Eccellenza

Presentazioni (27): Camisano, un plauso a Bagnara

Scritto da Federico Formisano

Martedì 28 luglio 2020 è stata ufficialmente presentata, alla presenza dei dirigenti e del sindaco di Camisano Renzo Marangon, la prima squadra della società, autrice lo scorso anno di un ottimo campionato disputato in Eccellenza. Una squadra giovane e motivata che darà spazio e fiducia ai ragazzi che nel corso degli anni sono cresciuti nel vivaio giovanile della società.

E’ stata anche l’occasione per presentare la nuova  denominazione sociale: “Camisano Calcio 1910”, e il nuovo logo societario  svelato proprio in occasione di questo incontro.

Il massimo dirigente e primo tifoso Mauro Fanin, giunto al decimo anno di presidenza, ha deciso di dare una vera e propria impronta di appartenenza al paese di Camisano iniziando con il cambio di nome della Società. Grande importanza sarà data alla valorizzazione delle risorse legate al settore giovanile, che in questi anni si è ben comportato.

il ds Nardi

 

La prima squadra, forte dell’ottimo campionato disputato in eccellenza, ha preso forma tendendo a favorire i ragazzi del vivaio sui quali la società ha una grossa considerazione e parecchie aspettative.
Il settore giovanile che vanta un incremento continuo di ragazzi e ottimi risultati conseguiti sarà seguito anche quest’anno da Luca Di Massimo, già al lavoro per cercare di dare qualità, continuità ed entusiasmo all’ambiente.
A prendere il timone con il ruolo di direttore sportivo sarà invece Enrico Nardi, figura conosciuta nell’ambiente calcistico camisanese, a cui facciamo un grande in bocca al lupo. Nardi succede alla figura storica Mirko Bagnara, che ringraziamo per l’ottimo lavoro svolto in questi 10 anni, sia sotto il profilo calcistico che umano, coronati da successi e dalla cavalcata del 2019 che ci ha portati dritti in Eccellenza.

 

I nuovi:

Sono stati poi presentati i nuovi giocatori. Arrivano  a  Camisano il portiere Andrea Aspergh del 2000 dal Campodarsego, il giovane centrocampista Leonardo De Stefani dal Cittadella,  l’esterno del 1997, Giovanni Ventulini  che lo scorso anno con il Torre ha realizzato 10 reti in prima categoria, gli attaccanti Alessandro Corezzola arrivato dalla Marosticense (ha giocato in prestito con l’Eurocalcio), Giulio Fanton (ex San Giorgio in Bosco), Edoardo Pavanello (dal Borgoricco) e Gaetano Sciancalepore dall’Abano.

Sciancalepore

La rosa:

Portieri: Aspergh Andrea  (2000 dal Campodarsego) Dengo Filippo (2000), Difensori: Balzarin Matteo (2002 dagli Juniores), Bertoncello Alessio (2001), Chimento Alberto (94) Gennaro Pietro (92), Maistrello Mattia (94), Midolati Alessandro (2002 dagli Juniores),  Rizzi Alessandro (92), Centrocampisti:  Baccarin Alessandro (93), Callegari Michele (2002 dagli Juniores), De Stefani Leonardo (2003 dal Cittadella), Giaretta Alberto (2002 dagli Juniores), Mario Filippo (94), Pavan Luca (98),  Virgilio Tommaso (2002 dagli Juniores),  Attaccanti: Corezzola Alessandro (2001 dalla Marosticense), Fanton Giulio (2001 dal San Giorgio in Bosco), Lagni Luca (2003 dagli Allievi), Mezzina Massimiliano (98), Pavanello Edoardo (94 dal Borgoricco), Sciancalepore Gaetano (98 dall’Abano).

Lo Staff

Allenatore: Federico Molinari; vice allenatori Luca Fabris e Francesco Romeo; preparatore portieri: Fabio Marchioro

Ripresa degli allenamenti:
Mister Molinari  ha fatto presente che la preparazione inizierà il 17 agosto e si inizierà a Grumolo delle Abbadesse in notturna. Nelle prossime due settimane verranno attuati alcuni allenamenti di ripresa graduale (due alla settimana).  Saranno organizzate alcune amichevoli con squadre di categoria superiore e inferiori.

Molinari Federico

L’allenatore ha fatto una valutazione sull’organico del Camisano parlando di una squadra molto giovane (forse siamo la squadra più giovane del girone): ” E’ una bella sfida : la società ha deciso di puntare sui giovani e credo che sia un modo di fare l’Eccellenza in maniera diversa dagli altri. Ci sono ancora alcuni giocatori giovani ma che sono con me già da due e tre stagioni; sono di belle speranze e hanno tanto voglia.  Io sono contento perchè ritengo che potrà essere una prova stimolante per tutti utile a farci crescere.

Sull'Autore

Federico Formisano