“banner



Calciomercato EVIDENZA

Calciomercato del giovedì: aggiornare il protocollo è doveroso!

Scritto da Federico Formisano

Un dirigente ci pone una domanda: “Come ci si regola con le amichevoli che diventano fondamentali in questa fase della preparazione; chi si prende la responsabilità con il protocollo che al momento è molto rigido?   Siamo al momento fermi a quanto emanato dalla Federazione ancora in data 3 giugno: https://www.figc.it/media/121480/protocollo-attuativo-calcio-giovanile-e-dilettantistico_03062020def.pdf  in cui si parla degli adempimenti che precedono l’inizio dell’attività ( individuazione di un soggetto esperto in materia di prevenzione, attuazione di una diversa circolazione delle persone all’interno delle strutture, predisposizione di cartellonistica che spighi l’utilizzo, pulizia e sanificazione, ecc. ) e poi l’individuazione di un tecnico sportivo responsabile, il controllo sui soggetti sportivi e non sportivi, l’acquisizione dell’autocertificazione, la trascrizione delle presenze, la misurazione della temperatura, ecc. ecc.  Diciamo subito un protocollo praticamente inattuabile o difficilmente attuabile. Ma nel frattempo, il contenimento dei casi di Covid è continuato e da due mesi i casi sono scesi a livelli fisiologici (con una punta massima di 300 casi in Italia, di 20 casi nel Veneto).

Tutti chiedono un contemperamento delle norme e noi ci uniamo a questa richiesta. Ormai la ripresa degli allenamenti è alle porte. Nel nostro tour delle presentazioni abbiamo potuto intuire che dal 24 di agosto, tutte le squadre saranno più o meno in campo per la ripresa degli allenamenti. Per allora, quel protocollo dovrà essere rivisto. Non è pensabile che le squadre che hanno ottemperato a tutte le richieste, che si sono iscritte regolarmente ai campionati, che hanno tesserato un allenatore e composto le squadre, adesso debbano fermarsi perché non siamo ancora pronti ad affrontare con norme fungibili ed attuabili le procedure di prevenzione.

Adesso è il momento che qualcuno si assuma le proprie responsabilità senza lasciare il cerino in mano ai dirigenti sportivi. Federico Formisano

 

Ieri i consueti appuntamenti con il calciomercato e delle presentazioni:

http://www.calciovicentino.it/2020/08/05/calciomercato-del-mercoledi-serie-c-e-serie-d-i-due-lati-della-medaglia/ La crisi della C con molte squadre che potrebbero non iscriversi e per contro la serie D che sembra andare verso il pieno delle squadre.    le notizie di mercato, le presentazioni, ecc.  E in regalo il nostro Almanacco

http://www.calciovicentino.it/2020/08/05/le-notizie-del-pomeriggio-muore-in-un-incidente-davide-pilotto-ripescate-la-contea-e-longa/ Purtroppo una bruttissima notizia scuote la giornata con il decesso del giocatore Pilotto ex Maddalene. Tra le news del giorno il nuovo giro di ripescaggi con due vicentine che balzano in seconda categoria (La Contea e Longa); il Pianezze come da nostre anticipazioni non si iscrive ed è la seconda formazione vicentina dopo il Spf ad abbandonare. Per il calcio mercato l’iintevista a Sandrini dello Schio, nuovi arrivi al Barbarano e al New Team. Belardinelli guiderà l’Under 17 del Vicenza.

http://www.calciovicentino.it/2020/08/05/presentazioni-41-7-mulini-il-mister-vi-vuole-carichi-come-molle/ Ed eccoci alle presentazioni con quella del Sette Mulini

http://www.calciovicentino.it/2020/08/05/presentazioni-42-il-toniolo-vuole-essere-protagonista/ E poi quella del Toniolo

A

Almanacco: Abbiamo pubblicato l’Almanacco 2019/20 con 111 squadre dal Vicenza fino alle formazioni di terza categoria e fino anche alle formazioni Juniores più importanti. Quest’anno l’Almanacco sarà caratterizzato dall’assenza dei banner pubblicitari: non ce la siamo sentita in un momento così delicato di chiedere a sponsor già impegnati con le società di darci una mano. I costi saranno dunque interamente a nostro carico. L’Almanacco sarà consultabile sempre con le tecnica del flip book ovvero sfogliabile. Oltre 3000 foto e soprattutto le presenze e le reti di tutti i giocatori dalla serie C alla seconda categoria, grazie ad un lavoro molto impegnativo della nostra redazione. La consultazione è del tutto gratuita, basta cliccare sul link a destra nella home page e potrete sfogliare le pagine consultarle e stamparle come più vi aggrada. Calciovicentino vi fa l’ennesimo regalo senza nulla chiedervi !!!

