Prima Categoria

La squadra del giorno (6): il Sovizzo

Scritto da Federico Formisano

Ogni giorno in questo spazio parliamo della squadra che secondo noi merita la palma di società più attiva sul mercato, dopo Marola, Le Torri, Calidonense, Bassano e Cartigliano è la volta del Sovizzo

Il Sovizzo ha cambiato pelle, dopo l’esperienza dello scorso anno che aveva portato all’ingresso in società di una nuova dirigenza, il presidente Pasqualotto ha portato avanti una linea direttiva che esprimeva una continuità rispetto al lavoro degli ultimi otto anni, mediante una realtà economicamente sostenibile, una grande attenzione al settore giovanile, con l’impiego dei giovani nella prima squadra, la condivisione di volontari nella gestione dell’attività, un rapporto di collaborazione con le società vicine.  Chi non ha condiviso questa linea ha lasciato la società. Pasqualotto ha poi indicato in Claudio Furlato, esperto dirigente, ex Trissino ed Arzignano, il nuovo direttore sportivo.

La prima mossa è stata quella di promuovere in prima squadra Federico Sartori, l’allenatore che ha ottenuto brillanti risultati alla guida degli juniores Regionali. Sartori sarà affiancato da Paolo Zorzi, allenatore con molte esperienze alle spalle (Longare , Chiampo, Atletico Vi Est, ecc.) che potrà dare un importante supporto al giovane mister.

Federico Sartori

E Furlato si è messo al lavoro innanzitutto andando alla conferma di alcuni dei principali giocatori della rosa dello scorso anno, ovvero del portiere Riccardo Meneguzzo, classe 1995, i difensori Giovanni Milan, classe 1995 e Filippo Cailotto, classe 1988, i centrocampisti Andrea Zanderigo, classe 1984 e Marco Strobe, 1989, e l’esterno Davide Ceola del 1989.

Successivamente il direttore sportivo  ha provveduto a portare a compimento  i primi arrivi, puntando su giocatori giovani e motivati: e così dall’Arzignano è  arrivato  l’attaccante Pietro Rebeschini, classe 2000, cresciuto nel vivaio dell’Union Olmo Creazzo e da due anni in maglia giallo azzurra con cui ha giocato negli Juniores Nazionali con più di qualche convocazione in prima squadra.  Torna a Sovizzo anche Giulio Dotti, centrocampista del 1996, cresciuto nel Giorgione e passato per il Leodari, il Camisano e appunto il Sovizzo. Infine ecco l’arrivo  di Alessandro Tugnoli, attaccante del 1994, che nell’ultima stagione si è diviso fra Maddalene e Quinto realizzando 21 reti complessive.

Furlato e Rebeschini

Tugnoli e Pasqualotto

La squadra inizia a prendere forma, ma Furlato non ha certo intenzione di fermarsi qui e la società ne sostiene in pieno l’azione.

Sull'Autore

Federico Formisano