Promozione

Presentazioni (12) Trissino: l’intesa che nasce dalla comprensione…

Scritto da Federico Formisano

C’è una parola che riteniamo chiave della serata di ieri a Trissino: la comprensione.  L’ha citata il direttore sportivo Fabio Bagnara quando ha detto “Ognuno ha fatto la sua parte” ringraziando i giocatori che hanno accettato le proposte presentate.  L’ha menzionata il presidente Marco Bicego quando ha espresso il suo apprezzamento per la squadra che ha compreso le difficoltà del momento. E infine l’ha menzionata il mister Maurizio Venza  quando ha ricordato che lui e il ds Bagnara hanno iniziato a sentire i primi giocatori  ancora nel mese di aprile. “Qualcuno ci diceva che era presto, ma alla fine in molti ci hanno detto di si. che rimanevano a Trissino!”  Ma in realtà noi non abbiamo dubbi sul fatto che rimanere ad indossare i colori biancorossi, sia stato facile per molti. E se dubbi ne avevamo ce le siamo tolti ieri sera, entrando in contatto con una realtà organizzata e partecipe, dove tutti sanno cosa fare e come muoversi ad iniziare dal presidente e finendo con il magazziniere, il mitico Bicio, un istituzione a Trissino. Ed entrando in contatto con una realtà come la sede della Marco Bicego, l’azienda orafa del presidente del Trissino, che ieri sera, per la prima volta, ha aperto le porte dei suoi splendidi uffici e show room per ospitare questo vernissage.

Mister Venza e il presidente Bicego

Fabio Bagnara ha ringraziato il suo presidente e non solo per questa ospitalità ma anche per avere stabilito un budget comunque importante per la prima squadra. Bagnara ha parlato dei nuovi arrivati, dicendo che sono arrivati in sei per sostituire i sei che hanno lasciato (Colombara, Petronjevic, Kerezovic, Canevarolo, Kokona ed Antoniazzi) e li ha presentati uno a uno: il portiere Francesco Pizzolato (2002) arrivato dall’Arzignano, i difensori Kevin Rigodanzo (2000) ex Montecchio e Cornedo, Valerio Dal Lago (89 dalla Aurora Cavalponica) e Thomas Poletti (79, dall’Albaronco), il centrocampista Milun Kocic (89, arrivato dall’Arcugnano) e infine l’attaccante “Scarpa d’oro” Stiven Sinaj (94 dal S. Giovanni Ilarione).

Il presidente ha replicato che questa prima volta in azienda la ritiene di buon auspicio, ha fatto presente che il budget è comunque importante e ha detto che ha grosse aspettative su questa stagione: una volta che dal girone sono uscite corazzate come il Bassano e lo Schio, il Trissino deve tentare di fare un passo in avanti. Anche perché anche le altre società avranno dovuto fare di necessità virtù e ridimensionare i loro budget. Il Presidente poi ha usato parole di elogio nei confronti del nuovo allenatore: ” Ha vinto il campionato con gli Juniores portandoli nell’Elite regionale– ha detto il presidente- sa gestire come pochi il gruppo ed è bravo a motivare i giocatori; più che un allenatore è uno psicologo in un contesto comunque di divertimento” Il Presidente ha concluso dicendo che non vede l’ora di vedere in campo questo gruppo in cui crede molto “ Sarò al vostro fianco!

La parola è poi passata all’allenatore che ha parlato della suo modo di intendere il calcio:  “Innanzitutto con il direttore sportivo siamo andati alla ricerca di persone motivate – ha detto  Venza – di uomini che possono suscitare e provare emozioni. Sono d’accordo con il Presidente che è fondamentale l’educazione ed il rispetto, stabilire delle regole e mantenerle. Andiamo incontro ad una stagione con molti punti interrogativi e dobbiamo essere pronti a tutto, sopratutto con il lavoro” . Dal punto di vista organizzativo  Venza ha presentato un calendario molto intenso con 26 sedute di allenamento che inizieranno il 18 agosto con qualche giorno in cui verrà svolta una doppia seduta di allenamento. Sono in calendario alcune amichevoli la prima il 22 agosto con una formazione di seconda categoria, arrivando fino al 5 settembre che si giocherà il test più impegnativo con una formazione di Promozione (forse la Virtus Verona). ” Per me – ha detto il tecnico – conta innanzitutto il lavoro, la preparazione che farete e che stiamo organizzando con il preparatore atletico Andrea Spaccaferri, sarà diversa da quella degli ultimi anni e vi ci dovrete abituare. Il mio è un calcio aggressivo e propositivo al tempo stesso , con la palla giocata a terra, limitando i tocchi, andando sempre in pressing ed i terzini dovranno svolgere un lavoro importante nella fase di attacco con rapide sovrapposizioni. Ma per fare questo è necessario che voi sposiate in pieno la mia visione del calcio. E che abbiate veramente intenzione di impegnarvi al massimo

La rosa:

Portieri: Giuseppe Cannarozzo  (2002 dagli Juniores), Francesco Pizzolato (2002, dall’Arzignano)   difensori: Nicolò Bertoldo (94) ,Gabriel Caka (2001 dagli Juniores), Valerio Dal Lago (89 dalla Aurora Cavalponica) Andrea Massignan (2001), Thomas Poletti (79, dall’Albaronco),Gabriel Praga (2001 dagli Juniores), Kevin Rigodanzo (2000 ex Montecchio), Pierre Zanandrea (1996 ), centrocampisti: Renato Abazaj (95), Thomas Bruttomesso (95), Nicolò Carollo (2001),  Alberto Cazzola (92) , Milun Kocic (89 dall’Arcugnano), Matteo Pecchini  (96), Luca Zordan (2000), Attaccanti:  Abu Bance (2000 dagli Juniores), Giulio Bicego (2000),  Ahmed Kindo (98),  Anass Mouad (2001), Steven Sinaj (94 dal San Giovanni Ilarione).

Lo Staff:

Allenatore: Maurizio Venza , Preparatore portieri Giancarlo Plechero; preparatore atletico Andrea Spaccaferri; Massaggiatore Bertacche Davis; dirigente accompagnatore Matteo Molon

Infine per chiudere una giornata certo intensa tutto il gruppo, dirigenti, staff e giocatori si è trasferito alla Bronsa Viva. E anche quest’ultimo passaggio ha rappresentato il segno di una società che viaggia a livelli importanti. Lì è arrivato a portare il suo saluto anche il Sindaco Faccio.

Servizio e foto di Federico Formisano inviato a Trissino

Sull'Autore

Federico Formisano