EVIDENZA Seconda Categoria

Il riepilogo della decima giornata, con risultati, commenti, foto, servizi ecc.

Scritto da Federico Formisano

Calciovicentino è il sito per eccellenza della provincia di Vicenza e con un unico articolo, questo, vi diamo un quadro di come è andata la giornata sui campi del vicentino. Altri probabilmente vi offrono più prontezza nei risultati e nelle classifiche ma con noi avete un quadro complessivo ed immediato di come sono andate le cose in tutte le categorie

La giornata si caratterizza con la splendida vittoria del Vicenza in casa della Triestina: un 3-0 rotondo con le reti tutte nel secondo tempo di Cinelli, Arma e Guerra. I biancorossi vendicano la sconfitta con il Padova e tornano  in testa alla classifica. Il Padova infatti ha perso con il Sud Tirol. Adesso in classifica Vicenza a 30 e Padova e Sud Tirol a 29.  Alle 17.30 è  iniziata anche la gara dell’Arzignano che ha perso in casa con il Carpi per 1-0 rete di Jelenic.

Questo pubblico meraviglioso appagato dal successo dei biancorossi

Arzignano – Carpi

Serie D

 

Il Cartigliano perde in casa con la corazzata Campodarsego, con Calì (tre gol ) che fa la parte del leone e Minuzzo  che segna il gol della bandiera. A Cartigliano ci sono 1300 spettatori ad assistere al match clou del girone. Onore alle armi ai ragazzi di Ferronato che hanno fatto i miracoli e che hanno perso dopo 13 giornate la testa della classifica ma mantengono il secondo posto alla pari con l’Adriese e davanti alla Luparense e alle altre big del campionato.

 

Eccellenza

 

Il Montecchio non demorde batte la Belfiorese grazie ad una rete di Pegoraro e avvicina la testa della classifica visto che il Giorgione ha pareggiato con il Santa Lucia.  Per la gara dei castellani è in arrivo il servizio di Eros Ferraretto. Il Camisano invece perde con il Sona che sbarca in testa alla classifica a parità di punti con il Giorgione. La squadra di Molinari rimane a metà classifica anche se appare in flessione di risultati.

La foto di  Montecchio  e Belfiorese schierate a centrocampo (Eros Ferraretto)

Promozione

 

Nel girone A il Rivereel cede in casa con il Montorio che rimane al secondo posto della graduatoria alle spalle del  Pescantina che ha pareggiato a Mozzecane. Le due matricole hanno comunque fatto il vuoto visto che al terzo posto c’è il Cologna staccato di 6 dalla testa e di 5 dal Montorio.

 

Nel girone B il Bassano vince seppur con il minimo scarto con la Villafranchese (gol di Garbuio)  e mantiene 4 lunghezze sullo Schio che ha battuto il Valbrenta 2-0 grazie alle reti di Eberle e Munarini.  Il Cornedo passa ad Altavilla (per questa partita abbiamo pubblicato il servizio di Gianfranco Scalzotto) ed è terzo in graduatoria con un ampio margine su un gruppo di inseguitrici  tra cui il Tezze che ha battuto la Calidonense con un gol del solito Pieropan, la Marosticense che ha vinto in casa del Trissino (con tripletta del talentuoso Merlo e gol di Contro, mentre per il Trissino ha segnato Burovic) , lo stesso Trissino,  il Rosà che ha pareggiato nella gara disputata ieri con il Montebello e il Longare frenata dal Marola (2-2 con reti di Bonvicini e Camparmò e di Savio e Meneghetti per il Marola).  Torna al successo il Sarcedo con il Tombolo.

Bassano a Villafranca

Longare e Marola a centrocampo

               

Prima Categoria

 

Girone B: Le vicentine che fino a due settimane fa erano le dominatrici del raggruppamento subiscono tre sconfitte che ridimensionano le loro aspettative. Perde 2-0 il Sovizzo con il Valtramigna, perde il Chiampo in casa dello Zevio (1-0) e perde il Real San Zeno a San Giovanni Ilarione. Da San Giovanni sono in arrivo le foto di Monica Centomo.  Grazie al risultato odierno lo Zevio raggiunge in testa alla classifica il Sovizzo, mentre il Chiampo è terzo ad un solo punto dalla coppia di testa. Per il Real San Zeno la classifica comincia ad essere deficitaria anche se ci sono tre squadre (Bovolone, Casteldazzano e Pozzo)  molto attardate

 

Girone C : Monteviale rimane al comando battendo il Grisignano (pubblicata la cronaca di Antonio Martinello), inseguito ad un punto dalla Pedemontana che ha battuto 5-0 il Valdagno  con la doppietta di Battaglin e  le reti di Broccardo, Chemello e Frigo.  Al terzo posto ci sono lo Zanè che inanella il quarto pareggio consecutivo con l’Azzurra Sandrigo e il San Lazzaro che vince ancora in casa di un Berton sempre più in crisi.  La squadra di Motterle viaggia con il vento in poppa e ormai è più una certezza che una sorpresa. Pareggia invece il Le Torri con il Poleo (pubblicato il servizio di Irene Caldaro). Al sesto posto ci sono poi il Malo che ha battuto l’Arcugnano 3-1 (con doppietta di Rondon e gol di Rizzato)  e il Summania che ha regolato l’Alto Astico per 1-0. Mister Pesavento ha incontrato per la prima volta  oggi Mauro Fontana a cui è legato da stima e amicizia (è stato il suo allenatore anni addietro)

Tre rigori sbagliati fra Monteviale e Grisignano

Il maestro ha battuto l’allievo ma  la simpatia reciproca rimane immutata e lo spritz la sottolinea

 

Girone F:  Un altro gol di Gheno e una rete di Airulaj e l’Eurocalcio vince il derby stracittadino con il Cassola e rimane al comando della classifica con un punto di vantaggio sul Altivolese che ha battuto l’Union RSV mentre la Fontanivese è stata fermata sul pari dal Agredo. Bella vittoria in rimonta per il Carmenta (grazie alle reti di Daniel Camara, Moretto e Tessarolo ) con il Caerano che era andato in vantaggio con Buffon e Gobbato.

Galliera – Union RSV Bonamin in azione (foto di Oscar Agostini)

 

Seconda Categoria

Nel girone C il Brendola sopravanza nuovamente il Lonigo grazie alla vittoria sul Grancona (4-1 con reti di Ivanovic, Cervellin, Pavan e Mancin ed un autorete) e grazie al pareggio dei leoniceni con l’Altavilla.  Le due di testa staccano tutte le altre con il Montecchio San Pietro fermato sul 1-1 dalla Provese. Torna al successo le Alte in casa del Monteforte e adesso è quarto assieme al Locara che ha vinto in casa dell’Alta Valle del Chiampo-.

Nel girone E il ribaltone al comando con Bp 93 e Junior Monticello entrambe vincenti che scavalcano l’Union CSM battuto in casa dal rilanciato Campodorese.  Il  Bp s’impone nel derby con l’SPf grazie alle reti di Graziani, Benacchio e Rigoni dopo l’iniziale vantaggio di Pedon, mentre la Junior batte il Real Tremignon con un gol del solito Dal Lago. Il Telemar vince con il Grantorto fermando la rincorsa dei padovani. Segnano Junior, Marangoni e Ferrarese. Per questa partita abbiamo pubblicato la cronaca di Corrado Battilana e le foto di Mauro Colò.

Telemar – Tremignon (foto di Mauro Colò)

Nel girone F, il Valli prosegue nel suo cammino battendo il San Vito e il vantaggio comincia a farsi consistente: il 7 Comuni, infatti paga dazio con il Silva Marano e al secondo posto ci sono il Molina e il Thiene staccati di 7 punti Il Molina batte il Valdastico con un gol di Panis, mentre il Thiene supera il Giavenale con le reti di Zanin e Dalla Riva.   Il Lugo si ferma a Isola dove non gli è bastato il gol di Canesso a fine primo tempo (di questa partita abbiamo pubblicato l’articolo di Federico Formisano) mentre risale il Silva.

Canesso esulta dopo la rete del vantaggio del Lugo

Nel girone G rimane al comando il Tezze sul Brenta che ha pareggiato 0-0 con il Colceresa, mentre il Mottinello sconfitto dalla Virtus Romano rimane comunque secondo. Al terzo posto c’è sempre il Colceresa, mentre la Stella Azzurra che ha battuto l’Union Ezzelina risale al quarto posto seguita dalla Virtus Romano.

Infine nel girone M la Nova Gens perde in casa con l’Union Cus e la Spes Poiana pareggia 2-2 con il Tribano.

Terza Categoria

Dedicheremo alla terza categoria un post a parte ma intanto non possiamo non sottolineare come stia proseguendo il calvario del Vicenza FC che si è presentato in campo con 8 giocatori tra cui il responsabile del settore giovanile, Zecchinato, il massaggiatore Marco Cestonaro, il preparatore dei portieri Cristian Ortiz, l’ex giocatore Alessio Canale di 43 anni. Dopo 31′ la squadra era sotto di 6 gol e sono usciti Consoli e Zecchinato per infortuni (?) e l’arbitro ha sospeso la gara perchè il Vicenza non aveva 7 uomini in campo. In panchina con l’allenatore Zanini c’era in veste di dirigente e di guardialinee il giocatore infortunato Gianesini. Senza commenti ! 

 

Sull'Autore

Federico Formisano