Promozione

La Promozione di Filippo Cicero (22): con i top, le cronache, i marcatori

Scritto da Federico Formisano

La Promozione di Filippo Cicero

22 TURNO

Giornata all’ insegna dell’equilibrio in questo 22° turno del campionato di Promozione B, nel quale si registrano ben cinque pareggi su otto partite disputate, con Bassano, Rosà e Villafranchese uniche compagini a conquistare i tre punti.

Bastano i primi 45’ di gioco al Bassano per chiudere i conti in casa di un Sarcedo sempre più ultimo e per l’occasione anche ampiamente rimaneggiato da squalifiche e infortuni: 0-3 il risultato finale maturato già al termine della prima frazione grazie alle reti messe a segno da Alberti, Gallonetto e Bizzotto, quest’ ultimo il migliore in campo. Ottava vittoria consecutiva per la corrazzata di Maino che allunga di ulteriori due punti il vantaggio sul secondo posto, portandosi dunque a +6 dallo Schio, vantaggio forse decisivo a sole otto giornate dal termine visto anche il ritmo tenuto fin qui nel girone di ritorno dai bassanesi e lo scontro diretto già disputato. Per i rossoneri di Monfardini, invece, sesta sconfitta consecutiva e retrocessione diretta che pare ormai sempre più inevitabile.

Rocambolesco pareggio per 2-2 nel big match di giornata tra Schio e Cornedo, rispettivamente seconda e terza forza del campionato. Nonostante perda ulteriormente terreno nei confronti del Bassano, forse ormai definitivamente irragiungibile, la squadra di Zenorini può vedere il bicchiere mezzo pieno per aver riacciuffato i rivali al 95’ grazie ad un rigore messo a dallo specialista Dalla Riva. Occasione persa  dalla squadra di Clementi che non approfitta delle numerose assenze dei giallorossi privi di Contini, Rosina, Simonato e Munarini oltre al solito noto Primucci; da qui alla fine dunque Lovato e compagni saranno costretti a non perdere ulteriore terreno nei confronti dei diretti rivali per poter raggiungere l’obiettivo dei Playoff considerata la famosa regola dei 7 punti.

A sperare in un rallentamento dello Schio anche il terzetto a quota 34 punti formato da Tezze, Marosticense e Rosà oltre al Trissino, solamente un punto sotto; peccato che in quattro riescano a racimolare complessivamente solo 5 punti compromettendo, anche se ancora non in maniera definitiva, la possibilità di veder disputare il primo turno dei Playoff, quantomeno tra la terza e la quarta classificata dato che salvo clamorosi colpi di scena la quinta quasi certamente non potrà accedervi.

Secondo pareggio consecutivo per la Marosticense che, dopo la sconfitta di Caldogno, sembra aver smarrito alcune certezze difensive subendo come domenica scorsa la rimonta degli avversari dopo essere passati in vantaggio. A determinare il risultato finale di 1-1in casa della Tombolo Vigontina San Paolo le reti messe a segno da Lombardo per i padroni di casa, che raggiunge così la doppia cifra in classifica marcatori, e Signori per la squadra di Glerean che non approfitta così del pareggio tra Schio e Cornedo per accorciarne il distacco.

Un punto conquistato anche dal Tezze, anch’esso a digiuno di vittorie da tre gare, che impatta ad Altavilla con il risultato di 2-2 pareggiando i conti sul filo di lana con la squadra di Cortellazzi grazie ad un gol di Chiarello al 93’ (di  Cesar e Greghi per gli ospiti e Vallarsa per i granata le altre marcature del match. Il rigore di Cesar nel video ). Finale amaro dunque per l’Unione la Rocca che proprio all’ ultimo istante invece aveva festeggiato Domenica scorsa in casa contro il Trissino, ma comunque un mattoncino utile alla costruzione di un finale di stagione il più tranquillo possibile.

Aggancia la squadra di Castaman e la Marosticense il Rosà che si impone per 3-2 tra le mura amiche contro un ostico Marola, il quale non riesce, nonostante la buona prestazione, a dare continuità al risultato di domenica scorsa ripiombando in penultima posizione in coabitazione con la Villafranchese e sarebbe oggi matematicamente retrocesso. In gol entrambi i bomber di casa ovvero Battaglia, doppietta per lui, e Lazzarotto mentre per la squadra di Sandri vanno a segno Pedon ed il giovane esterno basso Santonocito.

Amara sconfitta per il Trissino che esattamente come la scorsa giornata getta alle ortiche la vittoria a pochi minuti dal termine ed ancora una volta si fa rimontare addirittura perdendo la partita nei minuti finali dopo essere stato in vantaggio per fino all’ 85’. Questa volta a rovinare la festa ai ragazzi di Borotto ci pensa la Villafranchese che ritorna così alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive rilanciando le proprie speranze salvezza anche se per potersela giocare quantomeno ai playout dovrà essere brava a trovare maggiore continuità ed accorciare il distacco dalle rivali che la precedono, al momento troppo ampio. I gol di Carollo per la squadra di casa, e di Massagrande e Masiero per gli ospiti determinano il risultato finale di 1-2.

