Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone C: il punto di Moreno Bottoni, i top, la classifica marcatori

Scritto da Federico Formisano

Il punto di Moreno Bottoni

L’ottava giornata del girone C vede la capolista Brendola mantenere la testa del girone  realizzando quattro reti al  Borgo Soave: i veronesi erano passati in vantaggio per primi con Anselmi, ma poi c’è stato un autogol e una doppietta di Crivellaro a cavallo dei due tempi che ha permesso al Brendola di dare la svolta giusta alla gara: dopo la rete del 3-2 del veronese Langella ci ha pensato Matteo Camerra a chiudere sul 4-2.  Il Brendola mantiene anche il miglior attacco del girone con 22 reti realizzate. E’ arrivata un’altra vittoria importante per il Lonigo che non smette di sorprendere. I leoniceni, andati in gol con Masetto,  fanno bottino pieno da quattro gare e mantengono il secondo posto a quota 20 ad un sola lunghezza dal Brendola. Si ferma invece nello scontro diretto la Provese che veniva da una serie positiva.  

Il derby tra le castellane Montecchio San Pietro e Alte finisce a reti inviolate. Ero presente in tribuna e sinceramente non ho visto una bella partita. I  neroverdi di Rutzittu hanno avuto anche alcune occasioni per portare a casa il risultato; nel finale  i nero verdi di casa hanno chiesto la concessione di un rigore che l’esperto Costalunga non si è sentito di fischiare. Da segnalare anche una parata di Pagliarulo e un occasione per le Alte con Schenato che a tu per tu con il portiere si è fatto ipnotizzare e non ha realizzato.  La formazione delle Alte lamenta in questo momento molte assenze importanti con  Fiorenza che era addirittura in tribuna. La squadra di De Grandi  è  apparsa in difficoltà in fase difensiva,  lenta in mezzo al campo e per nulla incisiva in attacco. E’ necessario che il mister possa recuperare prima possibile giocatori come Formentini, Fiorenza, Fantin,  Vujcic, Sfistha per riuscire a recuperare posizioni di alta classifica altrimenti  i giallorossi potrebbero rischiare di vanificare la loro stagione, visto il passo tenuto dalle prime.

Le Alte e la Provese sono agganciate a quota 14 dal Locara che azzecca la terza vittoria di fila. Passando sul campo del Brogliano. I ragazzi di Cavedon hanno ottenuto in tre gare un solo punto e dovranno cambiare passo per non immischiarsi nelle zone pericolose della classifica. Anche perchè  la vittoria del Real Monteforte accorcia la classifica con i veronesi  che battono il Sossano e salgono a quota 8  respirando un po’ di aria sana. Per contro il  Sossano non riesce a vincere da tre gare nelle quali ha guadagnato solo un punto. Il Castelgomberto affonda sempre di più il San Vitale . I castellani restano ancora a quota 0 e per loro é notte fonda. Torna alla vittoria l’Altavilla che non da scampo al Grancona che restano penultimi in classifica. A Grancona sembra che stiano già cercando rinforzi per il mercato di dicembre per tentare a tutti i costi la salvezza in questa categoria

L’Alta valle del Chiampo fa un buon punto con la Sambonifacese. Da segnalare che l’ Alta Valle non perde da sei gare: i ragazzi di Gianesello con due o tre rinforzi  potrebbero dire  la loro in questo girone. La settimana prossima sono in calendario gare importanti come Locara-Lonigo e Provese-Brendola che potrebbero dare un nuovo volto all’alta classifica.

I top della settimana :

Simone Crivellaro (Brendola):  L’ex centrocampista di Montecchio e Sovizzo sta trovando la sua dimensione a Brendola e grazie alla sua doppietta arrivano altri tre punti importanti per la sua squadra.

Matteo Masetto  (Lonigo): in una squadra di giovani e giovanissimi, lui a 22 anni è uno dei più esperti, ma la gara complicata con la Provese la risolve proprio lui.

Giorgio Maran (Sossano): si porta al comando della classifica dei cannonieri.

Le cronache:

Castelgomberto – San Vitale  3-1 Rimonta Lux, vittoria col San Vitale Voleva e doveva vincere il Lux con il San Vitale ultimo a 0 punti. Missione compiuta, ma i nostri hanno dovuto lottare contro una squadra che ha dato l’anima. Bravi i ragazzi di Fioraso a rimontare e scappare nel finale. Un minuto dal via ed il San Vitale va in vantaggio. I biancorossi si rimettono in marcia, ma non riescono a pareggiare. La chance più importante arriva al 21′ con Cenzato che fallisce un rigore. Al 42′ finalmente il pareggio. De Franceschi lo fa veramente bello. Stop di petto, il genio che si illumina e rovesciata sotto l’incrocio.
Il Lux alza il baricentro per cogliere il bersaglio grosso. Prova e riprova e all’80’ Traore mette la zampata che vale il 2-1. Nel finale Caichiolo mette un altro mattone, 3-1 e risultato in cassaforte. (Da Facebook Castelgomberto)

Montecchio San Pietro  Alte 0-0       Uno 0 a 0 frutto di un match molto combattuto e giocato a ritmi sostenuti. Le due squadre però purtroppo sono arrivate poche volte vicine al gol. Fin dall’inizio del primo tempo entrambe le squadre giocano a viso aperto e gli ospiti cercano di tenere il pallino del gioco. Il San Pietro dal canto suo è aggressivo e prova a far male in ripartenza. Le occasioni migliori sono neroverdi, con Peruffo e Trevisan che però non inquadrano la porta.Nella ripresa le squadre si allungano per trovare il colpo del KO. A metà tempo Alte ha una grande occasione per andare in vantaggio, ma il 9 giallorosso si fa ipnotizzare da un Meggiolaro superlativo e in giornata. Da qui in poi si vede un San Pietro più gagliardo e un Alte che fatica ad uscire dalla propria metà campo con convinzione. In questo frangente salgono in cattedra i baby Chiarello (classe 98), Frigo e Faccin (classe 2000) che creano diversi grattacapi alla retroguardia ospite. Ed è proprio Frigo con un’ottima azione ad esaltare il portiere avversario a poco tempo dallo scadere. Finisce comunque 0 a 0 e con questo primo pareggio in campionato la squadra di Rutzittu si mantiene comunque al terzo posto.(Dal sito del  San Pietro)

Torna a muovere la classifica la prima squadra che esce con un punto dal campo del San Pietro. Oltre al punto é stata la prestazione a convincere. Finalmente si é rivista le Alte delle prime partite che con personalità cerca di tenere le redini del gioco. E se non fosse stato per un clamoroso errore di Schenato, lanciato da uno splendido assist di Gambino a tu per tu con il portiere del San Pietro nel finale, si poteva portare a casa il bottino pieno. Il San Pietro si é dimostrata un’ottima squadra e soprattutto nel finale ha messo paura ai giallorossi con il loro attaccante lanciato a rete fermato in qualche modo da Targon. Pareggio tutto sommato giusto ma che da grossa fiducia alle Alte, anche perché é arrivato in una domenica dove per infortunio erano assenti giocatori del calibro di Fiorenza, Vujcic e Formentini. Altra nota positiva é stato l’esordio nel secondo tempo di Riccardo Lovato, dopo lungo infortunio e l’entrata in campo del giovane Marzotto, classe 2003 Ora le Alte deve cominciare un nuovo campionato cercando di fare più punti possibili ogni domenica. (Dal sito delle Alte)  

