Seconda Categoria

Presentazioni (21): Il Santomio parla… Franco: ripartire da dove si era rimasti per crescere e migliorare

Scritto da Omar Dal Maso

L’arco-baleno scaglia le sue frecce colorate sul cielo rigorosamente bianzoazzurro delle Rondinelle di Malo, il San Tomio, che si ripresenta per la 41esima stagione di pallone in Figc e per la seconda… Seconda consecutiva dopo i festeggiamenti di giusto un anno fa dopo la promozione ai playoff. E in un baleno, appunto, risgorga tutta la passione per il pallone sopita negli ultimi 5 mesi.

Tempo di presentazione lo scorso venerdì 24 luglio, con la gioia tutt’altro che scontata dopo l’onda pandemica di ritrovarsi come nel 2019, con qualche volto nuovo – 6 in tutto – tra i calciatori, il gradito ritorno di Herik Franco a distanza di quasi tre lustri dalla “prima” allo stadio Zerbato, e una fetta consistente di rinnovi e conferme a testimonianza del buon campionato concluso anzitempo lo scorso marzo, dopo due terzi di partite giocate: con il 9° posto da matricola e il target salvezza sempre tenuto in pugno.

Benvenuti & bentornati. Nel giorno del primo vernissage dell’annata 2020/2021, con scarpe senza tacchetti, almeno per una volta, a calpestare il prato di casa tirato a lucido. A prendere la parola i due timonieri nei ruoli dirigenziali, Matteo Strullato e Andrea Luccarda. “C’è tanta voglia di reiniziare – ha detto il presidente Strullato  -, dopo una così lunga pausa, soprattutto da parte di voi ragazzi. In questa occasione è doveroso ringraziare gli sponsor che non ci hanno lasciato in un momento così delicato dopo il lockdown, permettendoci di rimanere in piedi e continuare a fare del sociale attraverso lo sport, così come gli enti che ci sostengono. Lo stesso vale per il nuovo tecnico, venuto qui con l’obiettivo che vale in fin dei conti per tutti di migliorare  e crescere rispetto alla stagione precedente”. “Da neopromossa abbiamo raggiunto il nostro obiettivo – aggiunge Luccarda -, ed è nostro dovere considerare il piazzamento di marzo come un punto di partenza. Crescere, migliorarsi, non considerarsi mai sazi è quello che chiediamo a tutti, e in questa prospettiva si inserisce il ritorno di mister Franco a San Tomio: speriamo tutti che le pagine più belle  per le Rondinelle siano quelle da scrivere in futuro!”. Per l’allenatore di San Vito due stagioni e mezza nel “nido”, con il campionato di Terza (e il titolo provinciale) vinto nel 2005/2006 e il target salvezza centrato in quella successiva, prima di interrompere il trittico nei dintorni di Natale 2007.

Poi tocca a mister la parola, dopo il benvenuto, o meglio, il bentornato. “E’ prima di tutto un piacere tornare qui – ha esordito Herik Franco -, San Tomio è una una piccola realtà ma ‘calda’ come poche altre: è un bel colpo d’occhio vedere tanti giocatori schierati qui stasera al campo, unita alla bella sensazione di ritornare a giocare e a vivere il calcio in funzione di un nuovo obiettivo. Proveremo a lavorare meglio degli altri, questa è l’intenzione di partenza, e se ci riusciremo sono sicuro ci toglieremo delle soddisfazioni importanti”.

Poi il via libera a procedere poi alla presentazione ad uno ad uno dei componenti del team, dove rimangono ancora 2-3 caselle da riempire prima dello start ufficiale, con la Coppa ad aprire le danze a metà settembre e il campionato nell’ultimo week end dello stesso mese.

