Seconda Categoria

Seconda Categoria C: torna il punto di Moreno Bottoni

Scritto da Federico Formisano

Partiamo con il Girone C di Seconda categoria e ripartiamo da Moreno Bottoni che di questo girone se ne intende di sicuro.

Il punto

Il  campionato per quanto riguarda il Girone C della seconda categoria comincia tra molte sorprese  e una conferma. La conferma viene dalla larga vittoria della corazzata Alte che rifila sei sberle ai veronesi del Locara. Ecco probabilmente non era prevedibile un risultato così eclatante, visto che il Locara non è certo l’ultima arrivata e lo scorso anno ha fatto un ottimo campionato. Tuttavia va detto che nel secondo tempo la squadra di Danieli è stata condizionata da ben tre espulsioni che l’hanno costretta a giocare in otto nell’ultima frazione di gara.  A mio parere la squadra di De Grandi è, comunque,  la candidata alla vittoria di campionato: con la riconferma del 90% della squadra dello scorso anno e con inserimenti mirati (Saccozza, Schenato, Vujic) potrebbe non avere rivali.

Sorprendente vittoria della neo promossa Altavilla che va a vincere nel sempre difficile campo di San Vitale. Altro risultato a sorpresa la vittoria del Real Brogliano di mister Cavedon che vince con l’ Alta Valle. Altra neo promossa che sorprende il Sossano del DS Mussolin che rifila tre pappine al Borgo Soave. Vincono Montecchio San Pietro,  Brendola e Provese che saranno a mio avviso le squadre che daranno filo da torcere ai giallorossi del presidente Chiari.  Il Montecchio San Pietro ha confermato il gruppo storico inserendo in difesa e in mediana,  giocatori di esperienza come Bedin,  Zamperetti e Dal Lago, ma soprattutto ha confermato in panchina Giovanni Rutzittu, tecnico che ha carisma come pochi. La Provese dopo la retrocessione ha ricostruito la squadra per puntare in alto, mentre il Brendola ha elementi importanti come De Filippi, Tadiotto e Crivellaro che affiancano Camerra, Cervellin e Pavan.  Unico pareggio della giornata quello  tra Real Monteforte e Lonigo. 

San Vitale – Altavilla

I top della settimana :

Giorgio Maran (Sossano): nei suoi confronti abbiamo commesso un’ingiustizia alla quale contiamo di porre  rimedio presto consegnandogli il trofeo come capocannoniere del girone C di terza categoria della delegazione di Padova. Giorgio aveva realizzato lo scorso anno 26 reti in terza e per non perdere il vizio è partito con una doppietta anche nella gara di domenica scorsa che il Sossano ha vinto con il Borgo Soave.

Leonardo Neri (Altavilla): L’Altavilla torna in seconda e alla prima uscita passa subito sul campo del San Vitale. La rete è opera di Leonardo Neri che sentiva aria di derby visto che ha giocato a lungo con il San Pietro.

Leonardo Neri con un suo gol l’Altavilla vince

Valentino Schenato (Alte): arrivato in estate alla corte di De Grandi ha fatto subito valere il suo senso del gol e la sua esperienza.

Le cronache:

Alte- Locara 6-1 Vittoria pirotecnica al Pietro Ceccato di Alte: 6 a 1 contro la “bestia nera” della passata stagione il Locara.

Partita iniziata con piglio giusto da entrambe le formazioni, con gli ospiti che passano in vantaggio con un gran gol di Marchese al 10′ del primo tempo. Poco dopo Pagliarulo fa un gran intervento che mantiene le Alte attaccata alla partita.  Il pareggio arriva al termine di una bellissima azione con un rasoterra millimetrico di Sartori ben imbeccato da Sarr.Negli spogliatoi mister De Grandi si fa sentire e il risultato si vede subito, con i giallorossi che entrano in campo con il piglio giusto ed una cattiveria sportiva che sorprende il LocaraInfatti le Alte va in vantaggio con Schenato lanciato sul filo del fuorigioco da Vujcic.

Da qui i giocatori del Locara si innervosiscono e alternano interventi duri a centrocampo con proteste verso l’arbitro: il risultato sono tre espulsioni nel corso della ripresa che hanno reso la partita in discesa per le Alte. Che infatti gioca sul velluto, grazie anche all’ottimo impatto di Fiorenza entrato nel secondo tempo.

Proprio Fiorenza si procura il rigore che Vujcic trasforma per il 3 a 1.Partecipano alla sagra del gol ancora Schenato e poi i giovani Dal Santo e Marzotto appena entrati. Alla fine un risultato che fa morale, una prestazione ottima in parità numerica e straripante in superiorità numerica.

Ora le Alte é attesa dalla trasferta di Grancona  (Dal sito delle Alte)

Una domenica nera per il Locara quella di ieri sul campo delle Alte. Dopo un primo tempo ben giocato arriva il crollo mentale e un risultato finale duro da mandare giù. Il primo tempo è tutto di marca ospite, che sfrutta le disattenzioni difensive dei giallorosso. Al 20′ arriva il vantaggio con Antonio Marchese. Punizione da metà campo di Francesco Marchese  che pesca Matteo Castegnaro che sfrutta la sua velocità e da fondo campo pesca l accorrente Antonio Marchese. che dal limite dell area manda il pallone sotto al sette.


