Seconda Categoria

Il Novoledo passa a Pianezze e abbandona l’ultimo posto

Scritto da Matteo Parma

Seconda vittoria consecutiva per la squadra di mister Rusca che espugna il campo di Pianezze, al termine di una partita molto intensa ma, tutto sommato, ben interpretata dai rossoverdi. Apre Gonzo al 30’ (quindicesimo centro stagionale), pareggia Comacchio ma nel finale di tempo Trevisan riporta avanti gli ospiti; si abbassa un po’ il ritmo nella seconda frazione, ma il match si riaccende nei 20’ finali. Prima Frattin pareggia, ma la rete è viziata da una posizione irregolare dell’attaccante; Novoledo che si innervosisce (Rusca viene allontanato) e rischia anche di andare sotto, ma nel finale riesce per la terza volta a passare in vantaggio con l’autorete di Bizzotto. Tre punti fondamentali quelli conquistati da Cisco e compagni, che fanno un balzo importante in Classifica superando Azzurra Maglio e Fara, e si ritrovano ora in quartultima posizione con il Lakota.

 

PIANEZZE [2]: Cerantola, Bizzotto, Vidini, Maroso F. (67’ Todesco), Panzarin, Maroso R., Dolci (51’ Mihai), Zuech ©, Comacchio, Gaborin, Frattin. All. Toaldo.

NOVOLEDO VILLAVERLA [3]: Dagli Orti, Cisco ©, Zambon, Marchese (60’ Josic), Zecchinati, Brazzale, Tecchio (91’ Grolla), Cailotto, Gonzo, Guglielmi (83’ Gasparella), Trevisan (66’ Oriente). All. Rusca.

Arbitro: Mattia Rossato di Schio.

Marcatori: 30’ Gonzo (NV), 38’ Comacchio (P), 43’ Trevisan (NV), 72’ Frattin (P), 89’ aut. Bizzotto (P).

Ammoniti: 2’ Panzarin (P), 52’ Marchese (NV), 68’ Cailotto (NV), 81’ Gaborin (P).

Note: al 73’ viene allontanato l’allenatore Rusca per proteste; recupero 1’ PT, 4’ ST; calci d’angolo 3-1 Novoledo Villaverla.

 

Sin dalle prime fasi di gioco si delinea lo schema tattico della gara: padroni di casa che cercano di costruire partendo dal basso, Novoledo che attende nella propria metà campo cercando di colpire in ripartenza.

La prima chance è per gli ospiti: al 2’ Guglielmi conquista una punizione dai venticinque metri, Trevisan si incarica della battuta con la palla che sorvola la traversa.

Pianezze che fraseggia molto a centrocampo con capitan Zuech, senza però riuscire a trovare l’imbucata giusta; provano allora ad approfittarne gli ospiti con giocate veloci: al 13’ Gonzo dal limite mette a lato col mancino; al 20’ Guglielmi raccoglie fuori area e col destro non va lontano dal bersaglio.

Intorno al 25’ altre due buone occasioni per i rossoverdi: prima slalom centrale di Tecchio che viene anticipato all’ultimo dall’attento Cerantola, poi Trevisan prende il fondo sulla sinistra e mette al centro, respinta della difesa locale con ancora Tecchio che dal limite non inquadra lo specchio.

Alla mezzora il Novoledo passa in vantaggio: errore in uscita di Zuech che viene contrastato da Cailotto, il centrocampista avanza sino al limite dell’area e tocca a destra per Gonzo, il nove controlla e finta il tiro mettendo a sedere il difensore e col mancino mette alle spalle di Cerantola.

Vantaggio meritato da parte degli ospiti, che tuttavia vengono raggiunti alla prima vera occasione creata dal Pianezze: 38’ splendido passaggio verticale di Gaborin che manda in porta Comacchio, il giovane attaccante dimostra gran freddezza e con un tocco sotto scavalca Dagli Orti.

Due minuti più tardi locali ancora pericolosi: buona punizione conquistata da Frattin al limite dell’area, destro di Zuech che supera la barriera, Dagli Orti è attento e respinge lateralmente.

Nel finale di tempo il Novoledo si riaffaccia nell’area avversaria: 42’ punizione sulla destra con Zambon che scodella al centro, serie di batti e ribatti con le conclusioni di Tecchio e Marchese che vengono murate dalla retroguardia di casa.

Nell’azione successiva gli ospiti trovano la rete che li riporta avanti: bell’inserimento di Marchese sulla destra, il centrocampista dal fondo mette al centro un pallone che Trevisan, sul secondo palo, di testa deve solo spingere in rete. Nuovo sorpasso del Novoledo che chiude la prima frazione avanti sul 2-1.

Ripresa che stenta a decollare, Pianezze poco incisivo negli ultimi trenta metri con gli ospiti che, con meno frequenza dei primi 45’, provano a colpire in contropiede. Da segnalare per i locali due colpi di testa di Comacchio e Frattin tra il 50’ e il 54’ che non sorprendono Dagli Orti.

Due sostituzioni per parte nel giro di 15’ ed entriamo nei venti minuti finali. Novoledo pericoloso con Gonzo, mancino dentro l’area deviato in corner dal tempestivo intervento di Panzarin.

Al 72’ il Pianezze trova il pari: Comacchio entra in area da sinistra, si sposta la palla sul destro e calcia con la sfera che viene deviata da un difensore ospite, la palla arriva sui piedi di Frattin che, alle spalle di tutti, insacca da due passi.

Rete che viene convalidata dal direttore di gara, con le conseguenti proteste di giocatori e panchina del Novoledo che lamentano la posizione irregolare dell’autore del gol. Ne fa le spese mister Rusca che viene allontanato dal terreno di gioco per proteste.

Episodio infelice per gli ospiti che all’80’ rischiano grosso: Zambon alleggerisce indietro per Dagli Orti, il portiere rinvia male dal limite dell’area e, di fatto, serve Frattin che calcia di prima intenzione mettendo di poco a lato.

Pericolo scampato per Cisco e compagni che negli ultimi minuti provano il tutto per tutto: dentro anche il rientrante Gasparella per dare più fisicità al reparto offensivo.

All’89’ il Novoledo riesce a trovare nuovamente la via del gol, questa volta in maniera fortunosa: discesa di Zambon sulla destra, cross basso velenoso con Bizzotto che, in maniera più che maldestra, devia nella propria porta nel tentativo di allontanare il pallone.

Nei quattro di recupero concessi il Pianezze prova l’assalto finale, ma la difesa rossoverde fa buona guardia. Allo scadere dei trenta secondi aggiuntivi per l’ingresso in campo di Grolla, arriva il triplice fischio: il Novoledo espugna il campo di Pianezze e ottiene altri tre preziosissimi punti in chiave salvezza.

Matteo Parma

Sull'Autore

Matteo Parma