 

Arzignano: Secondo voci raccolte dal Giornale di Vicenza l’Arzignano sarebbe interessato a Paolo Sammarco , centrocampista  del 1983,  “216 presenze in Serie A con Chievo, Frosinone, Cesena, Udinese, Sampdoria (14 gol totali); 5 invece i campionati disputati in cadetteria per un totale di 134 gettoni. Come se non bastasse sono stati poi tre gli anni passati a giocare in Lega Pro: agli inizi della carriera con la Viterbese e con il Prato e lo scorso anno alla Virtus Verona; proprio in terra scaligera ha avuto modo di avorare con Manuel Spinale, il nuovo skipper arzignanese”  La trattativa sarebbe a buon punto.

Arzignano (Settore giovanile): Prosegue il nostro viaggio conoscitivo nel settore giovanile dell’FC Arzignano Valchiampo, che dopo l’avvento di Fabio Nicolè come nuovo Responsabile, sta definendo gli organici di tutte le squadre.  L’Under 13 sarà in ottime mani, visto che sarà allenata da Matteo Dalla Pellegrina, tecnico che gode di grande considerazione nell’attività giovanile, essendo ormai da parecchi anni cultore dell’attività calcistica rivolta ai più giovani. Nella passata stagione aveva ricoperto il ruolo di Allenatore degli Esordienti 2008 e di Coordinatore Tecnico del Settore Giovanile, risultando una figura chiave nell’organigramma tecnico del vivaio gialloceleste.  A completare il suo staff ci saranno il vice Leonardo Pizzolato e il preparatore Prof. Nicola Casarotto: pronti a riprendere il lavoro giovedì 27 agosto.

 

B

Bollettino Coronavirus:  Attualmente positivi: 12.646  Deceduti: 35.181 (+10),  Dimessi/Guariti: 200.976(+290). Totale casi: 248.803(+384)

C

Cerca squadra: Luca Polo, portiere classe 1991, ultima stagione all Unione La Rocca, prima Seraticense, Rivereel, Hellas Monteforte, Schio e Montecchio Serie D.

Squadra di seconda categoria zona Vicenza città cerca portiere

I

Iscrizione ai campionati: Oggi è  l’ultimo giorno entro il quale perfezionare l’iscrizione delle squadre ai campionati dall’Eccellenza alla seconda categoria. Intanto da ieri sappiamo che nel vicentino non si sono iscritte Pianezze e Spf.

L

Longa: Così commentare il ripescaggio dell’AC LONGA 90 in seconda categoria il dirigente Paolo Pozzato“Preciso che non avevamo fatto alcuna domanda ma che, grazie alla posizione in graduatoria al termine della atipica stagione scorsa ed alla rinuncia all’iscrizione di parecchie società, la FIGC ci ha promosso di ufficio. Ci abbiamo riflettuto a lungo prima di accettare perché siamo consci che sarà un campionato quasi proibitivo per noi visto che avevamo organizzato una squadra per affrontare in modo competitivo la terza categoria. Giocare invece contro squadre già attrezzate per fare il salto in prima categoria sarà durissima ma riteniamo che qualsiasi esperienza possa tornare utile, anche una retrocessione immediata, a condizione di saper cogliere alla fine gli errori commessi (per evitarli in futuro) e le cose buone che sapremo ottenere.”

 

P

Pianezze: Purtroppo non c’è l ha fatta il Pianezze ad iscriversi al campionato. La comunicazione ufficiale è arrivata ieri ma era nell’aria da tempo. E i primi a capirlo erano stati i giocatori che hanno trovato squadra: Mihai e Mioni sono andati al Molina, Andrighetto al Nove, Comacchio, Federico e Riccardo Maroso al Marchesane, Cerantola al Fellette, Cogo al Breganze. Gli altri giocatori (Barausse, Campagnolo, Dolci, Magrin, Pettenon,  Ruzzante) risultano svincolati.

Presentazioni: Finora abbiamo pubblicato i servizi sulle presentazioni del  Valdalpone (1),  dell’Euganea Rovolon (2), della Bss (Boca San Stefano, 3), della Pedezzi (4) del Bassan Team (5) dell’Altair (6) del Novoledo (7), del Thiene (8) e del San Vito Cà Trenta (9), dell’Alta Valle del Chiampo (10), del Telemar (11), del Trissino (12) del New Team (13) del San Vitale (15) dell Dueville(14) del Santa Croce (16),  della Junior Monticello (17), del Galliera (18) del Chiampo (19) , dell’Azzurra Maglio (20), del Santomio (21), Real San Zeno (22), delle Alte (23), del Montecchio Precalcino (24) del Lonigo (25), del Malo (26) del Camisano (27), del Berton Bolzano (28), del Maddalene (29), del Monteviale (30), del Lakota (31) del Tezze sul Brenta (32), dell’Academy Plateola (33), del Monte di Malo (34), della Nova Gens (35), del Transvector (36)  del Rampazzo (37), del Lugo (38), del Giavenale (39), del Montecchio San Pietro (40), del Sette Mulini (41) e del Toniolo (42).  Rimangono da pubblicare le presentazioni già effettuate del Marchesane, del Real Stroppari, del Castelgomberto, del Sovizzo, del Longa, del Molina, dell’Alto Astico Cogollo, del San Pietro di Rosà e del Sant’Eusebio.  Sono in programma quelle  dell’Orsiana e  del Concordia (stasera), del Cornedo (domani sera), della Calidonense (il 2 settembre).