Qualche minuto dopo altra azione corale: Andrea Castegnaro se ne va sulla destra al suo diretto avversario mette in mezzo un bel pallone per Pozza che trova la porta ma il portiere si salva con la punta del piede.
Altra occasione da gol per i biancazzurri con Matteo Castegnaro che liberissimo prova il tiro da posizione angolata invece di provare ad accentrarsi e il portiere si salva ancora in angolo.
Al 35′ arriva il pari: lancio lungo per Sarr che sfrutta la sua velocità cogliendo in contropiede la difesa, palla indietro per Sartori che in diagonale sorprende Osarobo.
La musica cambia nella ripresa, complice anche l espulsione di  Mattia Stenco dopo soli 5′. Neanche il tempo di riordinare le idee che i padroni di casa trovano il 2-1. Il Locara è incapace di reagire e su un’altra imbucata subiscono un calcio di rigore. Vujicic trasforma ed è 3-1.
Le Alte dilagano dopo la seconda espulsione di  Leonardo Crestani fino al 6-1.
Al sesto minuto di recupero ospiti che rimangono addirittura in 8 per l ingenua espulsione di Francesco Marchese.  45 minuti da incubo per i ragazzi di mister Danieli che pagano il non aver chiuso la partita nel primo tempo, ma soprattutto l incapacità di reagire alle difficoltà di inizio ripresa facendosi trascinare dagli eventi. Di sicuro questa settimana il mister troverà le parole e gli stimoli giusti per far sì che la reazione arrivi già domenica prossima nell importante derby contro la Sambonifacese. ( Da Facebook /Locara)

Castelgomberto – Brendola 1-2 KO interno per il Castelgomberto, che al Farinotto si arrende 1-2 al Brendola.  Grande avvio del Lux, che alla prima vera occasione passa. Albertini è travolgente, nessuno riesce a fermarlo, palla al centro per Giuriato, che non si fa pregare e infila l’1-0 (9′). I nostri continuano ad attaccare, ma Traore non trova la porta da posizione favorevole. Gli avversari però non ci stanno e al 28′ trovano il pareggio grazie ad una bella azione conclusa con cinismo.
Nella ripresa il Brendola alza il ritmo e mantiene il pallino del gioco, trovando il raddoppio con uno sfortunato autogoal di Albertini. Il Lux reagisce e mette sotto pressione in maniera costante la compagine ospite, senza trovare però la rete del pareggio (Da Facebook Castelgomberto)

Montecchio San Pietro – Grancona 2-0 Il San Pietro vince ma non convince nella prima di campionato. Nonostante il 2-0 sul Grancona, la squadra di Rutzittu ha dimostrato di essere ancora in fase di rodaggio.
Neroverdi che passano in vantaggio quasi subito, con Pegoraro che si invola verso la porta, il suo tiro finisce sul palo ma Trevisan si trova al posto giusto al momento giusto e fa 1-0. A parte questo lampo, la manovra dei padroni di casa è macchinosa e non crea grossi grattacapi agli ospiti. Ospiti che invece vanno vicino al pari a metà tempo, ma è il palo a dire di no. Il Grancona rimane in 10 alla mezz’ora, ma il San Pietro non riesce ad approfittarne. Il bis arriva solo al 20mo della ripresa con un rigore di Agosti per fallo su Chiarello (che peraltro sembra avvenuto fuori area). Gli ospiti invece fanno bis dei legni con un altro palo colto sul finale. (Da Facebook San Pietro)

Sambonifacese- Provese 0-2 Cade, 0 a 2, anche l’A.C. Sambonifacese di mister Freddy “Mercury” Serato: di fronte i “rosso e blu dell’Est” si sono ritrovati la neo-retrocessa ma rinforzata U.S. Provese di mister Michele Mafficini, e la rete dell’ex bomber albaretano, Pier Luigi Dal Bosco, ne è la riprova più lampante. Il raddoppio dei rosso-neri de La Prova di San Bonifacio è opera di Palazzin (da Pianeta-calcio.it)

San Vitale- Altavilla 0-1  : per questa partita abbiamo pubblicato la cronaca della redazione con le foto di Monica Centomo

Classifica cannonieri:

2 reti: Schenato V. (Alte), Maran (Sossano),

1 rete: Singh (Alta Valle del Chiampo), Neri (Altavilla), Dal Santo, Marzotto,  Sartori, Vujic (Alte),  Pavan (Brendola), Giuriato (Castelgomberto), Marchese Antonio (Locara), Masetto (Lonigo),  Agosti, Trevisan (Montecchio San Pietro),  Dal Bosco, Palazzin (Provese),  Bevilacqua, Guiotto (Real Brogliano), Burato (Real Monteforte), Battistella (Sossano);

Sull'Autore

Federico Formisano