Terza Categoria

Breganze avvicina i play-off battendo la capolista

Scritto da Federico Formisano

BREGANZE (2) – JUVENTINA ED POLARIS (1) (primo tempo 1 – 1)

BREGANZE: Bortolomiol, Dalla Valle, Baldinelli, De Rossi, Farina (C) , Dal Sasso, Morriconi (13 st. Rodighiero), Dalla Libera (40′ st. Guerra D.), Sasso, Guazzo, Marchetti. A disposizione Parise L., Simeoni, Franzan, Parise J., Terzo, Rizzotto, Soardi. Allenatore PARISON Simone


JUVENTINA ED POLARIS: Dalla Giustina, Mura, Casamatta, Mocellin (1 st. RRaklli), Bellot, Stach, Brandalise, Della Valentina, Mattarolo (15′ st. Piaser), Pontin (C) , Zancanaro, Gabas, – Allenatore: BELLUMAT Stefano


Arbitro Andrea SOSTER della sezione di Bassano del Grappa


Marcatori: 25’pt. Pontin Giacomo (J), 43’ pt. Guazzo Igor (B), 22’ st. Guazzo Igor (B).
Ammoniti: Dal Sasso (B), Dalla Valle (B), Sasso (B), Rodighiero (B), RRaklli (J) Espulso: Sasso (B) al 26′ per proteste
Persone allontanate: al 30′ st. Pontin Paolo guardalinee della Juventina per proteste.

entrata in campo

Il Breganze si toglie la soddisfazione di infliggere la sola terza sconfitta stagionale alla capolista. Al comunale di Breganze si affrontano la Juventina appena laureatasi vincitrice del girone di Bassano di terza categoria e già certa del salto di categoria, e il Breganze in piena lotta per accedere ai play off che dopo un modesto girone d’andata ha profuso una lunga rincorsa ottenendo una striscia positiva di risultati che ha consentito di recuperare molte posizioni in classifica.
Partita vivace con il Breganze che fin da subito cerca di fare la partita. Nei primi venti minuti si assiste a molte azioni da ambo le parti che si sviluppano fino alla trequarti ma con poche finalizzazioni pericolose. Al 9′ e al 14′ Breganze pericoloso su due calci d’angolo senza esito.

gol Juventina con Pontin

Ma al 25′ del primo tempo è la Juventina ad aprire le danze con una bella azione personale di Pontin (migliore in campo per gli ospiti). Dopo aver recuperato palla in fase difensiva, la Juventina si distende in contropiede e dopo un paio di scambi la palla arriva a Pontin, che è bravo a saltare due difensori del Breganze e giunto al limite dell’area calcia rasoterra verso la porta. Il portiere del Breganze Bortolomiol fino ad allora inoperoso, respinge la palla, ma Pontin è reattivo e più veloce dei difensori e seppur trovandosi la palla molto defilata riesce a ribattere a rete sull'angolo opposto e a realizzare la marcatura del vantaggio ospite.
Il Breganze replica con Sasso e Guazzo con due conclusioni che impensieriscono la retroguardia ospite. Al 43’i padroni di casa trovano il pari con una bella azione articolata. Dopo alcuni bei passaggi la palla giunge sulla fascia sinistra al terzino Baldinelli che la passa in modo preciso a Marchetti. Quest’ultimo dopo averla controllata si accentra e la serve all’accorrente Guazzo che tira in porta e segna riequilibrando le sorti del match. Si va alla pausa sul risultato di parità di 1 a 1.

gol Breganze con Guazzo

Al 64′ da segnalare una punizione dal limite dell’area per il Breganze. Batte di precisione Dalla Libera con la palla che supera la barriera e si accomoda di un niente sopra la traversa.
Breganze ancora in avanti al 67′ con la palla che raggiunge Marchetti sulla fascia sinistra. Saltato l’avversario tira in porta, la conclusione viene deviata da un difensore e la palla giunge fuori area al piazzato Guazzo, che di precisione indirizza la palla nell’angolino basso alla sinistra dell’incolpevole portiere della Juventina Dalla Giustina.
Risultato ribaltato e sull’onda dell’entusiasmo al 68′; il Breganze recupera subito palla e con Rodighiero tira a colpo sicuro ma il portiere Dalla Giustina gli nega il gol e ribatte prontamente. La palla respinta, giunge al breganzese Baldinelli al limite dell’area che chiede solo di essere spinta in rete, ma con un eccesso di altruismo serve l’accorrente ma troppo defilato Sasso che non riesce suo malgrado ad essere incisivo.


Al 71’in contropiede il Breganze realizza la terza rete ingiustamente annullata dall’arbitro (in quel momento coperto da 3/4 giocatori), per una presunta carica sul portiere nonostante Rodighiero avesse anticipato e non di poco il portiere in uscita. Sasso protesta cercando di spiegare l’accaduto ma l’arbitro prima estrae il cartellino giallo e poi il rosso, costringendo il Breganze a giocare in 10 uomini per il resto dell’incontro.
Subito dopo l’arbitro espelle anche il guardalinee della Juventina reo di aver protestato.
Peccato perché la partita è risultata molto corretta da ambo le parti. Le 2 espulsioni e le 5 ammonizioni non rispecchiano la lealtà e il gioco corretto espresso in campo.
La Juventina nei minuti finali in 11 contro 10, cerca di recuperare il risultato ma senza creare grossi pericoli. Da annotare per la Juventina solo un paio di punizioni dai 25/30 metri ben controllati dalla difesa di casa e dal portiere Bortolomiol.

Guazzo autore della doppietta

Con questo successo, l’undici di Parison resta da solo al quarto posto in classifica ma non ancora sicuro matematicamente di partecipare ai play off. L’ultima giornata risulterà quindi decisiva, visto che sarà necessario fare punti per mantenere lo svantaggio dalla terza entro i 6 punti.

Sull'Autore

Federico Formisano