Calciomercato EVIDENZA

Calciomercato del Venerdi: da domani iniziano le danze..

Scritto da Federico Formisano

Gli aggiornamenti delle ore 18.15

Alte: dopo l’arrivo di Mattia Lovato ufficializzato ieri, oggi è c’è un secondo arrivo in casa Alte. si tratta dell’attaccante Riccardo Scala del 1997, che proviene dall’Union Olmo Creazzo. Ovviamente nè Lovato nè Scala dovranno sostituire Michael Sartori che non gioca più da sei mesi con le Alte essendo passato al Giovane Santo Stefano dove ha riportato l’infortunio al ginocchio di cui vi abbiamo parlato nelle scorse settimane.

Riccardo Scala

Bassano: secca smentita sull’arrivo al Bassano del portiere Bragagnolo. Dall’ambiente bassanese ci arriva questa considerazione: in questo momento sono molti i giocatori che ambiscono a venire a giocare a Bassano e un pour parler tra il giocatore ed il mister Maino c’è stato visto che i due sono amici di vecchi data, ma al momento c’è la piena fiducia in Scaranto, Pozzan e Manfrè  e non si ritiene di intervenire sul ruolo.

Kalanj: il centrocampista ed esterno d’attacco Dragan Kalanj, classe 1991, potrebbe non rimanere al Giovane Santo Stefano. Il giocatore che ha militato anche nel Valtramigna, nella Napoleonica e nell’Albaredo, ha mercato e potrebbe essere appettito da più formazioni della zona.

 

Gli aggiornamenti delle ore 17.00

Arzignano: Serviva come il pane una vittoria per un Arzignano Valchiampo che nelle ultime tre gare aveva conquistato solo un punto. E la vittoria è arrivata dal Briamasco di Trento, dove i ragazzi di Di Donato hanno conquistato un successo di misura con la magia di Valenti su punizione che ha ridato serenità all’ambiente. Si torna ora a giocare in casa per i giallocelesti, che domenica pomeriggio alle 14.30 saranno impegnati al Dal Molin contro il Cjarlins Muzane. L’Arzignano è reduce dalla vittoria di Trento, che ha scacciato i fantasmi di un periodo difficile coi due ko casalinghi con Campodarsego e Cartigliano, e in casa finora ha un bilancio in perfetta parità tra 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Di contro il Cjarlins Muzane è fresco di stop casalingo ad opera della Clodiense, mentre in precedenza aveva inanellato una serie di tre partite positive con Feltre, Adriese e Levico; in trasferta finora 4 pareggi e 1 sconfitta. Domani l’intervista al mister Di Donato

Azzurra Maglio: non ancora risolta la crisi tecnica dopo l’addio a mister Acciaio. La società per il momento continua con lo staff che assecondava il mister ex Valli, formato da Giovanni Boscato, Nicola Peserico e Luca Guglielmi.

Giovanni Boscato

Gli aggiornamenti delle ore 16.30

Cà Ba Marchesane prende le distanze: La Sociatà ASD Cà Ba Marchesane prende le distanze dal parapiglia successo domenica 25 Novembre 2018 nel proprio stadio di Marchesane in occasione dell’incontro di calcio contro la Società Real Stroppari. La nostra società non si assume nessuna responsabilità e colpe che sono di altri. Accettiamo quello che è stato deciso dal Giudice Sportivo ma non per questo ci sentiamo in colpa. Riteniamo che tutto quello che è stato apostrafato alla Direttrice di gara, alla quale facciamo i nostri più sinceri auguri per un proseguo prospero, non ci riguardi. I nostri tifosi si sono espressi come ogni domenica i tifosi si esprimono in tutti gli stadi Italiani ne più ne meno, Se ci sono delle mancanze da parte nostra cerchiamo sempre di affrontarle ogni settimana con serenità e onestà. La società Real Stroppari ha inveeito contro la Direttrice di gara e contro la nostra squadra tanto da spaventare i nostri dirigenti e giocatori, per questo motivo non hanno potuto intervenire, nel parapiglia dentro agli spogliatoi la nostra società si è difesa dall’assalto ospite, un nostro dirigente ha preso un pugno in faccia. Un nostro tesserato, negli ultimi minuti di gara, ha reagito alle provocazioni ingiuriose dell’avversario colpendolo con un pugno. Questo non giustifica il gesto, il Giudice Sportivo lo ha punito, servirà per riflettere la prossima volta. Abbiamo subito la ferocia di persone che hanno perso la testa. Condanniamo quello che è successo.
Da questa esperienza abbiamo perso tutti, a quando una cultura calcistica? La Società

Giocatori che cercano squadra: abbiamo pubblicato il primo elenco di giocatori che cercano squadra al quale abbiamo già apportato le prime integrazioni

Le Torri: è personalmente il presidente del Le Torri Massimo Tonetto che ci scrive per comunicare l’avvenuto accordo fra presidente con il Due Monti per il passaggio di Andrea Salano, centrocampista del 1995 al Due Monti.

 

Le prime notizie di venerdi 30

Si rammenta che stasera entro le ore 19,00 è il termine ultimo per la creazione e la firma in modalità dematerializzata della risoluzione consensuale dei trasferimenti avvenuti a titolo temporaneo.

Ci è pervenuto da più parti (anche da un nostro collaboratore) il testo di un messaggino che è stato inviato da un personaggio che scrive per un sito che non vorremmo nemmeno definire nostro concorrrente. I responsabili del sito probabilmente non conoscono il comportamento (oltre il limite di ogni scorrettezza) di questo suo collaboratore che evidentemente per accreditarsi laddove non è ne considerato né tantomeno stimato invita senza peli sulla lingua a dare le notizie prima a lui che agli altri (laddove gli altri siamo noi). Ecco il testo: “Salve in riferimento al messaggio che le ho inviato sulle notizie di mercato, le chiedo una gentilezza. Se per favore potrei essere informato per primo su possibili movimenti in entrata e in uscita dalla vostra società prima di riferirle ad altri siti”

Non abbiamo mai chiesto a nessuno di privilegiare noi piuttosto che altri. Né ci sogneremo di farlo. E’ un comportamento gravemente scorretto anche sul piano professionale. Purtroppo la persona non è iscritta all’Ordine dei Giornalisti, ma chiedere di essere comunque tutelati per questo tentativo di discriminazione e di prevaricazione rientra nelle decisioni che intendiamo assumere.  

Un dirigente di società ci ha detto semplicemente “ Perché mai dovremmo privilegiare lui che è un fantasma, che non sappiamo chi sia; voi sui campi ci siete e vi vediamo, con voi interloquiamo e parliamo di tante cose. Perché mai dovremmo privilegiare chi al massimo prende le notizie dai siti Facebook ?  Domanda che giriamo a chi di competenza.

A

Alte: ufficializzato dal ds Moreno Bottoni,  il primo arrivo in casa delle Alte: si tratta dell’attaccante esterno Mattia Lovato, classe 1997, ex Beretti Bassano, Schio e Sovizzo.

Alto Astico Cogollo:  Ieri avevamo annunciato l’arrivo all’Alto Astico Cogollo di Paolo Faccin difensore del 1995 dalla Pedemontana; oggi ecco un secondo arrivo importante: dal Summania arriva il difensore Enrico Bertoldo del 1999.  In dirittura d’arrivo anche una cessione da parte della società di Cogollo che comunicheremo domani.

Enrico Bertoldo

Arzignano: Nell’Arzignano Valchiampo che ha espugnato Trento per 1-0, mantenendo inviolata la sua porta, Tosi è stato tra i migliori in campo, salvando il risultato in almeno un paio di nitide occasioni dei trentini. Dell’ottimo momento dell’estremo difensore arrivato quest’anno ne abbiamo parlato col suo “mentore”, il preparatore dei portieri, Marco Bruzzichessi, con cui abbiamo analizzato il momento della squadra.  “Con il Trento è stata una partita tosta. Partita in cui volevamo a tutti costi riscattarci dalla partita con il Cartigliano. Abbiamo fatto una partita accorta, senza sbavature, e dopo il goal di Valenti ci siamo compattati e festeggiato al novantesimo”. E in merito alla prova del portiere, Bruzzichessi ha aggiunto “Tosi sta facendo un campionato importante, migliorando di partita in partita. Merito del suo atteggiamento e lavoro settimanale. Ma in generale i tre portieri che fanno parte della nostra rosa stanno lavorando sodo giorno dopo giorno. I risultati si vedono”. A livello personale come giudichi tuo ambientamento nella nuova realtà? “Ad Arzignano mi trovo molto bene. Facile ambientarsi quando si lavora con persone disponibili, preparate e che fanno di tutto per risolvere qualsiasi piccolo problema”. Nel prossimo turno sarete impegnati in casa col Cjarlins Muzane. Che partita dobbiamo aspettarci e quale dovrà essere lo spirito da vedere in campo? “Domenica affrontiamo una squadra molto insidiosa, con giocatori importanti. Una squadra che crea molte occasioni ma al contempo ne concede. Sarà una partita sicuramente scoppiettante. Il nostro spirito dovrà essere “operaio”, fatto di dinamismo e sacrifico; poi le nostre qualità potranno fare la differenza”. Nicola Ciatti Ufficio Comunicazione

Bruzzichessi senza occhiali esce dak campo con Corrado Giordani (foto Elisa Calzati )

Azzurra Sandrigo: L’ Azzurra ha chiuso per il ritorno del centrocampista Alberto Burti del 1996, ex Summania; la notizia era stata anticipata tre giorni fa all’Azzurra Sandrigo che poi ci aveva chiesto di attendere; noi siamo sempre a disposizione delle società e quindi abbiamo soddisfatto la loro richiesta. Adesso c’è l’ufficialità da parte delle due società. Intanto il ds Giaretta comunica anche la cessione del portiere Ivan Bogdanic allo Schio e il ritorno del centrocampista Karim Zanne del 1995 al Concordia. In porta giocherà Marco Vicentini, un portiere di grande esperienza e molto bravo che con molta disponibilità si era fatto da parte per permettere al più giovane di mettersi in vetrina. Vicentini sarà affiancato dal portiere degli Juniores sempre che non arrivi un altro estremo difensore.

La rivelazione Bogdanic. portiere del 2001, già segnalato per la nostra rubrica degli Under 19. passa allo Schio

B

Bassano:  il portiere Cristian Bragagnolo, classe 1991, ex Nove  e San Giorgio in Bosco si trasferisce al Bassano

Cristian Bragagnolo

C

Cassola: il presidente Giangregorio conferma che si sta chiudendo la trattativa per il passaggio del centrocampista del 1994, Giacomo Contiero; il giocatore in forza al Valbrenta rientrerà per fine prestito all’Eurocalcio che lo trasferirà poi al Cassola.

Questa la scheda di Contiero dal nostro sito

http://www.calciovicentino.it/player/contiero-giacomo/

Concordia: il ds Fabio Lionzo comunica l’arrivo dell’attaccante Filippo Binotto, classe 1989, dal Thiene.

 

D

Dotsports intervista Federico Formisano: Andrea Benedetti Vallenari noto per il blog dotsports ha pubblicato una bella intervista a cuore aperto a Federico Formisano responsabile del sito ecco il link per accedervi https://dotsportsabv.blogspot.com/2018/11/il-pilastro-di-calciovicentino-si.html?fbclid=IwAR3J02dw7Qr767FLsFo7TcFwSoBXYkqkXQTorbpT7GSrVEpQf_UH46xvNd0

Due Monti: il presidente Denny Gaspari ci informa che per quanto riguarda il centrocampista Salano del Le Torri ci sono state solo dei contatti informali con la società ma al momento la trattativa è in fase di stanca.

G

Giocatori che cercano squadra:  Apriamo la lista dei giocatori che cercano squadra con la convinzione che una volta aperta la strada, altri seguiranno. Ecco dunque i primi nomi:

Davide Canesso, attaccante del 1985, ex Eurocalcio, Montecchio Precalcino; per contatti sentire il sito
Fabio Corato, attaccante del 1988, ex Arcugnano e real Brogliano tel.  335/1871336
Flavio Lorenzoni, attaccante del 1979, ex Castion e Juventina Laghi, tel. 335 6381062
Alex Pavan, centrocampista del 89,ex Due Monti e Stanga, contattare il sito
Nikola Vujic , centrocampista e attaccante del 1992, ex Alte e Stanga Vi Est, tel. 348 0675610
Andrea Zampieri, portiere del 1990, ex Due Monti e Stanga, tel 347 9380320

Azione arrembante di Vujic (foto Delfino Sartori per calciovicentino)

L

La Contea – Treschè Conca: la gara del campionato di seconda categoria  si recupera il 12 dicembre

R

Roggia: Ci ha chiamato James Roggia,mister del Real Stroppari. Preannuncia un ricorso contro la decisione del Giudice sportivo che lo ha squalificato fino a giugno. Ci comunica di aver parlato con l’avvocato Leonardo Rebecchi, specialista di diritto sportivo e di  essere intenzionato ad andare fino in fondo alla vicenda. Anche a costo di chiedere come tesserato di derogare dalla clausola compromissoria che impedisce di citare in giudizio un altro tesserato per fatti sportivi. La notizia della pesante squalifica è stata largamente ripresa anche da altri media anche per la presenza in campo della direttrice Sara Semenzin di Castelfranco e della coincidenza con la giornata di lotta alla violenza sulla donna.

Sara Semenzin

James Roggia

Rozzampia interviene sulla gara di ieri: sono a dire grazie a tutti e ventidue i ragazzi che hanno disputato  l incontro per l impegno  profuso e nonostante sia stato un incontro molto maschio la sportività ha sempre prevalso nella condotta dei giocatori;  Ho ammirato l’imponente impianto della società  San Lazzaro e visto una miriade di bambini giocare prima del nostro incontro. Forse il comune di Thiene  ha molto da fare per raggiungere il livello di  impianti del genere in qualsiasi attività sportiva e non solo nel calcio. Detto questo nel freddo pungente ho visto in cinque minuti il Rozzampia andare avanti di due reti molto meritatamente e sbagliare la terza di pochissimo,  una reazione veemente degli avversari fino ad ottenere il meritato pareggio nel frattempo il bravo giocatore Pizzato era stato ammonito per un  bel tuffo in area con l’arbitro,  una volta tanto,  vicino alla azione.  Poi ho visto il guantone  del portiere avversario agganciare la scarpa del nostro  numero dieci Sy e quarda caso anche in questo caso il direttore di gara era al massimo a dieci metri dalla azione perciò,  freddo a parte,  dovremmo tutti  essere concordare che si è trattato di una bella partita e questa volta dico dei 23 partecipanti alla gara. Ancora un ringraziamento al San  Lazzaro per l ospitalità ed un in bocca al lupo per il loro campionato.

S

San Lazzaro:  il San Lazzaro tessera il difensore del 1989,  Milun Kocic, ex Montecchio e Leodari.

Milun Kocic

Sarcedo: stando ad informazioni non confermate lascia il direttore sportivo Davide Ferraro; sempre probabile l’arrivo di Claudio Sarzi, mentre non sono esclusi movimenti in uscita.

Stanga Vi Est: noi non vogliano essere quelli che danno la sensazione che c’è l’abbiamo con la società di Viale della Paace né tantomeno con la dirigenza della società (ricordiamo che negli ultimi anni siamo sempre andati alla presentazione ufficiale della squadra) Ci permettiamo, allora,  di presentare una proposta per superare l’attuale impasse (i giocatori vogliono essere svincolati, il presidente impone di rimanere e nel contempo azzera i rimborsi spese):  la società provveda immediatamente a nominare un allenatore (sappiamo anche chi è stato contattato), e cerchi di trovare qualche nuovo innesto, garantisca il giusto rimborso sopratutto a chi viene da lontano ed  entri nell’ordine di idee di lasciare andare chi non vuole rimanere; la squadra si impegni comunque a garantire onorevolmente la conclusione della stagione. Questo salvaguarderebbe la regolarità del campionato e garantirebbe di chiudere la stagione. Probabilmente vista l’attuale classifica, il destino è segnato, ma l’alternativa sarebbe quella di andare in campo con la squadra Juniores (ammesso che sia disponibile a farlo) subendo passivi pesanti ogni settimana.

