Prima Categoria

Dueville e Grisignano da battaglia. Finisce 1-1 con primi 45′ da show e doppia chance al fotofinish

Scritto da Omar Dal Maso

Un gol per parte nel primo tempo: apre Caretta di testa e risponde Trabuio dal limite. A recriminare di più la squadra di casa per le occasioni sciupate nell’arco della gara ma i blaugrana sprecano il match point a 5′ dal gong.

DUEVILLE CALCIO-POLISPORTIVA GRISIGNANO 1-1 (pt 1-1)

DUEVILLE: Pavan, Bortoli, Lavarda (23′ st 15. Bigarella), Hasani (14′ st 13. Bertoncello), Pianezzola, Caretta, N. Fabris, Nuvoli (C), Piga (46′ st 16. Balzarin), Girotto (26′ st 14. Michele Barbieri), Maccà. All. Graziano Fabris. (A disposizione Spiller e Boschiero).
GRISIGNANO: Gavasso, Bagnara, Brazzale (20′ st 15. Deni), Mirco Barbieri (46′ st 13. Ndaw), Sinico, Giacomazzi (C), Trabuio, Bortoletto, Pescante, Baccarin (36′ st 16. Pengo), Balboni. All. Marco Rosin. A disposizione (12. Furegon, 14. Furlan, 17. Checchin, 18. Zigliotto).
RETI: nel primo tempo 6′ Caretta (D) e 26′ Trabuio (G).
NOTE. Spettatori 80 circa. Ammoniti Pianezzola, Nuvoli e Piga (D), Brazzale (G). Angoli 9-4 (pt 2-2). Espulso M. Barbieri (D) per fallo di reazione al 47′ st.
Arbitro: Gjini di Vicenza.

Scompiglio in area Grisignano a inizio ripresa

DUEVILLE (VI) – STADIO R. COGO

Il 20enne Piga alza la gamba su un difensore rossoblu

Primo tempo scoppiettante, secondo forse più da scoppiati. Altalena di emozioni e palle gol a iosa per neroverdi di casa e blaugrana ospiti nei primi 45′, conclusi “solo” sull’1-1  per questione di centimetri. Nella ripresa spinge solo il Dueville anche se nei 5′ finali due clamorose palle gol (una per parte) potevano assegnare il jackpot a ciascuna delle due vicentine, che esordiscono con un punticino in saccoccia. Ci mette un attimo il team di casa a rompere il ghiaccio, grazie alla zuccata vincente di Caretta su pennellata al bacio di Hasani al primo assalto, e sullo sprint sfiora il raddoppio. Poi il “Grisi” prende le misure e si fa coraggio, sfoggia un centrocampo superiore in questa fetta di match e si fa vedere e valere dalle parti di Pavan, trovando il pari con il checkmate di Trabuio che accende la luce per i suoi. Costellazione di chance da rete per entrambi fino all’intervallo, attivissimi in zona gol da una parte Maccà (11 neroverde) e dall’altra Baccarin (10 rossoblu) ma le reti non si gonfiano. Palma del migliore della domenica, però, al baby Bortoli che sulla corsia laterale stantuffa per tutti i 90′ guadagnandosi applausi e simpatia. Poi si riparte con i polisportivi che partono volitivi con due corner in avvio di round salvo poi sparire dai radar offensivi fino al 40′ quando un doppio colpo di testa dei suoi avanti vanifica l’unica palla gol. Prima e dopo, intanto il Dueville spreca più occasioni per raddoppiare e si accontenta del pareggio, finendo con un uomo in meno per il fallo di reazione di uno dei due Barbieri in campo, quello “casalingo”.

Direttrice di gara di Vicenza

CRONACA DEL MATCH
A tirare la… carretta neroverde ci pensa un difensore centrale, Caretta appunto, che da torre patentata si issa in cielo liberissimo in area di colpire sull’assist pennellato di Hasani, abile a battere con precisione un calcio di punizione per la contraerea amica. Puntuale come un orologio e primo marcatore di campionato del Dueville pronto e servito. Con tanto di occasione maiuscola per il bis appena due minuti dopo, quando una combinazione veloce smarca l’uomo davanti al portiere, Fabris lancia Piga “murato vivo” da Gavasso. Dopo l’apparente arrembaggio, il Grisignano preferisce non ammainare le vele e si fa insidioso in avanti contando sulle folate di Baccarin, che conta su una tacchetta di velocità in più rispetto al volgo. Un paio di pericoli su tiro fuori target di Pescante e un imbarazzo della difesa sventato da Pavan, poi siparietto con la direttrice di gara che costringe a spogliarsi della tuta neroverde – colori confondibili con i giocatori di casa – il povero assistente di linea, che resta in maglietta della salute.

