Prima Categoria

La squadra del Giorno (10) : Atletico Zanè

Scritto da Federico Formisano

Un campionato condotto alla grande, vinto ad alcune giornate dalla conclusione, un titolo regionale conquistato prevalendo sulle sedici formazioni migliori di seconda categoria del Veneto, e decisioni calibrate ed azzeccate da subito. Ad iniziare da una fusione apparsa da subito intelligente che ha permesso al Rozzampia di costruire una struttura societaria adeguata, disponendo di un settore giovanile organizzato e di attrezzature di primo ordine.

Già il 10 aprile scrivevamo: La squadra si chiamerà Asd Zanè 1931 disputerà il campionato di prima categoria e giocherà a  Zanè.  Fra Rozzampia e Zanè ci sono pochissimi chilometri e l’unione porterà a vantaggi per entrambi con l’Atletico Zanè che avrà una prima squadra che parteciperà al campionato di prima categoria e il Rozzampia che risolverà il problema del campo (a Rozzampia non si sarebbe potuto giocare nella categoria conquistata). Lo staff del Rozzampia rimarrà nella nuova società e guidare la squadra in prima categoria, con mister Roberto Bozzetto in testa. Rimarranno anche molti dei protagonisti della squadra che ha dominato il campionato di seconda Categoria.

Capitan Ceci, uno dei giocatori simbolo del Rozzampia

La presidenza della società è stata assunta da Emanuela Comuzzi, attuale presidente dell’Atletico, mentre la vicepresidenza sarà assunta da Franco Melotto, attuale presidente del Rozzampia.  E gli attuali dirigenti delle due società sono entrati nel nuovo Consiglio. A Zanè torna così una squadra di categoria, dopo quattro anni. Alla fine della stagione 2014/15 cessava infatti l’attività il Zanè calcio del presidente Bonente che aveva partecipato al campionato di terza categoria. In cabina di regia per la parte tecnica poi è rimasto il direttore sportivo Claudio Menaldo.

La presidente Comuzzi

E la dirigenza ha poi impostato  una campagna acquisti veramente di lusso.  In porta ecco Cristian Sportiello, classe 1994, ex Fara e Lugo.   Dal Sarcedo arrivano Luca Ciscato, classe 1988, 25 partite nel 2018/19 e Filippo Rossato, classe 1989, 27 gare ed un gol realizzato.  Dal Marola arriva il mediano Nicola Gobbato, del 1982, ex Calidonense e l’altro centrocampista arriva dallo Schio e risponde al nome di Massimo Zerbaro, classe 1987, 28 gare ed un gol in promozione con i colori giallorossi.  Dal Thiene arriva invece l’esterno David Pizzato, classe 2000, un giovane che può garantire un ottima spinta sulle corsie. Per l’attacco l’esperienza e il senso del gol di Ivan Fochesato, classe 1979, 27 partite e 16 reti con il Sovizzo e la gioventù di Marco Manes, classe 1999, che nell’ultima stagione ha giocato 14 partite e realizzato un gol con la Calidonense in Eccellenza-

Sull'Autore

Federico Formisano