Promozione

Bastano 4′ al Monteviale per chiudere la pratica Rivereel

Scritto da Antonio Martinello

MONTEVIALE – SITLAND RIVEREL 2005 3 – 1

MONTEVIALE: Dalla Valle N. *, Perucca, Porcellato, Shkemby, Pizzolato **, Casolin, Zangara (dal 87’ Fait), Comparin (dal 61’ Zanchi), Marzari (dal 84’ Belloni), Erba, Zanovello *** (dal 89’ Dalla Valle E.***) Allenatore Denis Lazzaron

SITLAND RIVEREL 2005: Palma, Bernardelle **(dal 61’ Basso **), Scotton, Pegoraro (dal 77’ Scavazza), Fiorentini, Corso, Bertoletti *** (dal 55’ D’Errico Marco ***), Borotto, Maistrello, Lunardi (dal 83’ Feltrin), Faggionato ** Allenatore: Giuseppe Faedo.

Legenda: * = 2000, ** = 2001, *** = 2002

Reti: al 1’ Zangara (MV), al 4’ Marzari (MV), al 38’ Lunardi (SR), al 74’ Erba (MV).

Ammoniti: Shkemby (MV), Corso e Scavazza (SR). Recupero: p.t. 2’ s.t. 5’

Arbitro: Mattia Valente di Verona Assistenti: Davide Baggio di Bassano e Nicolò Zampaolo di Chioggia.

Cronaca e foto di Antonio Martinello

Secondo turno consecutivo casalingo per la compagine del Monteviale, che affronta nel rettangolo verde di Gambugliano il Rivereel che con sei punti guida la classifica, avendo sfruttato al meglio le due gare interne con Trissino e Tombolo Vigontina, mentre i giallorossi di casa dopo la sconfitta di Rosà al debutto hanno regolato di rigore il Trissino e ora secondo le dichiarazioni del Presidente Bedin, vogliono anch’essi usare al meglio la seconda opportunità consecutiva al “Bortolo Oliviero”.
Nemmeno il tempo di controllare la disposizione delle squadre in campo che i locali con un preciso pallone di Porcellato in diagonale a tagliare l’area trova pronto Zangara a chiudere sul secondo palo e trafiggere l’incolpevole Palma. 1 a 0 quando non è ancora terminato il primo minuto di gioco.

Zangara esulta

Le cattive notizie per i bianconeri ospiti però non sono ancora finite. Corre il 4’ minuto di gioco e viene servita a Marzari una invitante palla all’interno dell’area. Il numero 9 locale lascia sul posto il proprio controllore si gira e trafigge il portiere con un preciso raso terra.


La squadra giallo/rossa corre sulle ali dell’entusiasmo e costruisce ancora alcune conclusioni per aumentare il bottino, la più importante al 28’ quando su calcio di punizione diretto da circa 25 metri, lo specialista Comparin calcia direttamente in porta, la palla sorvola la barriera e si stampa sulla traversa ritornando in campo.

Gli ospiti che fino a questo momento non avevano costruito situazioni degne di nota hanno un moto di reazione e guidati da capitan Pegoraro ma soprattutto da Lunardi, cominciano ad affacciarsi dalle parti di Dalla Valle, il quale si disimpegna bene in un paio di parate, ma al 38’ il numero 10 bianconero riesce a sgusciare sulla linea di fondo e a presentarsi davanti alla porta tutto defilato sulla sinistra del proprio fronte d’attacco, tiro a incrociare che inganna il portiere per la rete del 2 a 1.  Per il giocatore ospite è il terzo gol in tre partite.


La partita che prima era nelle mani del Monteviale ora è totalmente riaperta, gli ospiti intensificano i propri sforzi e fino alla fine del primo tempo tengono sotto pressione la retroguardia di casa ma il risultato non cambia.

Un ottimo primo tempo giocato dalle due squadre, in particolare una nota positiva per la formazione ospite che dopo l’1/2 iniziale non si è più di tanto disunita e ha saputo riannodare i fili di una gara tutta in salita.
Dopo l’intervallo la formazione ospite si presenta in campo con tutta l’intenzione di raggiungere il pari e per lunghi tratti costringe gli uomini di mister Lazzaron ad una gara di sacrificio e contenimento. Passati i primi 10 minuti, i giallo/rossi locali, complice anche un rallentamento degli avversari alzano il proprio baricentro e costruiscono delle buone azioni in velocita sfiorando la terza marcatura prima con Perucca, tiro di poco a lato, Erba di testa, parato da Palma, Porcellato su punizione, parato dal portiere. Ed ecco che al 29’ su un traversone teso dalla destra Erba è il più lesto ad intervenire e da sotto misura appoggia di piattone in rete.

La partita a questo punto torna saldamente nelle mani della formazione di casa che poco concede agli avversari i quali ad onore del vero cercano ancora di ridurre le distanze, ma le forze e la lucidità vengono a mancare e al cinquantesimo, 5 minuti di recupero, il signor Valente di Verona chiude la gara.

Soddisfazione nell’ambiente del Presidente Bedin per la seconda vittoria consecutiva in questo inizio di campionato, mentre la compagine ospite deve ripensare ai primi 25 minuti della gara, visto che nel resto della partita ha dimostrato di giocare un calcio veloce e piacevole con alcune individualità di spicco.

 

Sull'Autore

Antonio Martinello