Edicola EVIDENZA

L’edicola del giovedì: Le belle notizie, le brutte notizie di ogni giorno…

Scritto da Federico Formisano

Le notizie pubblicate ieri sul nostro sito:

http://www.calciovicentino.it/2020/02/12/ledicola-del-mercoledi-le-polemiche-sale-del-calcio/  torniamo su Bassano – Schio; torna la polemica sugli allenatori.Il programma delle gare di stasera. La Mostra sul Grande Torino, il nuovo allenatore della Nova Gens e altre news

http://www.calciovicentino.it/2020/02/12/under-19-alla-scoperta-dei-nuovi-talenti-del-nostro-calcio/ dodici giocatori giovani selezionati dai nostri esperti per comporre il dream team giovane.

http://www.calciovicentino.it/2020/02/12/juniores-provinciali-il-punto-alla-18-giornata/ il punto sui tre gironi del campionato Juniores Provinciali con risultati, commenti, cronache e tante foto

http://www.calciovicentino.it/2020/02/12/la-junior-manca-il-sorpasso-in-classifica-perdendo-il-recupero-con-il-telemar/ Junior Monticello- Telemar Redazionale.

 

A

Allenatori:  Alla lettera dell’allenatore che ieri ha scritto sostenendo che l’attuale meccanismo di selezione attraverso i corsi Uefa esclude molti appassionati che vorrebbero fare gli allenatori e che non possono partecipare perché non hanno un curriculum da giocatore sufficiente a superare le selezioni rispondono in tanti. Abbiamo preso le parole, particolarmente divertenti  di Mauro Fontana mister del Summania. Caro Anonimo Collega, l’argomento dell’ammissione al corso allenatori  l’ ho trattato nel 1999,  anno in cui ho fatto il patentino. Ricordo che anch’io non ero d’accordo sui parametri di ammissione,  sostenendo che un laureato in medicina o un calciatore che ha giocato nei professionisti,  non necessariamente fosse  più accreditato di altri, a svolgere l’attività di allenatore. Ricordo anche che ho fatto dei paragoni con il sistema di ammissione  all’università, ironizzando sul fatto che se un ragazzo voleva iscriversi alla facoltà di architettura,  non necessariamente doveva aver vinto “l’oscar come muratore dell’anno”. Ricordo infine che la mia proposta è stata quella di valutare le attitudini dei candidati e di attribuire il relativo  punteggio, usando dei test di ingresso per tutti, a prescindere dal loro curriculum professionale o sportivo . Mi permetto infine di dirTi che per fare l’allenatore bisogna possedere uno spirito eroico e mitologico quindi ….”Vecio” la prossima volta scrivi “el to nome” ….. in bocca al lupo  Mauro Fontana

Fontana e Nicolè, mister del Summania e dell’A.Sandrigo rispondono all’anonimo sul tema patentino allenatori

E quelle di Fabio Nicolè, allenatore dell’Azzurra Sandrigo: Intanto non mi piacciono le polemiche anonime, mi piacciono le persone che ci mettono la faccia, con orgoglio bisogna portare avanti le proprie idee con coerenza e tenacia. Sono ormai più di trent’anni che alleno e il problema patentino sì / patentino no ogni tanto salta fuori. Nello specifico sappiamo le tante carenze degli stessi corsi e della legislazione in atto. Il patentino é come un titolo di studio, non sempre serve ma qualcosa pur sempre certifica. Poi contano l’aggiornamento (quello personale, non quello della federazione), le capacità comunicative (anche saper convincere un presidente delle proprie qualità può risultare un aspetto importante) e una sorta di camaleontismo (prendiamo il senso buono della parola, non quello negativo). Se un allenatore da sedici anni allena senza mai sedersi in panchina anche in società blasonate mi viene in mente che lo faccia in settori giovanili più che in prima squadra, e allora mi domando quali valori possa insegnare ai propri giovani (fossero vecchi di prima squadra non cambierebbe) se lui stesso é protagonista di un’azione “truffaldina” alle spalle di colleghi o presunti tali? Le leggi ove possibile vanno cambiate, non aggirate, facendosene vanto! E di leggi da cambiare ce ne sarebbero… La prima : permettere ad un allenatore esonerato di tornare in campo senza aspettare l’anno successivo (magari con degli accorgimenti – nn lo stesso girone o categoria)  La seconda:permettere libertà di azione a giocatori che vogliano intraprendere la carriera di allenatore con i giovani, senza vincolarli alla società per cui sono tesserati come atleti. Sono trent’anni che se ne parla ma nulla si sta facendo, o così sembra. Mi dispiace ma non approvo l’anonimato, come al pari non approvo quello di chi denuncia colleghi “fraudolenti”. Tiriamo fuori le palle, Mister!