R

Real San Zeno: Il ds Antonio Bonati comunica che il Real San Zeno ha ottenuto dall’Arzignano il centrocampista del 2000 Luca Signorin che nell’ultima stagione ha giocato in prestito al Tezze .

S

Schio: Per la stagione 2020-2021, arriva la riconferma di Gabriele Andreetto. Classe 1997, il giocatore ha mosso a Schio i suoi primi passi per poi trasferirsi al Vicenza Calcio, trascorrendo cinque anni nel settore giovanile biancorosso. Arrivano poi Altovicentino con esordio in Prima Squadra in serie D e Porto Tolle. Dopo un periodo difficile, tra pubalgia ed infortuni, il calciatore nel 2018 torna a Schio. E questo per lui è un nuovo inizio.
Con una parentesi alla Belfiorese, nel dicembre dello scorso anno torna definitivamente allo stadio De Rigo e contribuisce insieme ai suoi compagni al passaggio di categoria. Per Andreetto, Schio è casa. Qui ha trovato compagni di squadra che prima di tutto sono amici e ha ritrovato i colori di famiglia. «Mio papà e mio zio hanno giocato qui, mio nonno ha giocato in questa squadra ed è stato presidente. Poter tornare ad alti livelli con questi colori, sarebbe un bel traguardo».

 

Serie C: Ieri sono scaduti i termini per le iscrizioni alla Serie C 2020-2021. Tre squadre non hanno presentato la domanda: all’ormai noto forfait del Campodarsego, si sono aggiunte Robur Siena e Sicula Leonzio. Cosa succede adesso?  Il Campodarsego, dal momento che ha rinunciato da vincenti del campionato di Serie D, lascerà il posto ai secondi classificati del proprio girone, ovvero il Legnago.  I due club bianconeri, invece, senza la presentazione della domanda d’iscrizione (si attende solo l’ufficialità della Lega) lasceranno spazio a due club riammessi, ovvero Giana Erminio e Ravenna (Pianese al terzo posto e prima delle escluse). I ripescaggi, invece, entreranno in gioco se, nei prossimi giorni, la FIGC escluderà altri club, reputando incomplete eventuali altre domande. Ulteriore distinzione riguarda il costo: per la riammissione le società non avranno spese mentre per i ripescaggi serviranno 300mila euro a fondo perduto. Resta da chiarire, infine, la situazione di Bitonto e Picerno, con la Procura Federale che dovrà esprimersi, a breve, sulla presunta combine tra i due club risalente a due stagioni fa. (da Notiziario Calcio,.it)

Serie D: Oggi in Consiglio della LND verranno comunicati i ricorsi delle società che non avevano passato l’esame Co.Vi.So.D. Se tutti i ricorsi dovessero essere accettati, ci saranno 162 società aventi diritto. Difficile ipotizzare che ci sarà l’ufficialità dei primi ripescaggi: solo ieri, infatti, sono diventati ufficiali le prime rinunce in serie C. Chissà se verrà ufficializzato il passaggio del Legnago in Lega Pro al posto del Campodarsego: in tal caso, potrebbe anche già diventare ufficiale il ripescaggio in D della Sammaurese.

 

T

Terza Categoria: Ieri è stata un’altra giornata di ripescaggi dalla Terza in seconda categoria con il passaggio di La Contea e Longa.  Finora ogni girone ha perso 5 squadre: Nel vicentino ad esempio sono salite in seconda l’Azzurra Maglio, il Breganze, il New Team, il Novoledo e La Contea.   potrebbe toccare presto anche al Treschè Conca (sesto nel girone e attualmente al secondo posto della graduatoria). Nel Bassanese finora ripescate Facca, Belvedere, Fellette (che ha rinunciato), San Lazzaro e Santa Croce e Longa. Più difficile il ripescaggio dell’Angarano. Nel vicentino peraltro ci sono nuove entrate con il San Vito Cà Trenta e la Junior Monticello B, il Cresole e il Barbarano. Al momento sono rimaste 10 squadre dello scorso anno ( Treschè Conca, Bassan Motta, Altair, 7 Mulini, Ponte dei Nori, Monte di Malo, Bissarese, Rampazzo, Toniolo e Recoaro) che con le nuove iscritte fanno salire a 14 la probabile composizione del girone (che potrebbero diventare 15 se verrà inserita in questo raggruppamento la Riviera Berica, finora nel girone padovano). Nel girone Bassanese rimangono poche squadre (Angarano, Campolongo, Fellette, Juventina Laghi, Sant’Eusebio, San Vito oltre alla seconda squadra del Santa Croce e alla seconda squadra del Marchesane). Improbabile il passaggio di squadre dal girone vicentino a quello bassanese (l’unica formazione potrebbe essere il Treschè Conca che ha più volte detto no al passaggio nel bassanese).  Sarà necessario quindi inserire formazioni padovane, trevisane o bellunesi per arrivare al numero minimo per disputare la stagione.

 

Recapiti del sito:info@calciovicentino.it
Telefono e Whatsapp 335 7150047
Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano