Presentazioni Redazionali Seconda Categoria

Presentazioni (2) – Eurospin Lugo, pronti a giocare di… Prima!

Scritto da Omar Dal Maso

IL LUGO GIOCA DI…. PRIMA, MA SENZA FRETTA
Mercoledì sera la presentazione allo stadio: 23 gli uomini in rosa. “Prima” da mister per De Pretto

Prima di tutto una squadra competitiva, e poi caccia alla… Prima! L’Eurospin Lugo si ritrova e si presenta, scegliendo il proprio tempio del pallone per salutare e salutarsi, conoscersi e farsi conoscere e darsi l’appuntamento ad agosto. Presenti in ben 23 calciatori (sui 24 della rosa attuale) alla “prima” ufficiale della squadra di Lugo di Vicenza, con un solo elemento in vacanza (vietato far nomi…)  e tutti i compagni di squadra a stringersi la mano e accogliere gli otto nuovi acquisti – Jody Savegnago la novità dell’ultim’ora, da Dueville via Rozzampia – e soprattutto il nuovo tecnico annunciato: Michele De Pretto. Per conoscere tutti i volti nuovi il rimando è all’articolo recente con intervista al diesse.

Il team allestito dal direttore sportivo Igor Simonato e dal “pres” Domenico Brazzale di fatto è pronto a tutto. Che si tratti di Seconda Categoria come da esiti della stagione recente – cavalcata playoff conclusa nella finale spareggio con il S. Lazzaro -. oppure di Prima tramite ripescaggio la società non si farà trovare scoperta. Un organico ampio, con qualche “lusso” per una Seconda e tanti tasselli che De Pretto, alla sua “prima” (anche qui) ufficiale da allenatore patentato dopo la parentesi da mister in pectore a Sarcedo, ha avuto modo di conoscere sul campo. Per lui le emozioni saranno in parte le stesse vissute da gladiatore della difesa, ma da bordocampo si aspetta di scoprirne di nuove e originali. “Eh sì, mi aspetto emozioni tutte nuove da vivere durante la stagione – ci spiega accennando un sorriso -. Da giocatore si hanno certe priorità ma da adesso sarà tutto diverso: mi riconoscevo nella definizione di allenatore in campo fino a poco tempo fa, ora devo calarmi nel ruolo al 100%”. Cosa cambierà nella aspettative di tecnico, tra l’altro fresco reduce da patentino conseguito nell’ultimo corso indetto dall’Aiac? “Cambiano gli equilibri e i rapporti con le persone, diventare un leader fuori dal campo non sarà facile”.

Perchè proprio Lugo? “Ho risposto semplicemente con entusiasmo alla chiamata, posso dire di aver colto la palla al balzo”. E di questa banda rossoceleste presente (quasi) al gran completo stasera cosa può rivelarci il neo mister? “Posso dire di conoscerli bene. Bene o male quasi tutti sono stati o miei compagni di squadra o avversari nella mia carriera da calciatore, e credo che questo fattore costituisca un piccolo vantaggio quando inizieremo a lavorare insieme. Posso tranquillamente dire che tutti i giocatori attuali del Lugo valgono almeno la Prima come valori individuali, ma poi bisogna dimostralo in campo e non a parole, e come squadra. La Seconda è un torneo interessante, sento dai collaboratori che anche le altre società della zona si stanno rinforzando con forti ambizioni. Se mi è stato chiesto di migliorare? Per fare meglio non ci sarebbe altra scelta che provare a vincere il campionato.”

Dispensa sorrisi anche il presidente del club, “Nico” Brazzale. “Le premesse per far bene ci sono: il gruppo è forte e c’è la volontà di continuare sulla scia della crescita della seconda parte della scorsa stagione, che giudichiamo comunque ottima e in cui è mancata solo la solita ciliegina sulla torta.” Stasera si parla esclusivamente di Seconda oppure uno spiraglio rimane aperto sull’eventuale ascensore post-datato per l’accesso in Prima Categoria? “La volontà di tutti è di meritarla sul campo fino in fondo, ma un pensierino e un piccolo margine rimangono: ritengo che con questa rosa saremmo in ogni caso ben attrezzati se dovesse esserci un cambio di programmi”.

L’Eurospin Lugo nel frattempo ha trovato una nuova casa per gli allenamenti infrasettimanali a Madonnetta di Sarcedo. Poi alla domenica, ovviamente, sarà lo Stadio Comunale di Lugo in via Matteotti ad ospitare i match casalinghi. Da presidente, al di là dei successi auspicati della prima squadra, quali sono i sogni nel cassetto? “Sicuramente la realizzazione dell’impianto di illuminazione nel nostro campo che da anni chiediamo all’amministrazione comunale e, non meno importante, la voglia di ripartire con una sorta di ‘anno zero’ con il settore giovanile”.

LA ROSA COMPLETA (al 5/7/2019)

PORTIERI: Matteo Anzolin (87), Giovanni Costa (97).
DIFENSORI: Marco Pasin (94), Luca Dalle Carbonare (96), Mattia Oriente (97), Riccardo Bernardelle (87), Matteo Bigolin (86), Federico Pasquale (87), Lesli Anim Amankwaah (91), Nicola Dal Bianco (88).
CENTROCAMPISTI: Nicola Zordan (89), Luca Gelli (87), Andrea Duso (95), Nicola Menegozzo (88), Andrea Manzardo (93), FrancescoMiotti (92), Jody Savegnago (95).
ATTACCANTI: Davide Canesso (85), Giovanni Barbieri (89), Andrea Gavasso (92), Thomas Zito (95), Davide Pierantoni (88), Marco Zanin (93), Mattia Dal Santo (89).

Sull'Autore

Omar Dal Maso