 

Arzignano: Pronti a tornare in campo, con la consapevolezza di giocare contro un avversario di livello assoluto, ma con la certezza di avere tutte le qualità per giocarsi le proprie carte. L’FC Arzignano Valchiampo torna a viaggiare dopo il pareggio di domenica scorsa al “Menti” contro la Triestina, andando a confrontarsi Lunedì sera alle 20.45 al Mapei Stadium contro la Reggiana. L’Arzignano in questo momento occupa la diciottesima posizione con 22 punti in 25 partite, frutto di 4 vittorie, 10 pareggi e 11 sconfitte. 17 gol fatti, 29 quelli subiti. In trasferta bilancio di 4 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte. I giallocelesti sono reduci dal pareggio casalingo con la Triestina, che ha riscattato il ko di Bolzano col Sudtirol. In precedenza 3 risultati utili in 4 partite. La Reggiana, invece, è la seconda forza del torneo con 51 punti in 25 partite, frutto di 14 vittorie, 9 pareggi e 2 sconfitte. 42 gol fatti, 24 quelli subiti. La squadra emiliana è reduce dalla sconfitta per 5-1 sul campo del Carpi, un ko che aveva interrotto un filotto di sei vittorie nelle ultime sette gare, e soprattutto 15 risultati utili consecutivi. Impressionante il bilancio casalingo della truppa granata: 9 vittorie, 4 pareggi e nessuna sconfitta. All’andata, al “Menti”, finì con un prezioso e meritato pareggio per 0-0 a reti inviolate al termine di una prestazione di grande carattere e sacrificio. Servirà una prova di carattere e determinazione, per poter mettere in difficoltà una corazzata come quella emiliana, ma con grinta e spirito di sacrificio nessun risultato è precluso.

Azone di Rocco

Intanto è attiva la prevendita per l’incontro Reggio Audace F.C. – Arzignano Valchiampo che si disputerà lunedì 17 febbraio alle ore 20:45 al Mapei Stadium – Città del Tricolore. I biglietti saranno disponibili sul sito internet www.vivaticket.it e nei punti vendita Vivaticket di Reggio Emilia e Provincia. I tifosi ospiti non potranno acquistare il tagliando presso i botteghini dello stadio nel giorno della partita. Tribuna Nord Ospiti – Prevendita (Intero 15 Euro, Ridotto 10 Euro)