Al 24′ Dueville ancora velenoso in area, Maccà dal fondo serve basso e bene l’accorrente Fabris che accorcia in corsa a fil di palo. Sospiro da una parte che si tramuta in brivido sull’altra sponda, con Trabuio che poco fuori dal limite ha tempo e modo di accarezzare la sfera e prepararla per un destro che tuona alla destra di Pavan proteso in tuffo: gran tiro “secco” che bagna il primo gol stagionale del Grisignano. E’ il momento migliori degli ospiti, che offrono spunti interessanti: al 28′ Baccarin prova il collo al volo, da zona secondo palo, altissimo; 1′ dopo gran numero su stop volante e dribbling per poi servire Barbieri che alza troppo la mira. Fase spumeggiante, squadre lunghe e occasioni a “beaucoup”: al 29′ Dueville con Hasani a tagliare un pallone dentro teso su cui vola di pugno Gavasso, al 32′ Fabris da limite spara un diagonale fuori di poco, stesso destino per la punizione mancina ben calibrata da Nuvoli al 34′.

Si cambia sponda mezzo minuto dopo con Pavan bravo a tuffarsi in area piccola per sminare un assist destinato in gloria offerto dal solito Baccarin, poi arriva il Maccà-moment: al 38′ gran scodellata in profondità per il n°11 neroverde che al galoppo incrocia il destro di prima, fuori di un truciolo. Passano un paio di minuti e stavolta di sinistro dal limite, dopo un batti e ribatti, ancora Maccà sfiora (l’altro) palo, poi è lo stesso cursore laterale offre un cross preciso per la crapa di Nuvoli che sale in cielo ma schiaccia terra terra, palla centrale tra le braccia del portiere.

Bortoletto sul pallone e Maccà (tra i migliori) lo marca stretto

Primo tempo con occasioni ampie e abbondanti, sul taccuino più per il Dueville ma con una squadra ospite abile in mediana a tessere e lanciare per gli attaccanti, poi arenatisi sul più bello. Ottime premesse per una ripresa da spume, invece sgasata rispetto alle ottime aspettative dei primi 45′, ma d’altronde è calcio di… settembre. Ah, l’assistente di parte si è munito di un giubbotto invernale nel frattempo, con colori ammessi… Dopo due corner guadagnati dagli ospiti, la partita la fa il Dueville (che ne batterà 7 solo nella ripresa), meglio coperto con l’arretramento di Maccà e capace comunque di pungere. Al 5′ Piga mette in affatto la difesa ospite che cincischia ma libera una palla avvelenata, la pressione dei vicentini più a nord si fa sentire ma senza acuti fino al 27′, con la punta Bertoncello lanciata come secondo riferimento offensivo: Pianezzola lascia le retrovie e chiama il triangolo con un compagno di ventura (Nucoli), missione riuscita e specchio che si materializza sul tocco di ritorno ma il colpo mancino del difensore si insacca sì, ma sulla esterno rete.

Grisignano che non arriva alla conclusione ma che si rende pericoloso sul contropiede in duetto lanciato da Pescante caterpillar sulla destra, con delizioso assist dentro per Balboni (22′) “fregato” dal taglio difensivo di Maccà, decisivo il suo tocco di bacino per offrire l’uscita tempista di Pavan in anticipo. Dueville attivo in avanti con il neoentrato Barbieri che calcia un traversone mancino in area saliente, ma nessuno ci arriva al 34′, un minuto dopo bella punizione ancora di Nuvoli, di poco a lato. Mancano all’appello della cronaca solo i due match point, uno per parte: al 40′ da palla ferma svettano per un doppio colpo di testa prima Pescante e poi Pengo ma la “PP” ospite sfiora solo il gol tra la disperazione della panchina già in piede per esultare. Al 44′ la contro chance dei padroni di casa, super combinazione tra Fabris e Nuvoli con il primo che s’incunea in area e tira leggermente sbilanciato, il colpo finisce altro da posizione favorevolissima. Si gioca fino al 95′ ma senza altri sussulti se non una “baruffa” a centrocampo, con il Barbieri di casa che mal digerisce una strattonata vigorosa e si guadagna, si fa per dire, il primo cartellino roso di stagione e probabilmente un paio di domeniche da spettatore.

Per il Dueville terza apparizione stagionale tra coppa e campionato e imbattibilità mantenuta, con discreto ottimismo per il futuro viste le occasioni costruite nel primo atto da tre punti ufficiali.

Il baby Omar Bortoli (classe 2001) prezioso in fascia nelle due fasi

Sull'Autore

Omar Dal Maso