Calciomercato EVIDENZA

Calciomercato del Martedì: Marola protagonista

Scritto da Federico Formisano

Ieri pubblicati su calcio vicentino.it  

http://www.calciovicentino.it/2019/07/01/calciomercato-del-lunedi-oggi-e-il-giorno-verita/ i movimenti di mercato diventano ufficiali

http://www.calciovicentino.it/2019/07/01/premio-di-preparazione-e-allenatore-in-seconda-in-panchina-le-novita/  due novità nel Comunicato federale:il nuovo premio di preparazione e la possibilità di portare in panchina il secondo allenatore.

http://www.calciovicentino.it/2019/07/01/union-olmo-creazzo-e-altavilla-ripescate-in-seconda-categoria/    I ripescaggi “ufficiali” in seconda categoria e nel campionato Juniores Elite

B

Bassano: “La società Fc Bassano 1903 comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione 2019/2020 con il giocatore Damiano Mason. Attaccante, classe 1988. Mason in carriera ha militato, tra gli altri, nella Luparense ( Promozione), in serie D con il Feltre, e con il Treviso in Eccellenza. Arriva a Bassano dal Nervesa.

D

Di Donato: In data odierna si è svolto un incontro tra il presidente Giorgio La Cava e l’allenatore Daniele Di Donato. La S.S. Arezzo è ben lieta di annunciare che è stato raggiunto l’accordo tra le parti. Contratto di un anno con opzione a favore della società per rinnovo automatico. Il nuovo allenatore sarà presentato alla città e ai media lunedì 8 luglio alle ore 15 presso la sala stampa dello stadio “Città di Arezzo”. Certa di interpretare il pensiero della tifoseria amaranto la S.S. Arezzo formula a mister Di Donato il migliore in bocca al lupo!”

mister Di Donato ufficialmente all’Arezzo

E

Eurocalcio: il ds Luca Bertollo annuncia gli ultimi due colpi di mercato dell’Eurocalcio: il centrocampista Luca Gheno del 1994, 27 gare giocate e 5 reti realizzate con l’Azzurra Sandrigo (ex Stella Azzurra) e l’attaccante del 1990 Giordano Leonardi ex Union Dese e in passato anche al Rossano, al Carmenta e al Quinto. La presentazione sarà effettuata il 16 luglio, alle 20.30,  al Bar da Gigi a San Zeno di Cassola.

Gheno

F

Facciamo gli uomini: È stato presentato oggi a Vicenza, nella sede dell’Associazione Italiana Calciatori, Facciamo gli uomini  il progetto dell’AIC volto alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne in attuazione della convenzione di Istanbul. Sostenuto dal Dipartimento delle pari opportunità, il progetto è stato presentato dal Presidente AIC Damiano Tommasi insieme a Fabio Poli e Biancamaria Mettifogo, dalla senatrice Daniela Sbrollini, dall’assessore risorse umane del Comune di Vicenza Valeria Porelli, dalla Presidente di “Donna chiama Donna Onlus” Maria Zatti e dalla Direttrice di SOS Villaggi dei bambini di Vicenza Piera Moro.

“Questa è una campagna molto importante che coinvolge gli uomini” – ha detto il Presidente Tommasi – “e la nostra categoria è prevalentemente composta da uomini. Abbiamo deciso di scendere in campo e prenderci delle responsabilità cercando di veicolare un messaggio forte, e dare forza a chi porta avanti una battaglia e si adopera per affrontare questa tematica quotidianamente. È un percorso che ha bisogno di visibilità e il progetto vuole proprio evidenziare la tematica e le possibili vie di uscita. Il nostro ruolo oggi è quello di lanciare in aria la palla e tenerla in gioco il più possibile”.

Il simbolo della campagna è il NARCISO, un fiore stupendo che, a causa delle leggende e delle simbologie che lo circondano, è diventato anche un vero e proprio aggettivo declinato al maschile, dal significato tutt’altro che positivo. L’obiettivo è quello di stravolgere l’accezione negativa del termine, rendendo il “narciso” un simbolo di rispetto e amore per gli altri, specialmente per le donne.

 Fuori Gioco: Una nuova puntata di fuori Gioco è andata  in onda ieri sera su TVA Vicenza: ospite il Direttore Sportivo della Calidonense, Riccardo Filotto , intervistato sui più disparati temi inerenti al calcio dilettantistico da Franco Bertuzzo e Federica Benacchio. Federico Formisano ci ha regalato alcune chicche davvero interessanti sul calcio mercato.

G

Grancona: il giovane difensore Matteo Cristofori del 2001, passa dal Gambellara al Grancona.  In avanti arriva Emiliano Franceschini, classe 1979, che ritorna in Figc dopo gli anni trascorsi con gli amatori. Dal Brendola arriva il difensore Tommaso Zen, classe 1987.   Mister Francesco Federico esprime soddisfazione per la promozione di due giocatori del Grancona in Promozione: il portiere Stefano Fossà del 1991, va al Montebello mentre il difensore Dario Mainente del 1993 va al Marola.