Giusto pareggio allo stadio comunale dei Martinelli tra Longare Castegnero e Montebello: padroni di casa in vantaggio ad inizio gara con un bello spunto solitario del solito Busatta, raggiunti poi nella ripresa dalla squadra di Venturini in gol con Yao Doria direttamente da rinvio del portiere. Un punto utile a entrambe che incrementano così di una lunghezza a testa il vantaggio sul terz’ultimo posto anche se la squadra di Camparmò in particolare  non può ancora dirsi serena anche in considerazione del fatto che l’aspetta una difficilissima trasferta in casa del Cornedo Domenica prossima.

Infine, buon punto a testa quello guadagnato anche da Valbrenta e Calidonense, entrambe reduci da sei punti nelle precedenti due uscite a dimostrazione dell’ottimo momento delle due squadre. Anche in questo caso leggero allungo sul terz’ultimo posto grazie al 2-2 finale figlio delle reti di Tampieri ed Edoardo Parise per la squadra di Baggio ed una doppietta di Carmucci per quella di Piccoli; dopo un inizio di stagione in cui forse ha pagato il salto di categoria, il bomber calidonense sta finalmente trovando la via del gol con una certa continuità anche in Promozione dopo i 63 gol segnati nei tre precedenti campionati in prima categoria.

 I top della settimana   

Giulio Bizzotto (Bassano): definito il migliore in campo nella vittoria di Sarcedo (dove ha segnato un gol)  sembra veramente un giocatore ritrovato

Giulio Bizzotto nella foto di Trevisan

Federico Carmucci (Calidonense): Con otto reti realizzate sembra proprio essersi ritrovato dopo una partenza con il freno a mano tirato.

Enoh Gymah   (Virtus Cornedo) :   Segna un gol e rappresenta una spina nel fianco della difesa scledense

Le Cronache

Rosà – Marola 3-2  : Una sconfitta di misura per i nostri ragazzi contro un Rosà che fa suoi i tre punti in palio.  Sotto di due reti i biancazzurri riescono a pareggiare ma a 10 minuti dal termine arriva il terzo goal del Rosà . Finisce 3-2. (Da Facebook Marola)

Sarcedo – Bassano 0-3   lI Bassano 1903 espugna anche Sarcedo grazie ad una tripletta realizzata già nel primo tempo e al rigore parato da Michelon rolla ripresa.  I gol: 1’ pt. Alberti  25’ pt. Gallonetto 42’ pt. Bizzotto Prossima partita:  Domenica 23 febbraio al Mercante arriva il Trissino. (Da Facebook Bassano)

Schio- Virtus Cornedo 2-2  Per questa partita abbiamo pubblicato la cronaca di Marco Marra.

Questo è quanto pubblicato sui social: pareggio all’ultimo istante di gioco grazie al rigore trasformato da Dalla Riva. Una partita combattuta in bilico fino all’ultimo secondo. Dopo lo svantaggio iniziale pareggio di Rigoni, poi di nuovo in svantaggio e pareggio con fischio finale. (Da Facebook Schio)  

Tezze – Unione La Rocca Altavilla 2-2  ­per questa partita abbiamo pubblicato foto e cronaca di Gianfranco Scalzotto

 

Valbrenta  – Calidonense  2-2 Ottimo punto conquistato oggi dai nostri ragazzi che escono indenni dalla difficile trasferta di Valbrenta La doppietta di Carmucci vale il 2-2 finale che ci porta a 26 punti in classifica! (Da Facebook Calidonense)

Trissino – Villafranchese 1-2  finalmente i 3 punti della speranza… Crederci , oggi ancora di piu’ Grazie Valeria Idri fotografa (da Facebook Villafranchese)   

Classifica Cannonieri

15 reti: Garbuio (Bassano),  Miloradovic (V.Cornedo),
14 reti: Munarini (Schio),
12 reti: Merlo  (Marosticense), Pieropan (Tezze)
11reti: Simoni (Calidonense), Busatta (Longare) , Lombardo (Tombolo Vigontina)
10 reti: Contro (Marosticense), Spadetto (Montebello),  Cazzola (Trissino) ;
9 reti:  Lazzarotto (Rosà), Lovato U. (V.Cornedo);
8 reti: Carmucci F, Savio A. (Calidonense) , Chiarello (Tezze)
7 reti: Battaglia (Rosà), Pilan, Primucci (Schio), Petronjevic (Trissino);
6 reti: Hannioui (Marola), Kindo  (Trissino) Parise Ma. (Valbrenta);
5 reti: Alberti (Bassano), Bleowe (Calidonense) , Montemezzo (La Rocca), Marchetti (Marola), Savio M (Sarcedo) Dalla Riva, Rigoni (Schio),Bicego (Trissino), Kercuku (Valbrenta);
4 retiGallonetto (Bassano), Manganotti, Salbre   (La Rocca Altavilla), Nonni (Rosà)   Roverato, Vallarsa (Tezze), Parise E.,  Topparelli (Valbrenta), Masiero (Villafranchese), Amici,  Asiamah,  Cervellin,Petrovic (V.Cornedo);
3 reti:   Pinton ( Bassano), Anghel, Bernardes (La Rocca Altavilla), Dal Lago Ale. (Montebello),    Volpara,  Ziviani (Tombolo Vigontina) Mouad , Zordan L. (Trissino),  Vezù  (Villafranchese), Gymah (V.Cornedo);

Kercuku ha realizzato tre reti con la Villafranchese e due con il Valbrenta. Calgaro  e   Camparmò , ceduti a dicembre hanno realizzato 5 reti

 

Sull'Autore

Federico Formisano