Il giovanissimo Marzotto

Real Brogliano- Locara 1-3    Impresa dei ragazzi di Mister Danieli che nonostante le numerose assenze e più di 80 minuti giocati con l uomo in meno per l espulsione al 10′ del primo tempo di Pernigotto espugnano il campo del Real Brogliano e trovano la terza vittoria consecutiva e agganciano al quarto posto Alte e Provese.
In avvio, come detto, l espulsione del portiere biancazzurro che al limite dell area atterra un avversario. Nonostante altri due difensori nei pressi della porta l arbitro lo considera un fallo da ultimo uomo e costringe gli ospiti a giocare con l uomo in meno.
I biancazzurri non si scompongono e trovano subito il gol del vantaggio: rimessa di Manfrin , Pozza fa perno sul difensore si gira e calcia in porta, il portiere respinge sui piedi  Frigo che da due passi insacca. Il Locara non sembra soffrire l uomo in meno e anzi va vicino al 2a0: Andrea Castegnaro dribbla due avversari e crossa in mezzo, Frigo arriva sul pallone ma non trova di poco la doppietta personale.
A dieci minuti dall intervallo arriva però il gol del pari. I padroni sfruttano una delle poche occasioni concesse e Zarantoniello trova un tiro che impatta sulla traversa, rimbalza sulla linea e finisce in rete.
La musica non cambia nella ripresa, con i ragazzi di mister Danieli che nonostante l uomo in meno continuano a rendersi pericolosi senza concedere spazi agli attaccanti avversari.
Vantaggio sfiorato prima con un colpo di testa di Francesco Marchese e poi con un colpo di testa di Frigo che provano a sfruttare due assist di Antonio Marchese, ma la palla esce di poco in entrambe le occasioni.
Il 2a1 arriva intorno alla metà del secondo tempo con un gran gol di Andrea Castegnaro che raccoglie una respinta della difesa e fa partire un siluro dai 25 metri che si insacca sotto la traversa.
I padroni di casa provano a pungere ma non si rendono mai pericolosi dalle parti di Cracco. Nei 6 minuti di recupero arriva il gol del definitivo 3a1: @calde_luca ruba palla al portiere in uscita e serve la palla a Niccolò Castegnaro che a porta vuota trova il primo gol con la maglia del Locara. Triplice fischio e grande festa per una partita vinta col cuore ( Da Facebook /Locara)

Classifica cannonieri:

7 reti: Maran (Sossano);
6 reti: Schenato V. (Alte), Traorè (Castelgomberto), Masetto (Lonigo) Dal Bosco (Provese),
5 reti: Trevisan (Montecchio San Pietro),
4 reti: Taurino  (Altavilla), Veronese M. (Borgo Soave), Camerra  M. , Pavan (Brendola), Gonta (Lonigo) Met Hasani (San Vitale) ;
3 reti: Savkovic, (Alta Valle del Chiampo),    Neri  (Altavilla), Fiorenza, Vujic (Alte), Langella (Borgo Soave),Cervellin, Crivellaro  (Brendola), Ventura (Locara),  Veronese (Lonigo), Guiotto,  Zarantoniello (Real Brogliano), Nee Wang (Sossano);
2 reti:  Singh (Alta Valle del Chiampo), Piludu, Pizzin (Altavilla), Mancin (Brendola), Peruffo (Grancona),  Castegnaro M., Pozza (Locara) Danuso (Lonigo), Pegoraro (Montecchio San Pietro),  Basso, Tregnaghi (Provese), Nogara, Tracco (Real Monteforte), El Hattas,  Vakon (Sambonifacese);

1 rete: Fanton, Lalic, Stecco (Alta Valle del Chiampo), Melison  (Altavilla), Dal Santo, Gambino,  Marzotto,  Saccozza, Sartori, (Alte), Avesani, Meneghini, Zarantonello (Borgo Soave), Bileac, De Filippi, Parlato, Tessari (Brendola),  Bortolotti,  Caicchiolo, Cenzato, De Franceschi, Giuriato (Castelgomberto), Bigarella, Nanfioli, Piccotin  (Grancona),  Castegnaro A., Castegnaro N. , Frigo, Marchese Antonio, Marchese Francesco (Locara), Lunardi (Lonigo), Agosti, Maccà, Urbani (Montecchio San Pietro),  Amin, Palazzin,  Passarella, Sraidi, (Provese),  Bevilacqua, De Franceschi (Real Brogliano), Burato, Cavallon,Salute, Vignato (Real Monteforte), Cengia, Cunico,  Hoxha, Kumara (Sambonifacese), Agosti, Chiarello, Corbetti, Pellizzari,  Povoleri (San Vitale),  Battistella, Gianesini (Sossano);

Sull'Autore

Federico Formisano