Eccellenza

Gioie e dolori tra Montecchio e Calidonense

Scritto da Eros

I Castellani grazie alle reti di Casarotto, Tescaro e Poletti si portano a casa i tre punti necessari per assicurarsi i play-off, mentre la Calidonense deve sperare nel miracolo nell’ultima di campionato per poter giocarsi la salvezza ai play-out.

MONTECCHIO MAGGIORE: Bertoldo; Bevilacqua; Rigodanzo (Carollo dal 74’); Tresso (Tecchio dal 56’); Vanzo; Poletti; Santacatterina (Bonvicini dall’80’); Pegoraro; Pilan; Casarotto; Tescaro (Benetti dal 63’). A disposizione: Saggioro; Castagna; Nikolic; Caregnato; Mantiero. All: De Forni.

CALIDONENSE: Nardon (Zordan dal 72’); Casolin; Mietto; Comparin; Casale; Rezzadore; Zangara; Foletto; Schiesaro (Filotto dal 72’); Simoni; Dal Zotto (Marzari dal 54’). A disposizione: Colombara; Munarini; Amal; Finello; Pigato. All: Clementi.

Marcatori: Casarotto al 9’; Tescaro al 35’; Poletti all’87’.

Ammonizioni: Bevilacqua; Tresso; Mietto; Rezzadore.

Arbitri: Ghazy. Assistenti: Farina & Sandri.

Cronaca di Eros Ferraretto Galleria Fotografica  di Andrea Benedetti Vallenari

 

La penultima giornata di campionato, oltre ad ospitare il big match della stagione, Vigasio Vs Calcio Caldiero Terme, vede come altra partita protagonista della giornata il derby vicentino tra Montecchio Maggiore e Calidonense. Le due squadre si daranno certamente battaglia fino all’ultimo secondo per portarsi a casa tre punti più pesanti che mai. Con una vittoria, e con risultati favorevoli da altri campi, i padroni di casa potrebbero qualificarsi matematicamente ai play-off, per gli ospiti, invece, una vittoria sarebbe un passo fondamentale per rientrare tra le squadre che si daranno battaglia per salvarsi.

Dopo un inizio non certo dei migliori e dei più spettacolari, con gli uomini di De Forni che tentano di portarsi in avanti, venendo respinti dall’attenta retroguardia degli ospiti, in un’azione partita dai piedi di Pegoraro che con un bel passaggio lungo serve Casarotto, il numero 10 di casa si procura un calcio di rigore per una trattenuta in area che l’arbitro Ghazy ha reputato come fallosa. Dal dischetto si presenta lo stesso Casarotto che al nono minuto porta in avanti i suoi. Poco più tardi Casarotto ci riprova dopo aver recuperato palla in seguito ad una disattenzione difensiva degli avversari, ma il pallone finisce alto. Si fanno vedere in avanti alla soglia del quarto d’ora gli uomini di Clementi con l’assist di Folletto che vede arrivare da dietro Comparin che calcia in modo impreciso. Dopo quest’ultima azione per lunghi tratti i padroni di casa tentano di spingersi in avanti ma faticano ad arrivare alla conclusione mentre gli ospiti pensano a non scoprirsi troppo. Al trentacinquesimo, tuttavia, Tresso da venti metri prova a trovare la gioia personale con un tiro che Nardon riesce solo, maldestramente, a respingere verso Tescaro che, più lesto di tutti, arriva per primo sul pallone e trova il gol.

Con questo risultato si conclude senza ulteriori sorprese il primo tempo dell’ultimo derby vicentino della stagione. I Castellani forti del doppio vantaggio possono calare d’intensità e difendere il risultato mentre gli ospiti devono scendere in campo con la cattiveria e la determinazione giusta per ribaltare la gara.

Parte meglio in effetti la Calidonense nella ripresa che si porta in attacco con un piglio decisamente diverso come si può vedere dall’iniziativa di Comparin che recupera palla e ci prova da fuori con un bel rasoterra che costringe Bertoldo ad un intervento importante. Dopo questo squillo avversario si fa rivedere il Montecchio con lo schema su angolo che vede Casarotto servire Pila che, libero, non riesce a tenere il pallone abbassato. La squadra di Caldogno si fa rivedere in avanti poco più tardi con la nuova conclusione, questa volta deviata in out, dell’ex Bassano Virtus. Pochi giri di orologio più tardi Pilan, dopo un tocco col braccio non visto dall’arbitro, scatta sulla fascia sinistra ed incomincia a seminare il panico, arrivato nei pressi dell’area scarta il proprio marcatore e, dopo essersi accentrato, tira trovando una deviazione. Al sessantaduesimo gli ospiti si divorano il gol dell’1 a 2: angolo di Mietto che trova Casolin completamente solo all’interno dell’area il quale di testa la schiaccia fuori. Poco dopo il neo-entrato Marzari calcia da fuori mettendo Bertoldo in difficoltà. Una decina di minuti più tardi Tecchio, entrato da poco, lancia Casarotto che si gira nella tre-quarti avversaria, avanza in gran velocità e dal limite fa partire la botta che costringe il neo-entrato Zordan ad un gran intervento. Poco più tardi ancora pericoloso l’ex Villafranca che con un tiro-cross sfiora la rete del tre a zero. Ennesimo vantaggio Castellano che arriva comunque all’ottantasettesimo: angolo di Casarotto, respinta di Zordan su Poletti che spinge, involontariamente, il pallone nella rete avversaria siglando la sua prima rete del campionato. Nonostante questo la Calidonense ci prova ancora con la conclusione centrale di Marzari che costringe Bertoldo a respingere nella zona di un proprio compagno che spazza in out. Nel finale Benetti, entrato da una mezz’ora, salta un uomo sulla fascia d’appartenenza e con grande agilità si accentra mettendola nel mezzo per Pilan che in scivolata sfiora la quarta rete della giornata.

Dopo il triplice fischio del sig. Ghazy gli ospiti escono sconfitti con un secco risultato dopo aver dato battaglia solamente quando la causa sembrava persa, ora sono appesi ad un filo e, per disputare i play-out, devono necessariamente vincere la prossima ed ultima di campionato, sperando nelle sconfitte delle dirette avversarie. I padroni di casa, invece, con l’importante vittoria odierna si qualificano ai play-off e, vincendo settimana prossima in casa del Pozzonovo, riuscirebbero a passare direttamente al secondo turno per gli spareggi per la promozione.

 

Sull'Autore

Eros