B

Bassano- Schio.  Ci scrive Angelo Vettorazzi team manager del Bassano: “ con grande tranquillità, ed altrettanta correttezza, ho il dovere di intervenire in riferimento a quanto riportato sul Vostro sito in riferimento alla partita Bassano-Schio. Siamo tutti uomini di sport, a volte magari anche tifosi, ma dobbiamo essere sereni ed obiettivi quando andiamo ad analizzare una partita: di episodi dubbi sono piene le partite e i campionati, tutti abbiamo la nostra lista dei torti ricevuti, ma da Bassano nessuno può dire di aver mai sentito lamentele o polemiche. Nello specifico del caso da voi esposto (fallo di Bonaguro su Munarini) ritengo sarebbe stato più corretto mostrare anche l’inizio dell’azione cominciata nettamente al di fuori dell’area di rigore. Senza contare che non si fa nemmeno accenno all’errore, quello si non sindacabile, relativo all’espulsione di Bonaguro per doppia ammonizione, dopo un primo fallo commesso non da Bonaguro ma Dalla Costa. Più che concentrare l’attenzione sulle polemiche, che a Bassano non sono di casa, forse sarebbe stato meglio parlare del grande spettacolo a cui
abbiamo assistito la scorsa domenica al Mercante: in campo abbiamo visto due squadre di categoria superiore che hanno attirato un pubblico da serie D, due squadre che stanno dando vita ad un campionato spettacolare. Ecco, è questo quello che tutti noi dovremmo comunicare onorando così lo sport che tutti amiamo. Ringrazio per l’attenzione e rimango sempre a disposizione per qualsiasi informazione possa esser utile alle Vostre testate. Un caro saluto da Bassano .
Con questo da parte nostra chiudiamo la polemica ricordando comunque che nel video che abbiamo pubblicato l’azione è riportata dall’inizio.

C

Coppa Delegazione di Padova:Riviera Berica qualificata!! La Riviera Berica  si è qualificata per i quarti di finale della Coppa della delegazione di Padova battendo 3-1 il San Precario  e giungendo prima nel suo raggruppamento. Si è qualificato anche il Pozzetto che ha battuto 6-1 la Comitense. Le altre formazioni che andranno ai quarti sono la Justinense, il Vigonovo, l’Atletico Lissaro, il Gianesini,  il Pernumia e il Real Vighizzolo.  Si dovrà comunque attendere l’ufficializzazione del Comunicato della Figc padovana visto che il meccanismo di qualificazione era abbastanza complesso.

M

Malo: Oggi, alle ore 14.45, presso lo Stadio Comunale di Malo, sito in via Martiri della Libertà si gioca l’amichevole fra Malo e LR Vicenza.  Prima della gara la società incontrerà l’amministrazione comunale. Il Malo 1908, organizzatore dell’evento, comunica che il prezzo unico d’ingresso sarà pari a 5 euro, mentre gli under 14 entreranno gratuitamente.

O

Orsiana:  si legge nel Comunicato che il giocatore Veronese Gianmarco, contestando una decisione del Direttore di Gara, si avvicinava a quest’ultimo e, appoggiandogli una mano sulla spalla, gli si rivolgeva in modo irriguardoso e minaccioso. Le frasi dello stesso inoltre screditavano l’intera categoria arbitrale giungendo a giustificare ed approvare condotte violente nei confronti degli arbitri, anche alla luce dei recenti avvenimenti. Il comportamento del Calciatore è reso particolarmente grave dalla circostanza che la condotta è stata posta in essere dal capitano della squadra, acquisendo il suo comportamento maggior disvalore, in ragione della funzione di ausilio del capitano al Direttore di gara. Dalla lettura del referto di gara, peraltro, si rileva che i sostenitori della squadra locale dell’ORSIANA insultavano i calciatori della squadra avversaria, reiterando la condotta, per tutta la durata dell’incontro. Successivamente, al termine della gara, al rientro delle squadre negli spogliatoi, i sostenitori dell’ORSIANA proseguivano negli insulti diretti ai componenti della compagine avversaria. Il Giudice ha quindi inflitto a Veronese 5 giornate di squalifica e ha sanzionato l’Orsiana con l’ammenda di 80 euro.

