Prima Categoria

Prima categoria, Girone C: il sondaggio dei mister, dei ds e il nostro giudizio

Scritto da Federico Formisano

Queste sono i nostri interlocutori (allenatori e direttori sportivi)  delle squadre del girone C di Prima Categoria che abbiamo interpellato per sentire il loro giudizio sulle squadre:

Alto Astico Cogollo (Mario Pesavento, mister) , Arcugnano (Nicolò Marchioretto, ds), Azzurra Sandrigo (Fabio Nicolè, mister) Berton Bolzano ( Paolo Cazzola, mister e Franco Bertuzzo, ds ) , Due Monti (  Federico Zordan mister, Riccardo Beggiato ds ), Dueville (Andrea Rabito Dg, Giuseppe Pozzato Ds) FC Valdagno (Filippo Cicero mister,  Massimo Sigismondi ds), Le Torri Bertesina (Pippo Lelj mister, Antonio Bottazzi e Maurizio Battaglion ds) , Malo  (Gianluca Covolo mister, Giancarlo Dal Ferro Ds), Monteviale (Denis Lazzaron mister, Marco Aleardi Ds), Pedemontana (Vladimiro Remonato Mister, Battaglin Stefano ds) , Poleo Aste (Herik Franco Mister)
Polisportiva Grisignano (Marco Rosin mister), S.Lazzaro Serenissima (Nicola Motterle, mister, Demis Rebesan Ds), Summania (Mauro Fontana, mister), Zanè (Roberto Bozzetto allenatore, Claudio Menaldo ds)

Mister Lelj

Sigismondi e Cicero

Quali sono le squadre favorite ? Il Le Torri ha avuto ben 15 indicazioni come squadra favorita, seguito da Azzurra Sandrigo con 10, Berton  con 9 designazioni, Pedemontana con 8 ,  Monteviale con 7, Malo con 6,  Valdagno con 4 , lo Zanè ha avuto 2 menzioni (ma anche in 5 lo hanno designato come possibile rivelazione del girone).Due dei nostri interlocutori hanno posto in questo gruppo il Summania.

Quali potrebbero essere le possibili rivelazioni ? Lo Zanè ha avuto 6 menzioni, in questo gruppo. Il San Lazzaro si è guadagnato ben 5 citazioni, seguito dal Due Monti e dal Dueville e dal Summania con 3 citazioni,  una menzione per il Berton (che peralto in 8 hanno inserito fra le favorite), per il Poleo. 

Quali sono stati i colpi di mercato nel girone ?  Roberto Rondon del Malo ha raccolto il maggior numero di consensi con  7  indicazioni, poi sono arrivati i nomi di Moresco (Berton) Baggio Alberto, Carassi, Masiero, Bressan e Salvato (Le Torri), Rossato e  Ciscato (Zanè), Stupiggia (Pedemontana),  Migliorini (Malo).

Rondon

Le curiosità: Un allenatore ha indicato come colpo di mercato quello del Valdagno che è riuscito a trattenere Engi Bajramaj, il bomber della squadra che ha accettato di scendere in prima categoria, pur avendo molte richieste in Promozione;   un altro mister designa in blocco i 7 giocatori arrivati dal Malo al Berton. Infine un allenatore indica il Berton tra le rivelazioni e non tra le favorite perchè ha cambiato molto pur avendo inserito tanta qualità. Un mister ci scrive: ” Se oltre agli ottimi giocatori presenti nelle varie squadre, sapremo proporre un bel calcio e sopratutto un comportamento che sposa i valori dello sport, sarà un campionato straordinario!”

Bajramaj

Il nostro giudizio:  Concordiamo con le indicazioni degli esperti. Il Le Torri (in attesa della conferma dell’arrivo di Bressan mai ufficializzato), ha fatto una campagna principesca prendendo giocatori di grande esperienza come Nardon, Carrassi, Turetta, SalvatoBaggio, Masiero e Scanferla, e giovani interessanti come  Donadello, Pegoraro, Dell’Aquila, del Vecchio , Miolato, lo stesso Bressan. Il lavoro importante attende mister Lelj che dovrà assemblare i nuovi con i pochi confermati .