Franceschini

Emiliano Franceschini

M

Marola: Prosegue il gran lavoro del direttore sportivo Francesco Sacchetto che conclude gli arrivi al Marola del mediano Alfredo Praticò, 1997, che ha giocato 14 gare e realizzato un gol con il Le Torri e di Andrea Praticò, 1998, che ha disputato 14 partite con il Valdagno.  Inoltre e questo è un colpo veramente di prestigio dal San Giorgio in Bosco, arriva l’attaccante esterno Stefano Marchetti, classe 1987,  che in passato ha giocato con Nove, Real Vicenza, Sarego.  Dal Grancona rimbalza poi la notizia dell’arrivo del difensore Dario Mainente del 1993.  Sacchetto finora ha chiuso le trattative con il portiere Scaranto, i difensori Meneghetti , Mainente, Mele e Andrea Praticò, i centrocampisti Alfredo Praticò e Rom e gli attaccanti  Marchetti e Hannioui.  E non è finita qui.

 

P

Presentazioni: domani sera le prime tre presentazioni: Pre – presentazione del Castelgomberto (la presentazione ufficiale a fine luglio in Piazza a Castelgomberto);Lugo che si ritrova alle 20.00 in sede e l’ Orsiana;

Presenze e reti: ci sono state inviate le presenze e le reti corrette del San Lazzaro: Motterle 30 (2), Feltre 29 (1), Lucchini 28,   Vivian 28,   Canilli 27 (1), Zanotto 27 (4), Pizzato 27 (12), Rosario 26 (16), Formenton 25 (2),   Tabarin 23, Cogo 23 (1), Pozza 22 (3),  Rigotto 21,  Dal Bosco 19 (5), Corà 18 (4), Carmucci 16 (3),  Radojkovic 13 (1),  Kocic 13, Pensavalle 10,  Stocchero 3, Signorato 1,  Jelic 1, Tescaro,  Traversa 1.

R

Rosà: Dopo Salif Nonni,  giunto dal Cartigliano arriva al Rosà dal Vedelago il difensore del 1992, Roberto Lovato.

Ciao Roberto, cosa ti aspetti da questa esperienza col Rosà e per quale motivo hai deciso di venire qui?
Il mio arrivo a Rosà è stato fortemente voluto da mister Fabbian, con cui ho già lavorato quando ero alla Godigese. Non posso che parlare bene di lui, così come del direttore sportivo Bizzotto, che ho incontrato e mi ha fatto una buonissima impressione. Mi piace molto il metodo di allenamento del mister, il fatto che ti faccia divertire ed usare molto la palla durante la settimana, per me è importante. Conosco già diversi ragazzi e il fatto che a Rosà il gruppo sia molto unito, è una cosa risaputa. Anche questo mi ha influenzato molto nella scelta di venire qui.

Presentati ai tifosi: che giocatore sei e cosa porterai a Rosà?
Spero di portare un po’ della mia esperienza e di dare una mano. Sono il classico difensore a cui piace il gioco aereo e il far partire le azioni. Quest’ultimo, è un altro aspetto in cui mi ritrovo col mister, che ama il bel gioco, più che la palla lunga. A livello caratteriale sono un giocatore che non si butta giù e che se vede un compagno in difficoltà trova il modo per aiutarlo, anche durante la partita.

Qual è la partita che ricordi con più affetto e per quale motivo?
Ce ne sono sicuramente tante, ma direi Campodarsego-Bardolino, con cui abbiamo vinto il campionato. Le vittorie di campionato senza dubbio ti restano dentro.

Un gol, invece, che ricordi con particolare affetto?
Quello su punizione contro lo Schio, io giocavo nella Godigese. Non ho calciato molte punizioni e fare il gol del pareggio così è stato emozionante.

Com’è nata la tua passione per il calcio? Qualcuno in famiglia te l’ha trasmessa?
Mio padre è sempre stato appassionato ed è lui ad avermela trasmessa. Poi ho due fratelli, un gemello che ha praticamente iniziato con me e uno di tre anni più grande, con il quale mi sono sempre trovato a giocare.

 

V

Valli: Il Valli comunica l’arrivo del mediano del 1994,  Daniele Danieli  dal Poleo.  Il cartellino del giocatore è dello Schio.

Vicenza : Sembra vicino l’arrivo di Daniel Cappelletti, difensore del Padova del 1991.  Cappelletti , che gioca prevalentemente a destra ma può disimpegnarsi anche da centrale, ha giocato anche con il Sud Tirol e con il Cittadella  (56 partite in B con 3 reti realizzate). Il  Vicenza starebbe trattando poi la cessione di Davide Bianchi alla Reggiana.  Sembra di attualità la possibilità di arrivare a Iocolano: l’ostacolo principale viene dall’ingaggio (160.000 euro all’anno) e  dalla necessità di cedere Curcio. Un altro difensore centrale che potrebbe interessare il Vicenza è  Simone Bonalumi, 170  gare con il Giana Erminio.

Cappelletti

W

Whatsapp: Il numero Whatsapp del sito a cui fare riferimento è solo il 335 7150047 

Recapiti del sito

info@calciovicentino.it

Telefono e Whatsapp  335 7150047

Facebook / calcio vicentino

Sull'Autore

Federico Formisano