EVIDENZA

Pitton, l’esigenza di un segnale forte; Spadafora, si riparte a maggio

Scritto da Federico Formisano

Il Veneto supera i 10.000 casi con un ulteriore ritocco di 363 ma i guariti superano le 1000 unità. I morti nel Veneto sono arrivati a 503 con 14 casi in più rispetto ad ieri. Non ci sono stati decessi a Vicenza. L’incremento dei contagiati è inferiore al tetto massimo raggiunto ancora la settimana scorsa.

 Oggi abbiamo pubblicato due proposte  (campionato del prossimo anno con 12 squadre e Coppa Italia potenziata e classifica congelata alla fine del girone d’andata per garantire a tutti lo stesso trattamento) e stasera proseguiamo con altre due  provocazioni /proposte:

  • Scrive DR:  è fattibile “congelare” le attuali classifiche e poi ripartire, ipoteticamente, a settembre? Si può magari velocizzare, con turni infrasettimanali la stagione seguente.
  • Per superare la fase d’impasse un dirigente propone di creare una categoria intermedia tra l’Eccellenza e la Promozione che raccolga le formazioni retrocesse dall’Eccellenza in modo da garantire comunque un livello più elevato dell’attuale Promozione. Il che potrebbe far accettare la retrocessione anche a campionato non ultimata (si tratterebbe di una sorte di Promozione d’Elite).

F

Fake News in Sardegna: Lo scherzo dell’1 aprile ha colpito il mondo del calcio sardo con la diffusione di un “falso” comunicato del Comitato regionale, a firma del presidente Gianni Cadoni e del segretario Antonello Madau, che sarebbe stato “pubblicato ed affisso all’albo in Cagliari il 31 Marzo 2020” nel quale verrebbe deliberato “con effetto immediato, il termine di tutta l’attività Regionale e Provinciale calcistica” considerando come classifica finale “quella raggiunta nell’ultima giornata terminata” e, di conseguenza, “non essendoci Playoff e Playout, la 1a in classifica verrà promossa, mentre le ultime 2 di ogni campionato saranno retrocesse di diritto” rimandando a domani 2 aprile la pubblicazione “delle classifiche finali con annesse promozioni e retrocessioni”. Il falso comunicato si chiude con un presunto allegato “del Comunicato Ufficiale della L.N.D. n°273 anch’esso pubblicato in data odierna”.

L

Le Torri: il presidente  Massimo Tonetto in una chat di Facebook si lamenta per la decisione presa di annullare i campionati:  Ricordate che tutte le società e le persone che ci lavorano indistintamente fanno sacrifici enormi . Da quella che lottano per l’alta classifica a quelli che si  battono per non retrocedere. Perciò in un modo o nell’altro il campionato va terminato.. Questo il mio pensiero. E aggiunge con un’espressione forte che per quanto riguarda lui non ci sarà più una prima squadra. Il Le Torri è attualmente secondo in classifica a -4 dal Monteviale.  Lo abbiamo consultato e ci ha confermato il suo pensiero : “Si deve finire il campionato anche ad Agosto. E il prossimo campionato può iniziare a Ottobre . E lo dico come ho scritto stamattina per rispetto di tutti coloro i quali hanno investito soldi ed energie nelle squadre. Confermo che se dovesse rimanere questa decisione la mia decisione sarebbe quella di non iscrivere la squadra al prossimo campionato!”

P

Pitton:l’esigenza di un segnale forte.Oggi, dopo la pubblicazione del nostro articolo ci ha chiamato Patrik Pitton, vicepresidente vicario della Federazione che si era sentito anche con Giuseppe Ruzza.
In particolare Pitton ci ha fatto presente che l’esigenza di uscire allo scoperto con l’intervista di ieri sera da parte del presidente era stata motivata con l’esigenza di dare un segnale forte. Soprattutto in risposta ad alcune iniziative di raccolta firme delle società e alla volontà di non sembrare inerti rispetto alle problematiche emergenti.m

Alla nostra domanda sulla consistenza di questo fenomeno e se era vero che un centinaio di società avevano già preso posizione, Pitton ha spiegato: “ è stato costituito un gruppo con una chat che contava effettivamente un centinaio di società, ma in realtà molte di queste società ( e lo posso confermare per averle sentite personalmente) avevano solo l’intenzione di comprendere le motivazioni. Nessun documento ufficiale è stato prodotto. Ed è stata ribadita la piena fiducia nel lavoro del Comitato.

Il Comitato sta vagliando le soluzioni sul tappeto, ma la decisione verrà assunta collegialmente.   

Patrik Pitton /al centro)  alla festa dell’Azzurra Sandrigo

S

Sibilia: In data odierna il Presidente della LND Cosimo Sibilia, ha prolungato la sospensione sino a tutto il 13 Aprile 2020 delle attività organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti, sia a livello nazionale che territoriale, a seguito delle nuove disposizioni contenute nel D.P.C.M. del 1° Aprile 2020 in merito alla situazione verificatasi a seguito dell’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del “Coronavirus” denominato COVID-19, tenuto conto di quanto già deliberato dal Consiglio Direttivo e reso noto con il Comunicato Ufficiale n. 273 del 9.3.2020

Vincenzo Spadafora Lo sport in Italia può ripartire a maggio. Lo conferma il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, che in un video pubblicato sulla propria pagina Facebook annuncia di pensare a “un piano straordinario per le iniziative che devono partire da maggio, cioè da quando speriamo di poter essere fuori dall’emergenza coronavirus per pensare al futuro. Ma per poter ripartire da maggio, bisogna che a quella data tutte le realtà sportive possano arrivare con le risorse necessarie”. Spadafora, prosegue, domani avrà una videoconferenza con i presidenti di cinque grandi federazioni sportive (“Quelle per numeri economici, di tesserati e di associazioni ed enti affiliati”) per discutere questo piano straordinario e, sempre domani, il ministro riceverà dal Coni “i suggerimenti provenienti da tutto il mondo sportivo per capir bene quale è stato l’impatto dell’emergenza sanitaria e che cosa possiamo fare come governo per aiutare questo mondo”. (Da calciomercato.com)

Sull'Autore

Federico Formisano