Berton Bolzano e Azzurra Sandrigo vengono da un altro girone, ma sono sicuramente squadre rinforzate in tutti i reparti con il Berton che ha preso 7 personaggi che questo girone lo hanno vinto lo scorso anno con la maglia del Marola (Loria, Visentin, Costa, Zen, Infelise, Moresco e Cornale)  e che possono ripetersi, ma anche alcuni giovani di prospettiva.

Berton nel girone C ?

L’Azzurra Sandrigo è un pò un incognita perchè ha perso il bomber Maita, ma in panchina c’è sempre Fabio Nicolè che è mister vincente e carismatico e gli arrivi di Di Felice, Jotic, Giacomoni, Rizzitelli e Rigon risolvono qualche carenza dello scorso anno. Anche la Pedemontana merita di rimanere in questo gruppo perchè viene da due stagioni importanti e ha preso giocatori di esperienza come Rinfieri, Zanconato, Broccardo  e Stupiggia. Se possiamo indicare un difetto lo indichiamo nella  storica mancanza di fuori quota (è arrivato Tecchio dal Novoledo e un paio di under vengono dal vivaio ). Concordiamo con l’inserimento tra le prime del Malo che ha tanta struttura organizzativa, un team consolidato che viene da un ottimo campionato e ha inserito nel motore un certo Rondon che può fare la differenza, se ( e prendiamo a prestito le parole di un mister) saprà abituarsi alla categoria.

Il Monteviale è sicuramente squadra tosta e quadrata che dovrebbe partire meglio di altre visto che conferma quasi sostanzialmente il gruppo dello scorso anno con l’inserimento di un attaccante come Marzari che ha solo bisogno di ritrovare la via del gol con continuità. Vedo due limiti: lo stesso problema nella batteria dei fuori quota non del tutto adeguata in termini numerici e il fatto di dover ancora emigrare per il problema del campo; quest’anno va a Gambugliano ma sarà sufficente per invogliare i tifosi a seguire la squadra ?

Il Valdagno non è stato gettonatissimo, ma sembra effettivamente ancora un laboratorio e dopo due retrocessioni consecutive c’è bisogno di acquisire autostima. Cicero non ha mai allenato in prima categoria (sempre in Promozione a Montecchio, Nove, Sandrigo), ma può trasmettere entusiasmo all’ambiente che oltretutto è completamente rinnovato visto che dei vecchi ne sono rimasti ben pochi (Favaretto, Bajramaj, Forte e qualche giovane) e i nuovi arrivi sono di spessore (Farinello, Tresso, Corà, Gemo, Sartori, ecc. )

Infine noi condividiamo la designazione dello Zanè tra le squadre rivelazione: è una neo promossa ma viene da una fusione importante e su un gruppo già oliato ha inserito nomi importanti (Zerbaro, Ciscato, Rossato, Gobbato, Fochesato, ecc.)  Sul versante fuori quota appare coperto come qualità, meno come quantità, visto che ci sono solo Manes e Pizzato, ma Bozzetto potrà pescare fra gli juniores ex Zanè.

Il San Lazzaro ha inserito in un telaio collaudato e con la qualità dei vari Carmucci, Pizzato, Rosario, elementi di esperienza della categoria come Salerno, Di Maggio, Ghirardelli e Leodari.

Comprensibili anche gli inserimenti in questa categoria di Due Monti e Dueville.

Infine ci asteniamo da giudizi su Grisignano e Summania di cui non conosciamo ancora le rose, mentre ci rendiamo conto che Arcugnano, Alto Astico Cogollo, Poleo, sanno già di doversi giocare un campionato un pò diverso anche se non è affatto detto che non possano arrivare le soddisfazioni.

 

Sull'Autore

Federico Formisano