P

Presenze e reti: finora abbiamo pubblicato i dati (di cui abbiamo tenuto conto o che ci sono stati forniti dalle società) di queste squadre:  7 Comuni, Altair, Alta Valle del Chiampo,  Arcugnano, Arzignano, Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo, Bassano,   Berton Bolzano, Bp 93, Breganze,  Calidonense,  Camisano, Carmenta, Cartigliano, Eurocalcio, Grisignano, Junior Monticello, Lakota,   La Rocca,   Le Torri,  Lugo, Marola, Marosticense,  Montebello, Monte di Malo, Novoledo, Rosà, San Lazzaro, Santomio, Sarcedo, Schio, Telemar, Trissino, Union Olmo Creazzo, Vicenza, Virtus Cornedo.

R

Rivereel: Il presidente del Rivereel  Emanuele Morari ha ufficializzato la decisione di nominare Giuseppe Faedo nuovo allenatore della squadra (notizia che questo sito aveva anticipato già da martedì  “Abbiamo optato per lui – ha spiegato il presidente – in quanto in passato ha lavorato molto bene con la nostra juniores, ha grande entusiasmo, conosce molti ragazzi, l’ambiente dove andrà ad operare e lo riteniamo dunque la scelta più congeniale». La situazione di classifica  non era più molto tranquilla e per questo abbiamo deciso con grandissimo dispiacere per l’avvicendamento nella speranza che questo possa servire a dare una scossa all’intero ambiente».  La decisione è arrivata soprattutto per la sconfitta di domenica contro il Povegliano squadra della bassa classifica.

T

Telemar: Urlich 20 (2),  Valente 19 (3), Santini 18 (13), Omorogbe 17 (7), Barbieri 16 (4), Ferrarese 16 (4), Piva 15 (1), Spadiliero 14,  Marangoni 14 (13), Alberti 14 (1) Costa 13,  De Souza 13, Fedalto 13,  Stefani S. 12, Stefani A. 11,  Passaro 10, Pellizzer 9,  Vicario 8,  Lassati 8,  Mattioli 7, Carraro 6, Trivella 4,   Sasarsky 3, Sette 3, Pivato 3, Garbin 2, Mattiello 1; ceduti a dicembre Simionato 2 (1), Paganin 1.

U

Under 19: Anche i vicentini Davide Alberti (Bassano) e  Alessandro Zordan (Calidonense), tra i convocati di mister Bedin per l’amichevole disputata oggi fra gli Juniores Elite del Camisano e l’Under 19 regionale.  Per l’altra amichevole di Mercoledì 19 con la Berretti del Vicenza (che si disputerà a Monticello Conte Otto) Bedin oltre ad Alberti ha convocato anche Anass Mouad del Trissino.

Zordan

Union Lc : il reclamo dell’Union Lc per la squalifica per quattro giornate di Marini Stefano è stato respinto La Corte esaminato il reclamo presentato dalla Società reclamante; esaminata, altresì, la documentazione ufficiale in atti; ritenuto il provvedimento del Giudice Sportivo adeguatamente motivato e congruo, quanto alla sanzione applicata, rispetto ai fatti in oggetto; delibera di respingere il reclamo

v

Vicenza:   Anche Tronco oltre a Zonta si allena a parte e probabilmente non sarà disponibile per la gara con la Virtus Verona. A Di Carlo mancherà anche Padella squalificato, mentre Zarpellon e Giacomelli che hanno recuperato, potrebbero partire dalla panchina. E avere Jack in panca potrà essere utile soprattutto per l’aspetto psicologico del gruppo.  Al momento la probabile formazione dovrebbe essere Grandi, Bruscagin, Pasini, Cappelletti, Liviero; Pontisso, Cinelli,  Nalini, Vandeputte, Arma, Marotta. Pronti a rilevare qualcuno dei titolari Bizzotto, Rigoni, Guerra..

Vicenza (tifo): Christian Brojanigo della Curva Sud, ha lanciato un invito ai tifosi del Lane: “Domenica ognuno porti una sciarpa, una bandiera, e si riempia lo stadio di biancorosso: alla prima sciarpata della Curva dev’essere un muro che l’Italia ci invidia.”

Vicenza torna davanti al suo pubblico

info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano