Prima Categoria

Marola fa quanto basta per vincere il campionato

Scritto da Corrado Battilana

MAROLA- STANGA VI EST 4-0

Marola: Loria; Brazzale; Lopez(11’st Pengo); Gobbato(12’st Bruzzo); Maruzzo(14’st Piva); Visentin(C); Moresco; Zen(5’st Zocca A.)(22’st Bondi); Cornale; Scalco; Bagnara. A disposizione: Oliviero; Zocca M.; Santon. All. Zuccon

Stanga Vi Est: Kuiabi; Omar; Ura(34’st Otasowie); Keita; Fava(C); Lassati; Trawally(24’st Amadin); Kanama(18’st Maniang); Agho; Omonigho(1’st Iawneh); Brogliato. A disposizione: Ramadan; Friday; KAlberto Fantin Mestreeita. All. Bertolina

Arbitro: Alberto Fantin di Mestre

Reti: 12’pt Cornale(M)(r); 4’st Moresco(M); 23’st Scalco(M); 29’st Moresco(M)

Ammonizioni: 9’pt Kanama(S); 29’pt Omonigho(S); 45’pt Omar(S); 36’st Iaweh(S); 38’st Cornale(M)

Cronaca di Corrado Battilana   Foto e video di Mauro Colò

Nell’ultima giornata del campionato di prima categoria girone C, il Marola ospita la Stanga Vi Est in un testacoda dall’esito scontato. Ai padroni di casa basta un solo punto per la vittoria del campionato e la conseguente promozione diretta, gli ospiti al contrario sono già retrocessi da tempo e non hanno più nulla da chiedere al torneo. Il Marola come prevedibile parte forte e già al 12’ trova il vantaggio con Cornale che trasforma il calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di Kanama su Scalco. I padroni di casa si adagiano sul vantaggio, tanto che prima dell’ intervallo si fanno vedere dalle parti di Kuiabi solo con una conclusione di Scalco ben parata dal portiere ospite.

Nella ripresa il Marola torna in campo deciso a chiudere i conti senza correre rischi, tanto che dopo solo 4 giri di lancette trova il raddoppio con Moresco, abile a depositare in rete una corta respinta del portiere. Al 17’ Cornale ha una grande chance per il tris, ma il suo ta-pin a pochi passi dalla porta termina alto. La terza marcatura arriva comunque al 23’ con Scalco che calcia una punizione dai 20 metri che si spegne nell’angolino basso alla sinistra di Kuiabi. Il Marola nel finale suggella il successo con il quarto gol ad opera di Moresco, che sfrutta un pasticcio della difesa ospite per insaccare alle spalle del portiere. Gli ultimi minuti sono caratterizzati dal secondo rigore di giornata concesso ai padroni di casa, ma fallito da Scalco.

Al fischio finale è grande festa per il Marola che conquista la vittoria del campionato con relativo salto di categoria in Promozione e che coincide con il punto più alto raggiunto da questo club nei suoi 50 anni di storia.

Sull'Autore

Corrado Battilana