Serie D

Cartigliano grande impresa a Chioggia e sognare non è più proibito !

Scritto da Federico Formisano

UNION CLODIENSE – CARTIGLIANO 2-3

Partita della verità per l’Union Clodiense Chioggia Sottomarina che allo stadio Ballarin ospita la capolista Cartigliano.

Clodiense Boscolo Palo, Martino, Ballarin, Cuomo (Granziera dal 70′)  Ostojić ; Djurić , Erman, Gerthoux , Baccolo (Posocco dal 79′) , Perrotti (Tattini dal 67′) Marangon  A disposizione:  Bedendo, Pupa, Granziera, Ballarin, Biolcati, Vianello, Tattini, Posocco, Baltrunas Allenatore Vittadello

Cartigliano:  Pellanda, Girardi, Rossi, Pregnolato, Murataj, Zanella, Moretto, Ronzani, Cecconello (Marcolin dal 61′) , Mattioli, Michelotto. A disposizione : Pozzato, Romagna, Bagnara, Belardinelli, Zacchia, Minuzzo, Michelon, Nichele, Marcolin.

Arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi della sezione AIA di Livorno

Da Union Clodiense Chioggia Sottomarina Calcio Fan Club

Proibitive le condizioni sia per i giocatori  sotto una fitta pioggia sia per il cronista in una tribuna non coperta e con gli ombrelli che disturbano la vista. Circa  400 gli  spettatori.

Ammoniti: Ronzani (Ca) Djuric (UC) Perrotti (UC)  Pastorelli (UC)  espulsi Ronzani (CA) al 31′ per doppia ammonizione, Erman (UC) per fallo di reazione al 41′

6′ Union Clodiense : cross basso dalla destra e insacca Perrotti.

17′ contropiede e corner per i granata, niente di fatto. 19′ Cecconello fugge e crossa, Pastorelli mette in corner in scivolata. 23′ tira Mattioli, strepitosa risposta di Giacomo Boscolo., 24′ Perrotti e Gerthoux alla conclusione, si salva Pellanda.

Il primo tempo si chiude sull’1-0

47′ Pareggio del Cartigliano con l’ex Cecconello.

58′ tira ancora Cecconello, palla fuori. 64′ punizione potente di Michelotto da lontano, alta di poco.

69′ Cartigliano in vantaggio con Marcolin che raccoglie un cross basso dalla destra.

76′ punizione di Zanella dalla trequarti, fuori di poco. 80′ punizione di Marangon, mischia in area, niente di fatto. 83′ gran tiro di Pastorelli da fuori, mette in angolo Pellanda.

84′ Pareggio del Union Clodiense: Granziera su azione da calcio d’angolo. 2-2!

87′ Cartigliano di nuovo in vantaggio: schema su punizione e Mattioli segna in diagonale. 2-3.

88′ tiro di Djurić, alto. 91′ Djurić tira centrale, blocca a terra Pellanda. 92′ tira Marcolin, blocca Boscolo. 94′ Pastorelli salva dal 2-4.

Fine partita, la capolista Cartigliano espugna lo stadio di Chioggia per 2-3. Sotto la pioggia succede di tutto, comprese due espulsioni. Di Perrotti e Granziera le reti granata.

Dal sito della Clodiense

Una partita stregata sotto un incessante diluvio vede il Cartigliano espugnare il campo dell’Union Clodiense con il punteggio di 2-3. Eppure la partita era cominciata nei migliori dei modi per i granata con il goal di Perrotti in apertura, poi un finale di tempo concitato con due espulsioni e un secondo tempo rocambolesco hanno fatto il resto.

Nonostante il tempo infame è comunque ottima la presenza di pubblico sugli spalti del Ballarin: in campo Vittadello lancia dal primo minuto Marangon, unico cambio rispetto alla partita contro il Legnago di mercoledì.

La partenza è praticamente a razzo dell’Union Clodiense, con Marangon che parte subito con un paio di serpentine, mentre al sesto minuto è già vantaggio granata: dalla destra un cross basso di Gerthoux innesca Perrotti che a colpo sicuro non sbaglia facendo esplodere il Ballarin. Cresce il Cartigliano, ma Pastorelli è ottimo in chiusura su Cecconello che stava calciando a botta sicura. Al 23′ grande chance con Mattioli che sulla destra fa partire un bolide che trovare però la miracolosa risposta di Boscolo Palo in calcio d’angolo. Subito dopo grande chance per i granata: Perrotti mette in difficoltà il portiere Pellanda, che poi sulla ribattuta su Gerthoux si esalta. Al 31′ episodio che può cambiare il match: viene espulso per doppia ammonizione il numero 8 dei vicentini Ronzani. Djuric commette un fallo dal limite al 34′, ma sulla seguente punizione la palla colpisce la barriera. AL 41′ però nuovo turning point del match: Erman subisce fallo a centrocampo ma per un presunto fallo di reazione viene espulso dall’arbitro Ferrieri Caputi.

Neanche il tempo di cominciare il secondo tempo che il Cartigliano perviene al pareggio: Cecconello viene servito in area dopo una scorribanda sulla fascia sinistra, appoggiando il pallone che colpisce il palo e si insacca. Un colpo durissimo per l’Union che prova a raccogliere le idee, ma senza creare grossi pericoli. E al minuto 69′ il Cartigliano passa in vantaggio: un cross sulla destra viene raccolto da Marcolin che da pochi passi insacca. Nell’azione del goal piove sul bagnato per l’Union che deve rinunciare a Cuomo a cui è uscita la spalla, al suo posto entra Granziera. In precedenza Djuric ha subito un colpo in testa che gli ha aperto una ferita. L’Union ci prova con Marangon a dettare il gioco, ma l’occasione più ghiotta è un tiro di Pastorelli messo in corner dal portiere. Sull’azione seguente, cross di Marangon e mischia in area risolta da Granziera che trova il terzo goal stagionale. L’Union prova a vincerla, ma i tre punti vanno al Cartigliano: cinque minuti dopo punizione dai 30 metri battuta con uno schema che innesta Mattioli che davanti a Boscolo non sbaglia. Nonostante cinque minuti di recupero la partita termina con il 3-2 per i vicentini.

Sull'Autore

Federico Formisano