Seconda Categoria

Speciale: come affronta l’emergenza il Telemar e inoltre statistiche, presenze e …

Scritto da Federico Formisano

Questo è un nuovo servizio di calciovicentino: Ogni giorno poniamo agli allenatori una serie di domande su come stiano affrontando questa emergenza e non solo. Ma per completezza di informazione facciamo il punto con statistiche e altri dati sulla squadra interessata; Finora abbiamo pubblicato il Bp 93, la Junior Monticello, l’Union Campo San Martino, il Grumolo, l’Union Olmo Creazzo.

Mister  Gabriele Maggi– Telemar

Come sta vivendo nella quotidianita’ e nel privato, questo  periodo di allarme Corona Virus?  

Sto vivendo tutto questo con molta attenzione e sensibilità, penso sia un problema che riguarda tutti ed il non rispetto delle regole potrebbe salvare la vita a qualcuno. Quindi vale la pena rispettare quello che ci viene chiesto ed imposto, senza criticare o ignorare la situazione. Stiamo vivendo un periodo per noi anomalo e allo stesso tempo storico.

Come sta organizzando, in collaborazione con la vostra  Societa’, queste settimane di riposo “forzato”? Come vede la squadra?

Per quanto riguarda l’attività sportiva e organizzazione, la mia società Telemar,  ha sospeso tutte le attività. Almeno fino al 3 aprile. Quindi ho provveduto a mandare un lavoro da svolgere individualmente a casa in previsione e speranza di una ripresa delle attività e di conseguenza dei campionati. Al momento c’è molta confusione, ma capisco che ci siano cose più importanti da organizzare e che sia una situazione talmente variabile che accettiamo il suo evolversi senza problemi. Tra l’altro la mia società si è mossa subito e sempre rispettando al massimo tutte quelle che erano le direttive, anche all’inizio, impedendo anche ogni forma di amichevole.

Il Telemar con la Junior Monticello

Avrebbe agito diversamente, rispetto alle Direttive emanate?

Ritengo che in presenza di una situazione del tutto imprevista ci siamo mossi bene. Adesso  che siamo stati fra i primi in Europa a doverci attivare gli altri si adeguano a quanto abbiamo fatto noi.

 Facciamo un passo indietro: che giudizio ha dato alla sua squadra nel percorso sportivo fin qui condotto?

Per quanto riguarda la mia squadra, voglio dare solo un 10. Quello che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo non è assolutamente quello che si può’ definire una stagione normale ma nonostante tutto, siamo attualmente dentro ai play off…  e possiamo giocarci ancora tanto:  vedo un gruppo coeso e forte, pronto a dare il massimo.

Un suo pronostico sulla squadra  che vincera’ il campionato, e sull’ eventuale griglia play off?

Ci sono tante squadre agguerrite e forti, tanti scontri diretti ancora da giocare e il ritmo del ritorno non è quello dell’andata. Questa sosta poi determinerà sicuramente qualche sorpresa.. speriamo solo che si possa riprendere presto. Al vertice sarà una bella lotta tra Bressanvido e Grantorto difficile fare un pronostico ma attenzione alle altre che si stanno scontrando per un posto nella griglia play off.

Mister, non possiamo non tornare alla vicenda di Mirko. Come e’ stata vissuta dalla squadra questo pesante, improvviso, drammatico lutto? Come si e’ stati in grado di ripartire, Lei e la sua squadra, avendo sempre Mirko nel cuore e nella testa?

E’ stata una botta forte per tutte le componenti della squadra, anche perché non dimentichiamoci che quanto è avvenuto, lo abbiamo vissuto da testimoni diretti essendo successo sul campo di gioco; sono stati 21 giorni di passione e di speranza, ma hanno ulteriormente rafforzato il carattere e l’unità del gruppo. Da questo punto di vista per noi è  un gran peccato essersi fermati perché volevamo dimostrare qualcosa di importante anche per Lui.

L’ultima domanda come pensi che la Federazione possa uscire adesso da questa situazione?

Ovviamente dipende molto dall’evoluzione della malattia e dai tempi.  Ma è chiaro che non mi dispiacerebbe poter giocare le nostre carte. Chiederei solo di poter avere il tempo tecnico per riprendere una preparazione accettabile. Io sono convinto che in due settimane di lavoro ( la prima per la parte atletica, la seconda per ritrovare il ritmo gara e le geometrie di gioco) si possa riprendere la stagione.

 (intervista a cura di Sguardo Acuto)

I dati

Il Telemar  è quinto in classifica:  ha finora realizzato 41 punti ( 25 in casa, 16 in trasferta), deve recuperare  9 punti al Bp 93, 6 punti al Grantorto, 4 alla Junior Monticello,  2 punti sull’Union CSM;  ha vinto 13 partite e ne ha pareggiate 2 , perdendo 7 volte ; ha realizzato 54 reti  (miglior attacco del girone) e ne ha subiti 32.

Le presenze e le reti Telemar: Urlich 21(2),  Valente 20 (3), Santini 19 (13), Omorogbe 18 (7), Barbieri 17 (4), Ferrarese 17 (5), Piva 16 (2), Spadiliero 15,  Marangoni 15 (13), Alberti 15 (1) Costa 14,  De Souza 14, Fedalto 14,  Stefani S. 12, Stefani A. 12,  Passaro 11, Pellizzer 9,  Vicario 8,  Lassati 8,  Mattioli 7, Carraro 6, Trivella 4,   Sasarsky 3, Sette 3, Pivato 3, Garbin 2, Mattiello2; ceduti a dicembre Simionato 2 (1), Paganin 1.

La rosa

portieri:  Kevin Costa (95 dall’Altair) , Tommaso Vicario (90) difensori:  Tommaso Garbin (98, dall’Altair) Riccardo Lassati (98, dal Berton) ,  GianCarlo Mattiello (76) Nicola Mattioli (91 dalla Junior Monticello),  Andrea Paganin (96), Alberto Piva (93), Damiano Sette (93 dal Quinto), Marco Trivella (95), Aleksander Silva Ulrich  (82 dall’Arcugnano), centrocampisti: Filippo Alberti (91 dal Quinto), Carlo Barbieri (90 dal Dueville), Marco Carraro (88 ), Leonardo de Souza (93),   Filippo Fedalto (98 ), Nicola Padovan (89), Mirco Pellizzer (94 dalla Fides), Federico Pivato (82)Manuel Spadiliero (88 ), Rich Sasarky (2002 dalla Junior Monticello),  attaccanti:  Alberto Marangoni (95), Marco Ferrarese (95 dal Maddalene), Ettore Passaro (92), Marco Santini (89), Alessandro Valente (97).

L’Almanacco  2019-20 

 

Sull'Autore

Federico Formisano