Seconda Categoria

Il Pianezze sbanca Molina; decisivo un rigore a 15′ dal termine

Scritto da Matteo Parma

I ragazzi di mister Zavagnin fanno bottino pieno a Molina, al termine di una gara poco spettacolare e decisa da un episodio ad un quarto d’ora dal termine. Alexei lanciato a rete viene atterrato da Carlotto, rigore ed espulsione per il centrale maladense, dal dischetto va lo stesso undici che batte Zambon e regala ai suoi tre punti d’oro. Brutta prestazione dei padroni di casa, orfani di Gonzo e che non hanno creato grosse occasioni; la più ghiotta è arrivata solo in pieno recupero, decisivo l’intervento di Campagnolo che salva il risultato, coronando così la sua ottima gara.

MOLINA [0]: Zambon ©, Zoppello (83’ Ghirardello), Brunalle, Tessaro (55’ Pasquali), Carlotto, Casagrande, Galati, Curiele, Panis, Popovic (68’ Rebeschin), Sartori (60’ Dalla Vecchia). A disposizione: Comparin, Ferracin, Peron. All. Poletto.

PIANEZZE [1]: Cerantola, Campagnolo, Pettenon, Barausse, Maroso R. ©, Maroso F., Tommasi (88’ Magrin), Mioni (63’ Cecchin), Comacchio (57’ Dolci), Menegazzo, Alexei. A disposizione: Andrighetto, Cogo, Ruzzante, Panzarin, Cortese. All. Zavagnin.

Arbitro: Giovanni Bernardi di Schio.

Marcatori: 77’ rig. Alexei (P).

Ammoniti: 32’ Galati (M), 38’ Mioni (P), 65’ Zoppello (M), 70’ Alexei (P), 73’ Cecchin (P), 81’ Dolci (P), 85’ Rebeschin (M).

Espulsi: 76’ Carlotto (M).

Note: recupero 1’ PT, 6’ ST; calci d’angolo 5-3 Molina.

Molina che favorisce subito di un tiro dalla bandierina, Zoppello salta più in alto di tutti ma non inquadra lo specchio; rispondono gli ospiti al 6’ con un pallone insidioso messo al centro dalla trequarti da Campagnolo, dopo una serie di rimpalli Comacchio controlla e tenta il pallonetto col destro, alto.

Faticano entrambe ad imbastire azioni d’attacco efficaci, bisogna attendere il 16’ per la prima conclusione verso lo specchio. La chance capita sui piedi di Curiele che al volo di mancino impegna Cerantola e lo costringe a deviare in corner.

Pianezze bravo a chiudere gli spazi e ad arginare le folate di Panis e Sartori; non è giornata per gli attaccanti maladensi, in particolar modo per Panis che al 27’ spreca malamente da pochi passi un buon servizio di Popovic da calcio piazzato.

Alla mezz’ora gli ospiti si affacciano dalla parte di Zambon, conquistando due calci di punizione interessanti: Mioni si incarica del primo, palla che supera sia barriera che traversa; nell’azione successiva spiovente in area su cui si avventa Comacchio che manda alto di testa.

Nel finale di tempo rischia grosso Mioni che, già ammonito, interviene duramente a centrocampo su Curiele; il direttore di gara grazia il centrocampista, con le inevitabili proteste da parte dei locali.

Si al riposo dopo 1’ di recupero concesso con il risultato bloccato ancora sullo 0-0.

In avvio di ripresa un’occasione per parte: 49’ conclusione dal limite di Alexei che si perde sul fondo; 51’ sulla sinistra Curiele appoggia per Panis che in area manda a lato col mancino.

Da qui fino al 75’ si segnalano solo tre ammonizioni e cinque cambi, tre operati da Poletto e due da Zavagnin; i giocatori si fanno sentire in mezzo al campo, ma c’è troppa imprecisione da ambo le parti e, di fatto, i portieri non vengono chiamati in causa.

All’improvviso, ecco l’episodio che cambierà le sorti della gara: lancio dalle retrovie per il rapido Alexei che sorprende i centrali maladensi, l’undici entra in area e viene affossato da dietro da Carlotto; non ci sono dubbi per il direttore di gara, che indica il dischetto ed estrae il rosso al cinque di casa. Dagli undici metri Alexei non sbaglia e sblocca una gara, sin qui, avara di emozioni.

Lo svantaggio numerico e di risultato non scuote il Molina, anzi. All’84 Casagrande e Zambon rischiano di combinarla grossa: errore di comunicazione tra i due al limite dell’area, Menegazzo si infila e sottrae la palla ai due, viene ostacolato poi dal portiere di casa che gli fa perdere l’equilibrio al momento del tiro, che esce di un nulla.

Nei 6’ di recupero concessi il Molina tenta disperatamente di acciuffare il pari e l’occasione capita al quarto minuto: palla messa al centro da destra, confusione totale in area con la palla che arriva sui piedi di un maladense (non abbiamo distinto il giocatore), tiro a botta sicura che trova l’intervento decisivo in scivolata di Campagnolo.

Al triplice fischio esplode di gioia la panchina del Pianezze, che si porta a casa tre punti importantissimi e allunga a +4 sulla zona Play-out.

 

Sull'Autore

Matteo Parma