Serie C

Il Menti tabu per l’Arzignano anche se gioca bene: passa il Carpi

Scritto da Federico Formisano

FC ARZIGNANO VALCHIAMPO – CARPI 0-1 (pt 0-1)

ARZIGNANO VALCHIAMPO: Tosi, Pasqualoni, Barzaghi, Maldonado, Balestrero (st 29’ Valagussa), Cais (st 33’ Piccioni), Ferrara (st 29’ Russo), Rocco (st 1’ Anastasia), Perretta, Tazza, Bigolin. In panchina: Faccioli, Amatori, Hoxha, Bozzato, Flores, Bachini, Pattarello, Bonalumi. Allenatore: Colombo

CARPI: Nobile, Rossoni, Pezzi, Hraiech (st 38’ Fofana), Saric (st 43’ Carletti), Sabotic, Ligi, Vano (st 43’ Simonetti), Jelenic (st 38’ Boccaccini), Lamolino, Biasci (st 31’ Sarzi Puttini). All. Riolfo. In panchina: Rossini, Carta, Varoli, Van der Heijden, Maurizi, Clemente, Mastaj.

Arbitro: Marco Ricci di Firenze. Assistenti: Marco Ceccon di Lovere e Cosimo Cataldo di Bergamo.

Reti: pt 17’ Jelenic (CA)

Note. Spettatori 460 per un incasso di 1920 euro. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Balestrero, Bigolin, Barzaghi. Angoli: 1-6. Min. Rec: pt 0’; st 5’.

ARZIGNANO VALCHIAMPO, AL MENTI IL CARPI PASSA DI MISURA CON UN GOL NEL PRIMO TEMPO

Contro la squadra biancorossa i ragazzi di Colombo hanno pagato un primo tempo sottotono, chiuso in svantaggio per il gol di Jelenic. A nulla è servita la reazione nella ripresa. Ora testa alla trasferta sul campo di una diretta concorrente come il Rimini, domenica prossima alle 17.30

Nicola Ciatti Ufficio Comunicazione FC Arzignano Valchiampo

VICENZA – L’FC Arzignano Valchiampo non riesce a dare continuità al successo esterno conquistato a Fano, e viene sconfitto in casa per 1-0 dal Carpi, una delle big del campionato, al termine di una partita combattuta ed equilibrata, dove la squadra gialloceleste ha lottato, ma non è riuscita a fermare la corsa dei lanciatissimi emiliani.

SCELTE – Mister Colombo decide di dare fiducia all’undici che ha espugnato Fano, con la conferma di Bigolin al centro della difesa, e via libera al tridente Cais-Rocco-Ferrara. Formazione confermata anche in casa Carpi, con mister Riolfo che conferma la rosa dell’ultima gara.

PRIMO TEMPO – L’Arzignano inizia con un atteggiamento abbastanza propositivo, creando un paio di occasioni con Ferrara e Tazza al 3’. Al 5’ colpo di testa a botta sicura di Vano dall’area di rigore, miracolo di Tosi in angolo. All’8’ discesa di Tazza, tiro da distanza siderale ma palla abbondantemente a lato. Al 12’ ci prova ancora Vano da fuori area, ma il suo tiro risulta debole e centrale. Al 14’ discesa e cross di Jelenic sulla destra, cross al centro, ancora colpo di testa di Vano e palla di poco alta sopra la traversa. Al 17’ il vantaggio del Carpi, che al termine di un’azione insistita porta al tiro dal limite dell’area Jelenic, che supera Tosi nell’angolino basso alla sua sinistra.  L’Arzignano reagisce e al 22’ con Cais fa venire i brividi a Nobile, ma l’attaccante non trova lo specchio della porta. Al 24’ grande accelerazione di Ferrara, ma proprio al momento del tiro in porta si fa anticipare dai difensori ospiti. Al 26’ sugli sviluppi di un calcio di punizione ci prova Maldonado da fuori area, ma il suo tiro risulta centrale e Nobile para in due tempi. Al 35’ Arzignano che sfiora per due volte il pareggio, prima col tiro ravvicinato di Cais su cui esce a valanga Nobile, e poi sul tiro da fuori area di Maldonado. Al 40’ miracolo di Tosi, che in uscita salva il risultato sul tiro a botta sicura di Biasci. Il duello si ripete al 42’, con Tosi che devia sopra la traversa un tiro da fuori area di Biasci.

RIPRESA – Ad inizio ripresa il neo entrato Anastasia al 1’ prova l’accelerazione, ma il suo cross a rientrare risulta fuori misura. Al 14’ contropiede di Jelenic che supera un paio di difensori, entra in area e tenta la conclusione, ma Tosi è attento e sventa. Al 15’ l’Arzignano avrebbe pure trovato il gol del pareggio, ma l’arbitro, su suggerimento dell’assistente, annulla il tiro al volo di Anastasia per posizione di fuorigioco. L’Arzignano prova ad alzare il ritmo del suo gioco, con Colombo che inserisce Hoxha, Valagussa, Russo e Piccioni, ma non riesce a trovare la via del gol. Nemmeno i cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara permettono all’Arzignano di trovare il pareggio.

TESTA AL RIMINI – Finisce dunque con la settima sconfitta di questo campionato e ora la squadra tornerà a prepararsi in vista del prossimo, impegnativo, test di domenica prossima alle 17.30 nella trasferta di Rimini.

 

 

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano