“banner



Edicola EVIDENZA

L’edicola del Lunedì: due buone notizie…

Scritto da Federico Formisano

Due buone notizie comunicate ieri dalla Protezione Civile, sono diminuiti i decessi, toccando il numero più basso da metà marzo, inoltre diminuiscono i ricoverati sia nei reparti ordinari sia nelle terapie intensive. Questo però- ha detto Borelli – non deve fare calare l’attenzione e deve proseguire il distanziamento sociale. L’Istituto Superiore di Sanità parla apertamente di iniziare la cosidetta Fase Due, ovvero la fase della lenta ripresa, che potrebbe portare a riaprire le aziende dopo Pasqua e secondo alcuni la scuola da Maggio.  E così iniziamo la Settimana Santa con più coraggio e speranza.

Intanto proseguiamo a pubblicare i vostri commenti

Luca Guglielmi Segretario Azzurra Maglio a nome della società:   È giusto premettere che, vista l’assoluta serietà e delicatezza della situazione, siamo consapevoli delle difficoltà per le componenti federali nel prendere le decisioni più giuste. È palese come risulti estremamente difficile riuscire a concludere la stagione in corso e, a nostro parere, la soluzione più corretta sia quella di congelare le classifiche all’ultima giornata disputata visto che sono già stati giocati 2/3 della stagione e, nel caso del nostro girone, l’andatura della stessa risultava già molto delineata visti i 5 punti di vantaggio sulla 2 in classifica, i 15 sulla 3, i 60 gol fatti e i soli 10 gol subiti, frutto di programmazione, lavoro e impegno da parte di tutte le componenti dell’Azzurra Maglio. L’annullamento della stagione sarebbe una punizione eccessiva in particolare per i giocatori, che si sono impegnati in questi 7 mesi e che meriterebbero di veder premiati i loro sforzi, pur senza la soddisfazione di farlo sul campo fino alla fine.

Colombo, allenatore dell’Arzignano (dichiarazione al Giornale di Vicenza): In cuor mio spero tanto di poter proseguire questo campionato soprattutto perché significherebbe che l’emergenza è stata superata. Il mio augurio è quello di poter ritrovare e riassaporare quanto prima la normalità pre-Covid, il calcio a tal proposito potrebbe essere un modo per alleviare in parte quei tremendi dolori che l’emergenza sanitaria purtroppo sta arrecando a tantissime persone».

Antonio Mandato, direttore generale del Longare “ Sono dell’idea di riprendere l’attività sportiva solo quando il rischio di contagio sarà pari a zero. Per la stagione in corso si sta temporeggiando in attesa che dall’alto arrivi un responso, ma la risposta c’è già. Leggo dichiarazioni di molti addetti ai lavori che anziché pensare alla salute propria e dei propri cari, sono presi dai ripescaggio e dai play-off. Ed a loro che rivolgo i miei migliori auguri.

Davide Canesso, giocatore del Lugo: La ripresa del campionato è, al momento,  improponibile. Per quanto riguarda le proposte sul tavolo direi che è giusto promuovere la prima senza retrocessioni, anche se capisco che sarebbe giusto anche valutare la situazione delle squadre che sono a tre o quattro punti di distanza dalle prime.

Moreno Maino (allenatore) : Secondo me i campionati li concluderanno.Non ha senso concludere questo ed iniziarne uno dopo. Si tratterà di slittare magari più in là con i tempi, anzichè iniziare la nuova stagione, si inizia ad Ottobre;  sarebbe una cosa più logica. Capisco sospendere ma allora non inizi neppure il nuovo campionato. Ma concludere per iniziare subito dopo un campionato nuovo mi dite che senso ha?

Fabio Maimone (allenatore) : Penso che se i segnali di miglioramento degli ultimi giorni dovessero proseguire allora potrebbe essere pensabile ultimare la stagione fra fine maggio e giugno, ovviamente a porte chiuse. Credo che comunque si debba in ogni caso tenere in considerazione la classifica di questa stagione e assegnare promozioni e retrocessioni. Non vedo positivamente la soluzione del colpo di spugna che cancella la fatica e i risultati di 7 mesi di lavoro.

Fabio Bagnara (direttore sportivo Trissino): I campionatisi devono considerare finiti. Spero tengano conto della classifica attuale: la prima sale l’ultima retrocede.  Non troverei corretto congelare tutto come se non fosse esistita l’annata calcistica.

Le notizie pubblicate ieri sul nostro sito:

http://www.calciovicentino.it/2020/04/05/ledicola-della-domenica-limmaginazione/ Con la fantasia ci siamo immaginati trasportati nel tempo a domenica 17 maggio.  Adriano Bardin ci racconta la sua amicizia e il suo rapporto con Ezio Vendrame, rivelando aspetti non conosciuti del fantasioso ex giocatore del Vicenza.  Pasini rinnova il contratto con il Vicenza. L’intervista a mister Mazzocco dell’Arzignano. Una squadra dilettantistica lombarda formula il decalogo della ripresa. L’Uefa vuole chiudere il 3 agosto. Fonseca vuole finire il campionato. Il consueto bollettino sul Covid.

http://www.calciovicentino.it/2020/04/05/emergenza-coronavirus-voi-come-la-pensate/ dopo i primi pareri pubblicati sabato, altri 14 dirigenti, ci dicono la loro sulla situazione del nostro calcio.

http://www.calciovicentino.it/2020/04/05/calidonense-il-punto-di-vista-di-bobo-mietto-e-i-dati-sulla-squadra/  Bobo Mietto fa il punto della situazione in casa  Calidonense ed inoltre le presenze e le reti realizzate finora , la rosa e le statistiche della squadra.

A

Almanacco: Continuiamo la pubblicazione delle pagine dell’Almanacco come immagini ridotte.  Queste sono le pagine dedicate alla Calidonense

 

B     

Bayern oggi in campo: “La prima squadra dell’FC Bayern Monaco tornerà ad allenarsi alla Säbener Straße in piccoli gruppi da lunedì 6 aprile. Ciò avverrà in coordinamento con la politica del governo e le autorità competenti. Va da sé che tutte le norme igieniche saranno rigorosamente rispettate. Il DFL aveva precedentemente raccomandato una sospensione degli allenamenti fino a domenica 5 aprile. La seduta avverrà senza membri del pubblico presenti. Al fine di rallentare ulteriormente la diffusione del coronavirus, l’FC Bayern chiede ai tifosi di continuare a seguire le istruzioni delle autorità e quindi, per favore, non venite al campo di allenamento dell’FC Bayern”.  Anche lo Shalke 04 ha ripreso gli allenamenti. In Bielorussia il campionato non si è mai fermato.  La Bundesliga potrebbe tornare in  campo a porte chiuse, la prima domenica di maggio.

Bissarese: si chiamava Alfredo Zilio ed ero lo storico custode del campo di Costabissara.. Era una icona da quelle parti. Ultimamente non stava bene ma poi  è arrivato il coronavirus ed in dieci giorni se lo è portato via. Il Vicepresidente del Costabissara Nicholas Verzara lo ha ricordato con un accorato messaggio su Facebook: “Ciao Alfredo, la mia infinita passione per il calcio si è accostata alla tua 25 anni fa.. non siamo sempre andati d’accordo perché quando io ero un piccolo ragazzino innamorato della palla e del polveroso campo, tu eri già il custode fermo e inossidabile. Io scavalcavo e tu mi mostravi “la baila “, giocavamo e tu ci urlavi di tutto.. non capivo in quegli anni quella tua difesa del campo..

Zilio (foto dal Giornale di Vicenza)


Poi cambiai squdra ma quasi tutti i giorni giocavo al campo, spesso da solo e tu mi “tendevi” prima dal terrazzo e poi sul posto segnando il tuo territorio… non capivo questo tuo sbraitare ma iniziavo a conviverci serenamente.. io diventai grande, tu eri sempre uguale al primo giorno, quando ci davi le patatine dopo la partita nel bar vecchio del campo, ero in ritiro a Castelvecchio e ci trovammo la a sorpresa.. eri felice come un bambino, eri orgoglioso che ci fosse qualcuno da Costabissara lì con te.. lì capii che eri tremendamente legato al Costabissara, capii parecchie cose.. giocai diversi anni a Costa ma non mi disse mai niente di bello come quella volta.. eri burbero , polemico all’ennesima potenza ma non ti perdevi mai una partita e ti sei occupato del campo penso per 40 anni.. abbiamo fatto parecchie riunioni insieme e tu parlavi solo del tuo campo, la “lossa”, associo questa parola solo a te..
Poi io e il mio gruppo prendemmo in mano la società, la Bissarese. Tu sei stato lì ad aiutarci fin dal primo momento anche se ufficialmente avevi detto che non ti saresti più occupato del campo.. ogni mattina che passavo al campo per vedere se era tutto ok, tu mi raggiungevi e avevi sempre qualcosa da dirmi.. sempre propositivo, sempre per migliorare qualcosa della tua casa, il campo..
Negli ultimi anni eri perfino diventato gentile, portavi Maverick a bere, gli mostravi i tuoi attrezzi, eri amorevole.. Da un anno mi dicevi, non mi occupo più del campo, io scherzavo sulla tua morte per esorcizzare il momento.. dovevamo fare la cartina del campo insieme dove dovevamo segnare la posizione di ogni getto, di ogni rubinetto.. Non ci siamo riusciti,  però tanti altri valorosi aiutanti sono cresciuti alla tua ombra e sotto i tuoi consigli. E  questo penso che ti consolera’; ci impegneremo perché il campo rimanga il tuo bel paradiso. In maniera un po’ romantica penso che tu non sia riuscito a resistere a stare distante dal campo in questo periodo di chiusura… noi ci torneremo, più forti di prima… te lo dobbiamo.. ciao faina mi mancherai tanto.. e mancherai a tutta la Bissarese..   

Bollettino Coronavirus :

Sono 128.942 i  contagiati in Italia (attualmente positivi 91.246). Le  guarigioni sono 21.815 con un incremento di 819  in un giorno.   Purtroppo anche 15.887  decessi con la minor crescita di morti dalla metà di marzo ( 8311,  dei quali in Lombardia, la regione che da sola ha il 60% dei decessi ).  Sono 11.226  i malati nel Veneto, 280 in più rispetto a ieri mattina.  Sono 631  le persone decedute: 7 più di ieri. Inizia ad essere significativo i dati dei dimessi 1124  Le persone attualmente ricoverate in terapia intensiva sono 329. 1647  invece i casi della provincia di Vicenza con  98 persone ricoverate al San Bortolo, 26 delle quali in terapia intensiva. E in provincia finora ci sono stati 91 decessi.

Vicenza  è sempre al quarto posto dopo Verona (in testa) con 2688 casi,  Padova che ha 2658 casi, Treviso con  1712, e davanti a Venezia che ha 1425 casi.   A Vo non si registrano casi nuovi (ormai sono tre le settimane esenti).  La dinamica in Veneto dice che c’erano 25 casi lunedì 24 febbraio, 45 martedì, 71  mercoledì, 98 giovedì,  116 venerdi e 151 Sabato, 223 domenica.  265 lunedì 2 marzo , 291 martedì, 333 mercoledì, 386 giovedì, 459 venerdì,  511 sabato, 598  domenica, 744 lunedì 9 marzo, 771 martedì, 913 mercoledì, 1023  giovedì, 1673 venerdì, 1994 sabato, 2246 domenica,  2451 lunedi 16 marzo,  2670 martedì,    2923 mercoledì, 3384 giovedì , 3751 venerdi, 4237 sabato, 4809 domenica, 5272 lunedì, 5638 martedi, 6069 mercoledì, 6583 giovedì, 7200 venerdì, 7735  Sabato, 8100  domenica scorsa.

C’è anche un nuovo sito per seguire gli aggiornamenti regione per regione: www.italiatuttobene.it

C

Calciatori e sportivi colpiti dal Corona Virus : guariti i giocatori della Fiorentina:  La Fiorentina ha reso noto che in seguito agli esami e ai test clinici effettuati in questi ultimi giorni, i giocatori Patrick Cutrone, German Pezzella e Dusan Vlahovic sono risultati negativi al virus dopo essere rimasti contagiati. Nel comunicato ufficiale la Viola scrive: “Ringraziamo ancora una volta medici, infermieri e strutture ospedaliere che continuano a prestare la propria assistenza a tutti coloro che ne hanno bisogno in un momento così critico e delicato per il Paese e il mondo intero”.

Il mondo dello Sport ha pagato una pedaggio al Corona Virus. Il medico sociale dello Stade Reims Bernard Gonzalez, di 61 anni, si è suicidato dopo essere stato trovato positivo al coronavirus. La notizia è stata confermata allo stesso giornale dal sindaco di Reims Arnaud Robinet. “Siamo distrutti, oggi lo Stade Reims piange il dottor Bernard Gonzalez. Quello del club, ma anche di centinaia di abitanti di Reims di tutte le età. Nei giorni scorsi sono morti l’ex  presidente della Federazione Italiana Cicilistica, Giancarlo Ceruti, 67 anni, l’ex presidente del Real Madrid, Lorenzo Sanz e gli anziani ex  ciclisti De Zan e Barozzi, oltre all’ ex pugile, campione europeo Angelo Rottoli.  Sta guarendo, invece il portiere Pepe Reina, ex Napoli e Milan, attualmente all’Aston Villa,  mentre è grave l’ex portiere del Barcellona, Rustu Recber. 46 anni. Dalla Turchia, oltre a Recber arriva anche la notizia della guarigione di Fatih Terim ex allenatore del Milan e della Fiorentina.  Finora i giocatori colpiti sono Marco Sportiello dell’Atalanta  Zaccagni del Verona, Fabio Depaoli, Bartosz Bereszynsky, Manolo Gabbiadini, Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina  e  Morten Thorsby della Sampdoria.    Patrick Cutrone, German Pezzella e Dusan Vlahovic, della Fiorentina, Matuidi, DybalaRugani della Juventus, Daniel Maldini del Milan.   Inoltre ci sono alcuni giocatori di C (Reggiana, Vis Pesaro, Pianese) oltre a Saraniti del Vicenza.. In premier league inglese sono risultati positivi tre giocatori del Leichster mentre sono stati colpiti dal Corona l’allenatore dell’Arsenal e un giocatore del Chelsea. Dopo  il primo positivo in Germania, Luca Kilian, del Paderborn sono arrivati anche Hubers e Horn del Hannover e un giocatore dell’Hertha Berlino.  Inoltre sono stati contagiati tre giocatori del Valencia, tre giocatori dell’Alaves, sei dell’Espanyol.

G

Gol al Corona Virus !!!!  Lo Schio che già aveva dato l’adesione come società,  ha visto anche aderire con le multe i giocatori della prima squadra.   Queste le società che hanno finora provveduto a destinare somme per gli ospedali di Bassano, Padova, Vicenza, Santorso e per la Croce Rossa di Verona est.

7 Comuni,  7 Mulini, Academy Plateola,  Aia Vicenza, Altavilla, Alte, Altivolese,  AltoAstico Cogollo,  Azzurra Maglio, Azzurra Sandrigo,  Bassan Team Motta,  Bassano,  Belvedere, Berton Bolzano, Bissarese, Breganze, Brendola,  Calcio Vicentino,  Calidonense, Camisano,  Castelgomberto,  Chiampo, Due Monti, Eurocalcio, Futsal Cornedo, Grantorto, Grisignano, Junior Monticello, La Contea,  Lampo, Le Torri,  Longare,  Lugo, Malo, Molina, Montebello, Novoledo, Pedezzi,  Poleo, Pozzetto,  Real San Zeno,  Real Valdagno, Sambonifacese, San Giovanni Ilarione, San Vitale, San Vito Bassano,  San Vito Cà Trenta, Sarcedo, Schio, Silva, Solagna, Sovizzo,  Spes Pojana, Telemar, Thiene, Transvector, Treschè Conca,   Trissino, Unione La Rocca, Union Olmo Creazzo, Valdalpone, Zanè  Sono pervenute anche offerte di singoli giocatori, allenatori o dirigenti.

Gran Gala del Calcio:  Va in archivio per quest’anno il Gran Gala del Calcio. La decisione è stata assunta concordemente dal nostro sito e dall’Aiac e quindi non ci sarà la votazione per il miglior allenatore a cui negli anni passati veniva consegnata la panchina d’oro.  Come sito abbiamo però deciso che premieremo comunque i migliori cannonieri dei nostri campionati e lo faremo in maniera itinerante. Ad inizio stagione i nostri inviati andranno nei campi e prima della gara consegnaranno al migliori cannonieri di tutti i gironi vicentini il Trofeo. Verrà premiato anche il giocatore che acquisirà il miglior punteggio secondo un confronto fra tutti i gironi.

S

Schio: Un plauso ai ragazzi della Prima squadra dello Schio che hanno devoluto all’ospedale di Santorso le ” multe” raccolte durante la stagione. Bravissimi ragazzi! Allegato bo

 

 

Vicenza:  Appuntamento live sul nostro profilo ufficiale Instagram con LR On Air. Quest’oggi in compagnia di Nicola Pasini

Il rinnovo? “Sono molto contento, è un onore continuare a giocare con questa maglia, non vedo l’ora di ritornare in campo, allenarmi con i compagni e basta”.
Devi festeggiare il rinnovo? Festeggeremo più avanti, abbiamo qualche rinnovo, qualche compleanno, tra cui quello di Ponti. Tra 5 giorni è il mio compleanno e ho promesso di pagare da bere a tutti, ma purtroppo è andata così .
L’attaccante che più ti ha impressionato? “Odogwu mi è piaciuto tanto, è grossissimo, è bravo anche tecnicamente e spalle alla porta, mi piace che le dà e le prende senza dire una parola. Mi è piaciuto anche Tulissi, del Modena, è più centrocampista, secondo me in prospettiva sarà molto forte”.
Carpi o Reggiana? “Sono d’accordo con Simone, la Reggiana ha dimostrato di giocare benissimo, il mister lo conosco, è molto attento alla tattica, è maniacale. Hanno un modulo particolare che non è mai facile affrontare”.
Il tuo best score? “Tre anni fa ho fatto 2 gol, casuali. Non ho il senso del gol, devo proprio migliorare. È importante anche che un difensore faccia 3 o 4 gol a stagione, sia per la squadra che per sé stesso”.

Cosa provate a festeggiare sotto la Sud? “Esultare sotto la Sud è emozionante, siamo fortunati perché non tutti hanno la possibilità di festeggiare con un pubblico così. E’ ancora più bello quando vinci e corri insieme alla squadra sotto la Curva”.

Abiti a Vicenza? “Anche io abito qui in centro a Vicenza con la mia ragazza e devo dire che si sta davvero bene, è una città che offre tutto quello che serve”.

La partita più bella di quest’anno? “Quella a Cesena, io ero infortunato e l’ho vista dalla tribuna, è stata bellissima. Anche quella con il Carpi in casa”.

Sei ingrassato? “Io sto mangiando un po’, alla mia ragazza piace cucinare ed è dura, comunque cerchiamo di fare sempre attività per tenerci in forma”.

Come sta Saraniti? “Lo sentiamo ogni giorno nel gruppo, sia lui che la famiglia stanno bene quindi siamo tutti tranquilli”.

Difensore avversario che ti ha impressionato? “Mi era piaciuto Bertoncini in Coppa con la Reggina”.

Cosa fate in questi giorni a casa? “Pontisso sicuramente alla Play Station dalla mattina alla sera. Io non gioco molto, mi piacciono le serie tv, ho appena finito La Casa Di Carta, no spoiler ma muoiono tutti (ride, ndr). Leggo molto di più in questo periodo e poi sto facendo un corso di inglese online, mi piace viaggiare e sto cercando di arricchire il mio inglese invece di gesticolare (ride, ndr)”.
Cosa dovresti migliorare? “In tutto anche sottoporta in attacco che è importante comunque aiutare per un difensore. Poi in fase difensiva e nell’impostazione dell’azione, perché il ruolo del difensore è cambiato negli anni”.
Con chi hai legato di più? “Abbiamo un gruppo e una squadra splendida. Poi le vittorie aiutano, quando le cose vanno bene ci sono meno tensioni. Al di là di questo però siamo un gran gruppo, si vede da quanto spesso ci sentiamo. Poi è normale con Bizzotto ci conosciamo da 4 anni e siamo molto legati, però davvero con tutti”.

 

info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano