Serie D

Cartigliano un punto alla volta: il Mestre agguanta il pari nel finale

Scritto da Federico Formisano

MESTRE – CARTIGLIANO 1-1

MESTRE: Secco, Brigati (20’ st Fido), Varotto, Frison (16’ st Battistini), Granati, Corteggiano, Telesi, Brentan (32’ st Chin), Fasolo, De Leo, Casarotto. All. Pesce
CARTIGLIANO: Pellanda, Pregnolato, Gobbetti, Marchesan, Murataj, Appiah, Romagna (42’ st Baggio), Ronzani (5’ st Pelizzer), Camparmò (16’ st Di Gennaro), Mattioli (30’ st Minuzzo), Barzon (32’ st Bellè). All. Ferronato
Arbitro: Cevenini di Siena
Reti. Pt: 5’ Gobbetti (C); St: 33’ Battistini (M);

Un altro pareggio, un altro 1-1 dopo essere passati per primi in vantaggio ma, rispetto a sette giorni fa contro il Montebelluna, le sensazioni sono molto diverse in casa Cartigliano. Partiamo dalle certezze: i ragazzi di Alessandro Ferronato possono giocarsela alla pari con tutto il “gruppone” delle 13 squadre che, sulla carta, dovrebbero lottare dal settimo posto in giù. I biancazzurri, in emergenza difesa viste le assenze di Boudraa, Buson ed il rientro in extremis di Pregnolato, ottima prestazione la sua, giocano bene ma difettano di cinismo sottoporta.

E qui apriamo il capitolo su cosa non ha funzionato al “Baracca”: per prima cosa la tenuta fisica. Il Mestre correva il doppio e arrivava sempre prima sul pallone. Poi, come detto, al Cartigliano manca la freddezza per assestare il colpo del ko e chiudere le gare: è successo così contro il Montebelluna e lo stesso copione si è ripetuto coi veneziani. Avvio di gara da applausi per gli ospiti, che passano in vantaggio al 5’ con Gobbetti. L’azione si sviluppa su calcio di punizione, battuto magistralmente da un Appiah in grande spolvero, che pesca la testa del compagno per l’1-0. Al 20’ è ancora Appiah a seminare il panico fra gli arancioneri con un’altra punizione, stavolta battuta rasoterra, che costringe Secco ad una parata sensazionale.

Poco dopo ecco l’occasione per chiudere i conti con Mattioli che apre per Barzon ma l’attaccante cartiglianese, a tu per tu col portiere, non riesce ad insaccare. Il primo tempo si chiude con una buona occasione per il Mestre, che cresce minuto dopo minuto: Granati si inventa un tiro a giro che sfiora l’incrocio mandando le squadre al riposo sul punteggio di 1-0. Nella ripresa altra grance chance per i padroni di casa con Pellanda che si supera, confermando il suo ottimo inizio di stagione. Al 28’ Di Gennaro, su invito di Mattioli, sbaglia davanti a Secco e, di fatto, la partita del Cartigliano finisce qui.

Il pareggio, meritato, del Mestre arriva su rimpallo in area al 33’ e porta la firma del neoentrato Battistini. Niente forcing finale, le squadre si dividono la posta in palio in attesa entrambe della prima vittoria stagionale. Cartigliano a quota due punti e mercoledì arriva al “Fair Play” la Luparense: prevendita biglietti in corso oggi, fino alle 12, presso il bar dello stadio. Mercoledì la biglietteria aprirà già alle ore 13 per consentire l’accesso in sicurezza all’impianto

 

Sull'Autore

Federico Formisano