Ritiro ?

Noi ci abbiamo provato anche se le notizie che ci pervengono dalla società ad est della città parlano della possibilità addirittura di un clamoroso ritiro della squadra dal campionato. E di un via libera per tutti i giocatori.

Infine una comunicazione ai nostri appassionati commentatori: Sulla Stanga visto il particolare momento si accetteranno commenti solo se firmati in chiaro

T

Thiene:  Alex Frusti, difensore centrale e mediano del 1982 approda al Thiene. Il giocatore lo scorso anno ha giocato con il Valli. In estate il giocatore sembrava deciso ad andare con mister Acciaio all’Azzurra Maglio come secondo allenatore, ma poi non se ne era più fatto nulla. A ottobre il giocatore era andato all’Orsiana ma  dopo un mese ha deciso di attendere il mercato di dicembre. A far propendere Alex per la piazza di Thiene è stato il mister Ferraresso che il giocatore ha già avuto in precedenza.

Alex Frusti (foto Formisano)

V

Vicenza Calcio: torna Pablito !

Paolo Rossi e Federico Formisano

Paolo Rossi e Federico Formisano

Il trasferimento al Lanerossi Vicenza nell’estate del 1976, la promozione in Serie A con la maglia biancorossa a suon di reti, 21, che gli valsero il titolo di capocannoniere della Serie B, un secondo posto in classifica in Serie A nel campionato 1977/1978 che occupa un ricordo indelebile nella memoria dei tifosi e il titolo di capocannoniere della massima serie con 24 reti segnate in biancorosso.
Il resto è storia nella carriera di un campione che è riuscito nell’impresa di conquistare ogni trofeo e che ha trascinato l’Italia a vincere il Mondiale nel 1982, un palmares che gli è valso un Pallone D’Oro e l’affetto di tutti i tifosi, non solo di quelli biancorossi.

Pablito Rossi ora è pronto per tornare a casa, nella “sua” Vicenza che non l’ha mai dimenticato. Ricoprirà il ruolo di ambasciatore del L. R. Vicenza, grazie all’esperienza maturata dapprima in campo e negli ultimi anni come manager di grande professionalità. Voluto fortemente da Renzo Rosso, Paolo Rossi sarà attivo nella vita societaria del club, sia come ambasciatore della società negli eventi istituzionali e sociali che la vedranno protagonista, sia come membro del Consiglio di Amministrazione in qualità di consigliere indipendente.

Queste le parole di Renzo Rosso sull’ingresso del campione nella società: “Oltre ad essere un’icona del calcio italiano e vicentino, Paolo Rossi è un ottimo manager, un professionista di lunga esperienza e un grande intenditore di calcio. Per questo motivo lo vogliamo con noi in questa avventura. Sono sicuro che con la sua esperienza e le sue conoscenze, darà un importante contributo al raggiungimento di traguardi sempre più importanti per la squadra”.

Le dichiarazioni di Paolo Rossi in merito alla sua nuova avventura in biancorosso: “Ho accettato la proposta di Renzo Rosso perché è un imprenditore serio e concreto e perché sono contento di rientrare a far parte di una grande famiglia che non ho mai dimenticato e che ho sempre avuto nel cuore, per quello che mi ha dato e per quello che ha rappresentato nella mia vita e nella mia carriera. Adesso le carte ci sono tutte per costruire il Vicenza del futuro, per fare un ottimo lavoro e raggiungere obiettivi importanti e per far sì che la mia esperienza vincente con questi colori possa ripetersi ancora. Puntare in alto si può, avanti tutta”.

Virtus Romano: rientra alla Virtus Romano, l’attaccante Elias Andolfatto, classe 2000 dal Valbrenta. Il giocatore non ha trovato spazio nella squadra di mister Pontarollo, anche perché limitato da una pubalgia.  Ora avrà modo di recuperare e di riprendere con gradualità nell’ambiente romanese.

Elias Andolfatto

 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono (anche Whatsapp) 348 6612523  335 7150047

Facebook / calcio vicentino


Sull'Autore

Federico Formisano