Eccellenza

Montecchio Maggiore, col San Giovanni Lupatoto non si passa!

Scritto da Eros

Montecchio – San Giovanni Lupatoto 1-1

I Castellani passano in vantaggio con un gol fortunoso di Casarotto nel finire del primo tempo, mentre nella ripresa Spasojevic pareggia su rigore a dodici dalla fine. Espulsione per Nikolic negli ultimi momenti di gara.

MONTECCHIO MAGGIORE: Saggioro; Castagna; Rigodanzo; Caregnato (Tresso dal 63’); Bevilacqua; Nikolic; Carollo (Santacatterina dal 54’); Pegoraro (Bonvicini dal 79’); Casarotto; Calgaro; Tescaro (Pilan dal 60’). A disposizione: Bertoldo; Vanzo; Valerio; Mantiero; Cannarozzo. All: De Forni.

SAN GIOVANNI LUPATOTO: Bertani; Andriani (Garzetta dal 73’); Baah; Giordano; Castagna; Padovani; Imperatrice (Zampini dal 45’); Tadiotto; Spasojevic; Testini (Ottocento dal 55’); Amici. A disposizione: Bonato; Rossignoli; Marangi. All: Fattori.

Arbitro: Piovesan. Assistenti: Cavallaro & Matterazzo.

Marcatori: Casarotto al 38’; Spasojevic al 78’.

Ammonizioni: Caregnato; Bevilacqua; Carollo; Bertacco; Baah; Castagna; Tadiotto.

Espulsioni: Nikolic al 91’.

Servizio e foto di Eros Ferraretto

A Montecchio Maggiore, in un clima primaverile, i padroni di casa affrontano il San Giovanni Lupatoto in una gara che potrebbe essere decisiva nel cammino delle due squadre. I vicentini devono portare a casa i tre punti per sperare di agganciare, in ottica futura, l’Arcella e per non farsi superare dalle altre pretendenti ai play-off; i veronesi invece necessitano del bottino pieno per non rimanere troppo staccati dal fondo della classifica nella speranza di uscire dalla zona rossa.

Dopo un inizio di intenso studio tra le due squadre, all’ottavo minuto lancio lungo per Calgaro che sfreccia sulla destra sembrando inarrestabile, arrivato nei pressi dell’area invece di tirare serve Casarotto che, arrivato a grandi falcate, cerca di piazzarla di destro senza successo. Dopo questo primo pericolo gli uomini di Fattori prendono coraggio e prendono in mano il pallino del gioco, mentre i padroni di casa non riescono a creare il gioco come vorrebbero. Verso il primo quarto d’ora Amici sulla destra non riesce a piazzarla come avrebbe voluto. Una decina di minuti più tardi Imperatrice riceve palla, incomincia a seminare il panico nella metà campo Castellana saltando uomini e, dopo essersi inserito in area con il pallone tra i piedi, non riesce a superare Saggioro immolatosi fuori dall’area piccola per proteggere il risultato. Risponde al pericolo cinque minuti più tardi il Montecchio con il lancio di Casarotto che sorpassa la difesa e sembra essere perfetto per il colpo di testa vincente di Calgaro, ma un attento Bertacco interviene respingendo il pallone. Un minuto più tardi Rigodanzo crossa nel mezzo trovando Carollo che stoppa verso Calgaro, il quale tira alle stelle da ottima posizione. Diversi giri di orologio più tardi Casarotto parte sulla destra saltando gli avversari con i birilli ma all’ora della conclusione Bertani respinge col piede. Dall’angolo, al trentottesimo, in seguito a dei rimpalli il pallone arriva al limite dell’area, nella zona dello stesso Casarotto, che calcia di potenza e, grazie ad una deviazione, trova la rete. Vantaggio dei padroni di casa in un momento concitante della partita. Continua il pressing dei padroni di casa mentre tarda ad arrivare la reazione dei veronesi, così Pegoraro trova un varco perfetto per Calgaro che, in area, aggancia, si gira e a tu-per-tu con il portiere avversario calcia fuori. Nel finale di primo tempo Imperatrice tenta un tiro a giro che si conclude alto sopra la traversa.

I primi quarantacinque minuti di gioco vedono in vantaggi i vicentini con la rete del numero nove. Entrambe le squadre non hanno mostrato una grande lucidità, ad ora, sia in fase di costruzione che di conclusione.

La ripresa inizia con il San Giovanni deciso a ritrovare il pareggio, infatti dopo nemmeno due minuti Testini conclude bene impegnando Saggioro. Dopo quattro minuti ancora Testini che con un cross impreciso mette in grande difficoltà il giovane portiere del Montecchio che toglie il pallone dall’incrocio per un non-nulla. Poco più tardi Spasojevic, in seguito ad una mischia in area, centra in pieno la traversa sfiorando la rete, mentre nel giro di altri cinque minuti Andriani costringe Saggioro alla deviazione in out. Torna a farsi vedere in avanti il Montecchio poco dopo con un’incredibile palla-gol: Pilan, entrato da poco, prende palla sulla sinistra, si accentra e la mette nel mezzo per Pegoraro che con la porta spalancata la piazza fuori. Incredibile errore del centrocampista Castellano. Risponde poco più tardi la squadra veronese con la conclusione alta di Amici. Al settantottesimo Tadiotto a due metri dalla porta calcia addosso a Saggioro che respinge, sfortunatamente per i Castellani, nella zona di Spasojevic che viene atterrato. Dal dischetto l’attaccante veronese trafigge il numero uno avversario. Pareggio che arriva in seguito ad un buon secondo tempo degli ospiti e all’incredibile occasione fallita per i padroni di casa. Tuttavia, la rete del San Giovanni non abbatte i Castellani che alzano immediatamente il baricentro e tentano in tutti i modi di tornare in vantaggio. Pochi minuti più tardi il neo-entrato Bonvicini serve in modo eccellente Casarotto che si trova totalmente smarcato e che conclude centrando in pieno il portiere avversario. Dal corner Pilan colpisce male una conclusione al volo. Torna a farsi vedere il San Giovanni con il tiro dalla distanza di Padovani che termina alto di poco. Nel finale, prima della dubbiosa espulsione di Nikolic per doppia ammonizione, Casarotto spara alto, mentre il contropiede del neo-entrato Ottocento si conclude con il pessimo stop di Spasojevic trovatosi davanti a Saggioro. Negli ultimissimi istanti di partita Pilan dalla sinistra si accentra e lancia un missile che costringe Bertacco ad una deviazione, difficoltosa, in corner e dall’angolo, lo stesso Pilan, dopo diversi rimpalli, centra la traversa.

Dopo un primo tempo di rare emozioni, si conclude una seconda frazione di gioco zeppa di palle-gol e di grandi emozioni. Per uno spettatore esterno potrebbe essere stata una partita divertente da seguire, mentre per i tifosi delle due squadre non è stata altro che una incredibile sofferenza che ha portato ai due team, ovviamente insoddisfatti, ad un misero punto a testa. Da segnalare il grande numero di giovani in campo (7 “fuori quota” in questa partita) per il Montecchio che evidenza quanto sia importante per la società dare spazio a nuovi talenti mettendoli in primo piano nel progetto della squadra.

 

Sull'Autore

Eros