo, Ballardin, Legnante, De Souza  A disposizione: Matteazzi, Crestani, Campeol, El Brahimi, Bourrous, Lorenzi, Krasniqi, Sberze.  Allenatore Gasparin

Il Valdastico che ha vinto con il Santomio (Foto Formisano)

Reti: al 28 De Silveira, al 67′ Ballardin, al 75′ De Silveira, al 90′ Sottoriva

Ammoniti: Modesti e Jimenez (S) Espulso Soppelsa (S)

Arbitro: Giovanni Mauro di Bassano del Grappa

Il Santomio si presenta davanti al suo appassionato pubblico con molte assenze: sono out Valentino Dalla Cà ( distorsione al ginocchio) Francesco Pretto e Davide Mencato (problemi muscolari)  il portiere Andrea Berlato  (lussazione di un dito) e  Kevin Pretto (per problemi legati all’attività lavorativa).  La squadra maladense fin qui ha ottenuto 9 punti quasi tutti realizzati nelle gare casalinghe e spera comunque di fare risultato contro il Valdastico che ha 5 punti in classifica.  Mister Gramola si affida all’undici più utilizzato nelle ultime gare portando ancora una volta in panchina Josic, Soppelsa, Berlato e Lappo.

Il Valdastico allenato da mister Gasparin  è una multinazionale ricca di entusiasmi e parte subito con piglio deciso. Mister Gasparin punta in avanti su un tridente con il possente Ballardin a fare da punto di riferimento e con i veloci Irie e De Souza sugli esterni, con frequenti interscambi di fascia.

Gli ospiti sono subito molto determinati e due incursioni sui versanti opposti del campo con Boateng e De Souza fanno capire che i giocatori di Gasparin non sono in gita premio. La prima conclusione fra i pali è di De Souza ma Alfonsini para facile. Al 12’ Albanelli calcia addosso alla barriera su punizione e sul proseguio dell’azione è Marangoni a calciare alto. Dopo una punizione di Bonato, parata è ancora il Valdastico a mettere fuori la testa: dapprima con un azione di Ballardin su cui De Souza non arriva e poi con un tiro dello stesso Ballardin che termina a lato.

Al 28’ il Valdastico è in vantaggio: la difesa del Santomio abbastanza lenta e compassata viene presa in contropiede con un lancio per De Souza che porta in vantaggio la sua squadra. Al 30’  la reazione del Santomio porta Albanelli al tiro, ma la palla esce a lato. Al 40’ viene annullato per fuori gioco un gol di Sottoriva e un minuto dopo lo stesso attaccante si ripete con un tiro fuori.

Prima ancora della conclusione del tempo Gramola opera un cambio togliendo un difensore esterno come Dalla vecchia e inserendo Soppelsa che va a fare l’esterno alto a destra arretrando Cocco sulla linea dei difensori. Al 46’ in pieno recupero conclude alto Modesti.

Sul risultato di 1-0 per gli ospiti inizia la seconda frazione e già  al 1′ c’è un intervento almeno dubbio su Soppelsa: il signor Giovanni Mauro concede solo di una punizione fuori area tra l’incredulità dei presenti: la palla calciata sulla punizione esce sulla destra, c’è un contro cross in mezzo all’area e il portiere la blocca e si scontra con Soppelsa.  L’arbitro bassanese decide per l’ espulsione del giocatore,  reo secondo di aver allungato il piede verso il  portiere. Anche in questo caso la decisione suscita le vivaci proteste del pubblico che non ha mai cessato di sostenere il Santomio. Al  10′ c’è una punizione del Valdastico sul lato corto messa in mezzo e gol annullato per fuorigioco sul tocco a 2 metri dalla linea di Ballardin.

Al 21′ c’è un contropiede rapido del Valdastico:  Ballardin  stoppa in area  E Albanelli entra molto deciso colpendo prima l’attaccante e poi il pallone. E’ rigore e lo stesso  Ballardin spiazza Alfonsini con una botta precisa alla sinistra del portiere

Sul 2-0 per gi ospiti,  con il Santomio in inferiorità numerica,  la  partita cala d’intensità  e le  squadre si allungano;  i due mister operano una girandola di cambi. Mister Gramola inserisce anche la terza punta Lappo mantenendo in campo comunque Vanzo e Sottoriva.

Per i locali  ci prova Lappo da 20 metri al 33′ ma il portiere risponde presente bloccando centralmente

A dieci minuti dalla fine arriva anche il gol del  3 a 0 con un contropiede rapido: De souza  parte dai 30 metri semina in dribbling De Vicari e Jimenez e con un rasoeterra ad incrociare finalizza nell’angolino un bellissimo gol

Al 87′ su calcio d’angolo Bonato con un colpo di testa chiama al miracolo di piede sulla linea il portiere del Valdastico Jemmeh

Al 90′ Vanzo dopo un triangolo con Sottoriva e Lappo calcia ma trova il palo.

Al 91′ cross di Vanzo:  la parabola della palla colpisce l’incrocio dei pali nella parte alta e l’ennesimo tentativo sfuma sul fondo

Il gol della bandiera per il Santomio arriva quando la gara sta volgendo al teermine: c’è un cross dalla sinistra raccolto di testa da Sottoriva  e Jemmeh è battuto.

Al  93’ c’è ancora un’occasione per il Valdastico:  Alfonsini mette in angolo una conclusione a fil di palo.

Al 94′ , infine Vanzo del Santomio  salta due uomini in area e viene steso da dietro:  per l’arbitro non c’ stato contatto e non concede il penalty scatenando ancora una volta la reazione del pubblico maladense.

Finisce 3 a 1 per il Valdastico che con carattere e grinta vince lo scontro salvezza e inguaia il Santomio riportandolo dentro nel gruppone che lotta nella bassa classifica. Il Santomio  perde dunque nel suo fortino  dove non perdeva da gennaio 2019 (3-4 con il Recoaro, prima giornata del girone di ritorno nel campionato di terza categoria.

La dirigenza del Santomio ha contestato l’arbitraggio sostenendo che l’espulsione di Soppelsa è stata frettolosa e che c’erano alcuni interventi in area che meritavano una diversa valutazione del direttore di gara.

 

Sull'Autore

Federico Formisano