Ram

Che cosa cerchi?

PRIMA CATEGORIA: Match clou al Trissino, Monteviale battuto.

Domenica, 19 Marzo 2017

MONTEVIALE – TRISSINO 1 – 3
MONTEVIALE: Cattani, Porcellato, Salerno, Mc Bride, Marin, Romare (dal 53’ Roveggian), Perrucca (dal 46’ Rovrena), Camara (dal 62’ Maran), Carmucci, Zangara, Perazzolo. All: Fabio Nicolè

TRISSINO: Refosco, Bruttomesso (dal 68’ Kokona), Nicoletti, Moore, Diquigiovanni (dal 70’ Santagiuliana), Bertoldo, Cenzato, Farinello (dal 79’ Jotic), Guiotto, Cazzola Petrovic. All. Peter Taccardi

Reti : 10’ Guiotto (R), 20’ Petrovic, al 63’ Cazzola, al 81’ Perazzolo (R).

Ammoniti: Moore, Nicoletti, Cazzola.
Arbitro: Stefan Arnaut di Padova

Il Monteviale di Fabio Nicolè ha provato ad impensierire la retroguardia trissinese ma oggi gli avanti e il centrocampo non hanno vissuto della stessa vitalità di altre occasioni, frutto anche di un pressing asfissiante dei giocatori bianco/rossi sui portatori di palla.

La partita vive il suo primo sussulto al 5’ minuto quando una triangolazione sulla fascia sinistra libera Salerno a pochi metri dalla porta difesa da Refosco, ma il laterale del Monteviale non trova la misura e l’azione sfuma. Intanto gli avanti del Trissino tengono costantemente sotto mira la difesa dei locali, quando al 10’ in un contrasto poco dentro l’area tra Perucca e Nicoletti l’arbitro con molta generosità tra lo stupore dei locali indica il dischetto. Batte Guiotto con Cattani da una parte e palla nell’angolo dall’altra. Il Trissino è in vantaggio e dopo altri 10’ minuti al ventesimo, un errato rinvio della difesa del Monte, rimpalla su un giocatore al limite dell’area, la palla carambola vicino a Petrovic che all’altezza del dischetto del rigore si trova su un piatto d’argento la palla per il 2 a 0.

I ragazzi di Nicolè accusano il colpo ed è grazie ad un super Cattani ed ad un clamoroso palo che il Trissino non sfonda ancora, infatti è in questi 20 minuti finali del primo tempo che la compagine ospite dimostra la propria indiscussa superiorità.
La seconda frazione vede l’ingresso di Rovrena a centrocampo al posto del laterale Perucca. La mossa, nelle intenzioni del mister, vuole garantire maggior peso nella fascia centrale, infatti il baricentro della partita si sposta decisamente nella metà campo del Trissino. Alcune azioni degli avanti locali cercano di scardinare la ben disposta difesa del Trissino che regge bene l’urto, e al 18’ della ripresa su un calcio piazzato dal vertice sinistro dell’area, anche questo accordato con estrema benevolenza, Cazzola castiga per la terza volta Cattani con un tiro a girare sopra la barriera. Festa per i biancorossi e naturalmente scoramento nelle file dei locali.


La gara si protrae sempre sullo stesso copione tattico, i ragazzi di Nicolè cercano almeno il gol della bandiera e gli ospiti che forti del triplo vantaggio cercano di addormentare la gara. Al 36’ l’arbitro concede il calcio di rigore per un atterramento del giovane Zangara dopo uno scambio con Perazzolo. Batte il numero 11 Perazzolo e il 3 a 1 è servito.

Altre azioni degne di nota non ci sono e dopo 4 minuti di recupero il Signor Stefan Arnaut, insufficiente la sua direzione, troppo pignolo e poco preciso, fischia la fine della partita.

 

blog comments powered by Disqus
Copyright 2011 - 2015 CalcioVicentino.it - Tutti i diritti riservati - Contatta l'Amministratore

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Abbiamo 1095 visitatori e nessun utente online