Berlato, Bankole e Meda con le tre maglie del San Tomio

Nuovi acquisti e arrivederci. Oltre al mister i nuovi arrivi ad oggi sono Elia Giudicotti dalla Calidonense via Isola Castelnovo, Sulex Bankole Ajibola dal Castelgomberto, Dino Berlato e Matteo dal Pozzolo dal Poleo, Kevin Bicego dal Dueville via Thiene e Nicola Meda dal Sanvitocatrenta. In uscita invece Nicola Vanzo al rientro al Malo, Francesco Pretto diretto all’Eurospin Lugo,  Giovanni Pigato all’Orsiana, Matteo Diquigiovanni e Kevin Pretto giunti a fine prestito rientreanno al Brogliano per poi definire il loro futuro. A loro vanno aggiunti gli addii di Modesti (impegni lavorativi) e Alfonsini che giocherà tra gli Amatori ed entra comunque contemporaneamente nello staff tecnico.
Tra i “nuovi acquisti”, aprendo una parentesi extra prima squadra, la possibile new erntry di una squadra di Giovanissimi (Under 15) provinciali, oltre a Esordienti, Pulcini misti., Piccoli amici e Primi calci per un vivaio in progressiva crescita e già un vanto per una società che rappresenta una frazione.

Da sinistra Dal Pozzolo, Bonato e Giudicotti. Al centro il capitano a dare il benvenuto ai nuovi

Stagione 2019/2020 (interrotta dopo 21 turni sui 30 previsti). Con 28 punti raccolti in 21 match il San Tomio di Gramola, da matricola ha centrato il 8° posto parziale, ottenendo la permanenza in categoria con la classifica cristallizzata. Spettro playout mai materializzatosi di fatto, con un margine in doppia cifra (10 punti) sulla terzultima al momento dello stop dei campionati. Ottimi i numeri indicativi per la prolificità in attacco, con 44 reti all’attiva (oltre 2,1 a partita in media, solo Valli e Thiene (prima e terza sul podio) hanno fatto meglio, note meno liete in retroguardia con 42 sberle incassate, terza difesa più battuta del girone F vicentino. Nota di colore, anche qui rigorosamente biancazzurro, il  tifo che accompagna da sempre il volo delle Rondinelle di San Tomio, più unico che raro in queste categorie.

Proprio legata alla stagione scorsa, una rappresentanza di tifosi ha voluto premiare con una targa ricordo Nicolò Vanzo, dopo un sondaggio tra i supporters fedelissimi. Presente dal special guest per ritirare il riconoscimento da occhi lucidi e salutare compagni e dirigenti prima di mettere gli scarpini da calcio nel borsone nerostellato del Malo (in Prima).

La rosa: Stefan Galamic (24), Federico Dalla Vecchia (23), Andrea Berlato (28), Andrea De Vicari (28), Jonathan Jimenez (28), Simone Lievore (26), Marco Trevisan (23), Mirko Cocco (31), Luca Albanelli (30), Diego Grotto (29), Alberto Bonato (26), Daniele Mencato (25), Andrea Soppelsa (36), Oliver Josic (24), Daniele Lappo (38), Matteo Sottoriva (24), Dino Berlato (30), Matteo Dal Pozzolo (27), Kevin Bicego (22), Nicola Meda (20), Elia Giudicotti (24), Sulex Bankole (32), Luca De Marchi (25).

Staff societario: presidente Matteo Strullato, vice presidente e dg Andrea Luccarda, direttore sportivo Alberto Borgo. Dirigente responsabile prima squadra Mattia Pellizzaro. Responsabile settore giovanile Carlo Mezzalira. Dirigenti e consiglieri Antonio e Matteo Pesavento, dirigente e responsabile impianto: Gian Battista Danieli.

Staff tecnico: allenatore Herik Franco, vice allenatore e preparatore atletico Marangoni Michele, all. portieri alfonsini Mattia e Walter antoniazzi, collaboratore tecnico Amedeo Baio, fisioterapista Lanaro Matteo.

Sull'Autore

Omar Dal Maso