Seconda Categoria

Un Telemar con la testa altrove sconfitto dall’Union Csm

Scritto da Federico Formisano

TELEMAR SAN PAOLO ARISTON- UNION  CAMPOSANMARTINO 0-2

Telemar San Paolo Ariston: Costa; Spadiliero(25’st Trivella); Stefani S.(36’pt Stefani A.); Fedalto(32’st Mattioli); Piva; Urlich Silva; Valente; De Souza; Santini(C); Alberti(42’st Sasarky); Ferrarese. A disposizione: Vicario; Mattiello; Lassati; Padovan; Pelizzer Mirko. All. Maggi
Union CampoSanMartino: Armanini; Zarantonello; Bugeac; Mezzalira; Zaramella(17’st Zanetto); Facco; Rossetto(25’st Reffo); Squizzato(25’st Larcher); Comici(C); Filoso(32’st Bellotto); Rizzolo(32’st Santacroce). A disposizione: Borghin; Barbiero; Tonellato; Barco. All. Masiero
Arbitro: Giovanni De Pretto Schio
Reti: 20’st Comici(CSM); 38’st Reffo(CSM).
Ammonizioni: 18’pt Alberti(T); 21’pt Zaramella(CSM); 37’pt Spadiliero(T); 10’st Fedalto(T); 21’st Santini(T); 28’st Valente(T); 38’st Larcher(CSM)
Cronaca di Corrado Battilana Foto di Mauro Colò
Nella ventesima giornata di campionato del girone E di Seconda Categoria il Telemar, riceve il CampoSanMartino, in una partita decisiva per l’alta classifica a ridosso delle prime. Ovviamente la mera cronaca della partita viene messa in secondo piano da quanto successo in questo stesso campo poco più di una settimana fa e dalla vicenda umana che ne è scaturita. Il Telemar la sua partita l’ha ampiamente vinta con la splendida organizzazione messa in piedi nel pre-gara per lo sfortunato Mirko Pellizzer.
Uno striscione tenuto in mezzo al campo dai bambini del settore giovanile con la scritta in colore verde speranza “FORZA MIRKO”. La presenza di quasi tutte le squadre giovanili della società e i ragazzi con disegnata sulla guancia la V di colore verde speranza in sostegno di Mirko. La prima squadra che indossa una maglia bianca con la scritta “FORZA MIRKO” e la offre anche a qualche giocatore del CampoSanMartino. La presenza idealmente in panchina con i suoi compagni di Mirko con il numero 20 come auspicio di un suo futuro ritorno. Le squadre sono entrate in campo tenendo per mano i ragazzi del settore giovanile del Telemar e tutti si sono schierati dietro lo striscione e con la V dipinta sul viso. Penso che il papà Eliseo e il fratello Stefano, presenti alla partita, abbiano molto apprezzato questo grande sostegno. La partita inizia con 15’ minuti di ritardo dopo la lettura del comunicato predisposto contro la violenza.
Non abbiamo assistito a una bella partita, in quanto alla concretezza del CampoSanMartino si è contrapposto un Telemar decisamente molto evanescente. Il primo tempo è decisamente dominato dai padroni di casa, che però non concretizzano le occasioni capitate al 4’ con Alberti che da buona posizione si fa parare il tiro dal portiere in angolo, al 25’ con Stefani Stefano che si libera sulla fascia e tira costringendo il portiere alla deviazione e al 44’ con un gran tiro di Stefani Alessandro dalla tre-quarti che colpisce la parte alta della traversa. Il CampoSanMartino non pervenuto. Nel secondo tempo la partita cambia, il Telemar scompare e viene fuori la squadra ospite, che al 20’ con Comici passa in vantaggio e al 38’ con Reffo chiude la partita. Nei primi quindici minuti il Telemar si era salvato grazie a due grandi interventi di Costa prima su Filoso e poi su Comici. L’unica azione degna di nota della squadra di casa si materializza al 37’ con un tiro di Mattioli ben deviato in angolo dall’attento Armanini. La vittoria rilancia il CampoSanMartino al secondo posto della classifica a ridosso del BP93, il Telemar ha perso la gara sul campo, ma ha ampiamente vinto una partita ben più importante, quella della solidarietà e della condivisione in favore di Mirko e la sua famiglia.

Sull'Autore

Federico Formisano